Prepara gli esami con i nostri Tutor Online prova gratis

Avalle, Cassola, Maranzana, Cultura pedagogica. La storia,Torino, Paravia, 2000, Sintesi di Storia Della Pedagogia. Università Alma Mater di Bologna

Storia Della Pedagogia

Materie simili: Storia, Pedagogia
Descrizione: Manuale di storia della pedagogia (Prima parte)
Mostro le pagine  1  -  2  di  23
CULTURA PEDAGOGICA
La Storia
LOCKE
come molti giovani del suo tempo delle classi colte viene proiettato
agli studi classici diventando medico. Nonostante ciò si occupa di
problemi politici ed educativi.
Si pone come uno dei maggiori rappresentanti della monarchia
costituzionale e del liberalismo politico.
Egli sostiene che la società si deve fondare su un contratto sociale in
cui tutti gli uomini non affidano i propri beni al sovrano ma li
distribuiscono tra loro con a capo un uomo di fiducia che tramite delle
leggi specifiche regolarizza ogni cosa nel rispetto di tutti. Cosi per L.
nasce il bisogno di formare un individuo in grado di controllare
fedelmente i beni all’interno della Stato.
Partendo dall’idea che per L. gli uomini sono quel che sono per effetto
della loro ed., dunque l’ed. assume un significato sia individuale che
politico.
Bisogna formare un uomo completo ma anche un individuo
socialmente adatto a governare e a vivere con gli altri.
L’ed. non è solo la somma della conoscenza e di norme di condotta,
ma deve dotare l’allievo di una propria liberta che lo porta ad
acquisire tutte le conoscenze che possono servirgli nel corso della vita.
L. è contro l’innatismo cartesiano poiche sostiene che le idee
provengono dall’esperienza.
Il bisogno di educare parte dal fatto che la mente umana deve essere
considerata come un insieme di capacita conoscitive che si attivano
quando le idee semplici (dall’esperienza interna ed esterna) vengono
elaborate, confrontate e giudicate per produrre ulteriore conoscenza.
La sua opera pedagogica è la raccolta di 217 Pensieri sull’Educazione
in cui non tratta l’ed. in generale ma propone delle riflessioni sulla
formazione dei Gentlemen inglesi che devono guidare le sorti
dell’Inghilterra.
Mentre per i ceti poveri sono sufficienti le Working Schools che
coniugano il lavoro con la presenza forzata in chiesa tutte le
domeniche.
L’ed del gentlemen non avviene in una scuola pubblica ma all’interno
della famiglia stessa sotto la guida del padre e di un precettore privato
in grado di comprendere psicologicamente l’allievo attraverso
l’osservazione , in modo da adeguare l’ed. alle sue caratteristiche
individuali, egli si concentrerà non solo sull’istruzione ma anche sulla
formazione del carattere dell’allievo. L’ed. è vita, non solo
preparazione ad essa, per questo sostiene l’open education, che
valorizza la liberta e la creatività dell’allievo per condurlo
all’autodominio o self-control.
La formazione dell’uomo si attua nelle 3 dimensioni: civiltà, saggezza
e cultura, contesti necessari per migliorare noi stessi e il nostro
rapporto con il mondo.
L’esercizio costante serve a produrre l’abitudine che porta l’allievo ad
acquisire abilità e senso di responsabilità.
L. favorisce il gioco e il lavoro, attraverso cui i bambini esprimono
liberamente la loro creatività e si impegnano in attivita che li faranno
crescere oltre che moralmente anche professionalmente.
ROUSSEAU
Viene collocato tra l’Illuminismo e il Romanticismo. I lumi celebrano
la Ragione mentre R. il sentimento, la società borghese esalta le
etichette mentre R. ciò che è selvaggio.
Per R. la società illuminata è solo un insieme di uomini artificiali e di
passioni fittizie, l’individuo nella società è privo di liberta perche pone
la sua vita al centro della dipendenza dagli altri, dai giudizi altrui
deriva il sentimento della propria esistenza, generando il male sociale.
Il solo modo per sovrastare questa corruzione sociale è quella di
rifondare la società stessa attraverso la riscoperta della bontà umana
nelle sue origini. Per farlo R. non pensa di riportare l’uomo alla
condizione di selvaggio, sia xche la società non si puo distruggere sia
xche non si puo dimostrare che tutto il bene risiede nella natura e tutto
il male nella società. Bisogna riorganizzare quindi la società su basi
nuove, una nuova ed. che forma un uomo nuovo.
Locke puntava all’ed. di un giovane ben inserito nella società che non
rinuncia alle differenze e ai privilegi di classe, R. invece punta alla
La preview di questo documento finisce qui| Per favore o per leggere il documento completo o scaricarlo.
Informazioni sul documento
Visite: 1000+
Downloads : 14
Universita: Università Alma Mater di Bologna
Data di caricamento: 18/10/2013
Incorpora questo documento nel tuo sito web:
Docsity non è ottimizzato per il browser che stai usando. Per una miglior fruizione usa Internet Explorer 9+, Chrome, Firefox o Safari! Scarica Google Chrome