Docsity non è ottimizzato per il browser che stai usando. Per una miglior fruizione usa Internet Explorer 9+, Chrome, Firefox o Safari!
Scarica Google Chrome
   Ritorna all'inzio

Qual è la definizione di Dislocazione a destra e dislocazione a sinistra nella sintassi?

Dislocazione a destra e dislocazione a sinistra nella sintassi

Risposte (4)

dottorlove 19-09-2012
a dislocazione a destra (DD) è un fenomeno linguistico la cui struttura è caratterizzata dalla presenza di un pronome sintatticamente superfluo collocato all’inizio dell’enunciato che anticipa un nome o un sintagma con funzione di complemento oggetto diretto o indiretto e che ha la funzione di conferire al parlato una maggiore intensità espressiva rispetto ad una struttura sintattica non marcata con disposizione SVO (Soggetto-Verbo-Oggetto). Si osservino i seguenti esempi: ORDINE NON MARCATO DISLOCAZIONE A DESTRA Mario compra il pane Lo compra Mario, il pane Domenica vado in discoteca Ci vado domenica , in discoteca Ho visto tanti film Ne ho visti tanti di film La DD trova la sua massima diffusione nel parlato spontaneo di questi ultimi decenni, ma non è da considerare un fenomeno nuovo perché i primi esempi risalgono già alla letteratura del Duecento: e questo die gli demo a Bonizi livere cinquecento (Testi fiorentini, 1272-1277) onde io sono tenuto di renderla loro, la carta (Nuovi testi fiorentini, 1290-1324) s’ che neuno cavaliere non gli potea durare innanzi a lui (Tristano Riccardiano, XIII)1 fino ad esempi letterari più recenti come la poesia di Giovani Pascoli (1855 - 1912) Il Vischio: “Non li ricordi più, dunque, i mattini meravigliosi?”.
Commenta 
agasbeck91 10-10-2012
Alcuni esempi per capire meglio le dislocazioni: Esempio di frase marcata: dislocazione a sinistra. Un elemento che normalmente si trova dopo il verbo è spostato a inizio frase. L’elemento dislocato mantiene un legame con la costruzione dalla quale è stato “estratto”: o con un pronome personale o con una preposizione che dipende dal verbo. Es. Dobbiamo riesaminare questo problema→ Questo problema lo dobbiamo riesaminare. La ripetizione di “lo” è una forma pleonastica. Nel linguaggio parlato si utilizza spesso ed è quasi ineliminabile. Si mette ad inizio frase quello a cui diamo più importanza nella frase. Es. Loro penseranno agli aspetti organizzativi→ Agli aspetti organizzativi (ci) penseranno loro. Esempio di frase marcata: dislocazione a destra. Presenta gli stessi elementi della dislocazione a sinistra, ma in ordine inverso. Es. Lo dobbiamo esaminare, questo problema.
Commenta 
-1
14ste88 06-03-2013
facilmente intuibile, più difficile definirla
Commenta 
filosofa89cs 09-03-2013
Dislocazione a Sinistra : Ad esempio, il complemento anteposto può indicare il tema della conversazione. In questi casi si parla di dislocazione a sinistra (es.:«L'auto l'ho prestata a Rodolfo» o «A Rodolfo gliel'ho prestata», nella prima frase mettiamo in evidenza l'auto e nella secondo Rodolfo ). Dislocazione a destra [modifica] Nel caso in cui ci si trovi invece di fronte ad un’emarginazione del complemento e alla sua anticipazione mediante un clitico con funzione cataforica senza che si abbia, apparentemente, alcuno spostamento rispetto all’ordine normale Soggetto Verbo Oggetto, si parla invece di dislocazione a destra (es.:«l'ho prestata a Rodolfo, l'auto»). Sul piano informativo, la modifica dell’ordine normale è notevolmente significativa, poiché in questo modo i complementi assumono un valore tematico, sia nella loro posizione anteverbale sia postverbale. Questi tipi di costrutti sono ridondanti in entrambi i casi, dal momento che il complemento viene indicato due volte, si tratta di Dislocazione a Destra
Commenta 

Inserisci la tua risposta

Fino a 3 punti download

Domande correlate