Prepara gli esami con i nostri Tutor Online prova gratis

Informatica Giuridica - FAQ del professor Cesare Maioli, Guide di Informatica Giuridica. Università Alma Mater di Bologna

Informatica Giuridica

Descrizione: Faq Corso Informatica Giuridica Unibo (Maioli)
Mostro le pagine  1  -  2  di  3
La preview di questo documento finisce qui| Per favore o per leggere il documento completo o scaricarlo.
Informazioni sul documento
Caricato da: runbri12
Visite: 1000+
Downloads : 0
Universita: Università Alma Mater di Bologna
Indirizzo: Giurisprudenza
Data di caricamento: 07/05/2012
Incorpora questo documento nel tuo sito web:
FAQ - Informatica Giuridica - Prof. Cesare Maioli

FAQ - Informatica Giuridica Prof. Cesare Maioli

1. Qual è la durata del corso?

Dal 23 settembre al 10 dicembre 2011.

2. Quando si tengono le lezioni?

Orario giovedì 15-17, venerdì 11-13.

3. Dove si reperiscono informazioni sul corso?

A lezione e in due siti di riferimento: quello ufficiale in http://www. giuri.unibo.it, e quello che contiene copie delle slide e altre in- formazioni nel portale Cirsfid e cioè http://www.cirsfid.unibo.it/ didattica poi Corsi di Studio -> Bologna -> Corso di Laurea Magi- strale in Giurisprudenza -> Informatica giuridica. Per entrambi occorre fare riferimento alle informazione relative all’a.a. 2011-2012.

4. Come si svolge l’esame?

L’esame consiste di una prova scritta con circa 12-13 domande a rispo- sta aperta su tutto il programma svolto. Essa può essere seguita da una prova orale di chiarimento e approfondimento delle risposte in caso il docente lo reputi necessario e in ogni caso in via residuale.

La prova si divide in due parti: informatica del diritto e diritto dell’in- formatica. Occorre conseguire almeno la sufficienza in entrambe le parti al fine di ottenere una valutazione positiva globale. Quindi nel caso in cui una delle due parti risulti gravemente negativa non si procederà alla valutazione dell’elaborato anche laddove la prova nella rimanente parte sia eccellente (copie dei compiti somministrati negli anni scorsi sono reperibili tra i materiali del sito Cirsfid).

La prova scritta va pensata come una versione resa per iscritto delle risposte che potrebbero essere date all’orale; non ci sono quindi rego- lamenti sulle prove scritte in concorsi di assunzione effettuati da enti pubblici che siano pertinenti e applicabili.

Si apprezza grandemente la focalizzazione e precisione puntuale sui temi presenti nelle domande, senza divagazioni, premesse, inquadramenti, appendici.

La prova orale, che diviene principalmente un commento alle risposte già fornite nello scritto, serve dunque solo nei casi in cui il docente

1

ritenga di non aver elementi completi per valutare le risposte date allo scritto.

Il voto, come da prassi vigente, viene attribuito dal docente.

5. Cosa significa essere “frequentanti”?

Il corso si articola in 20-22 lezioni frontali; la presenza per tutta la loro durata al 70% di esse permette allo studente di considerarsi “frequen- tante” e quindi accedere al pre-appello.

6. Come sono state verificate le frequenze?

Sono state richieste le firme dei presenti in tutte le lezioni e sono ef- fettuati controlli a campione delle effettive presenze in aula e della paternità della firma.

7. Qual è il vantaggio di essere “frequentante”?

Non vi è nessuna differenza di programma né di carico di studio tra frequentanti e non frequentanti. Tutti gli studenti studiano lo stes- so programma. La frequenza porta a un recepimento più articolato e commentato del programma.

8. Come si può conoscere l’esito della prova scritta?

I risultati delle prove scritte saranno accessibili, ordinati per numero di matricola, nel sito del Docente http://www.unibo.it/SitoWebDocente/ default.htm?UPN=cesare.maioli@unibo.it.

9. Se non si ottiene una valutazione positiva alla prova scritta, vi è il salto d’appello?

No. Non rimane alcuna traccia formale né informale.

10. Per quanto tempo rimane valida la valutazione della prova scritta?

Fino alla sua accettazione. Nel caso di valutazione positiva della prova scritta, non valgono eventuali valutazioni positive riportate in prece- denti prove scritte. Si invitano gli studenti a registrare la valutazione nel corso del primo appello disponibile. Occorre iscriversi all’appello secondo le regole della Facoltà.

11. Su che materiali si deve preparare l’esame?

Su libri e slide come indicato sul sito ufficiale del corso in http://www. giuri.unibo.it, in relazione naturalmente all’a.a. 2011-2012. Si ricor- da che lo studio è parte essenziale e irrinunciabile della preparazione.

2

Per quanto riguarda la parte di diritto dell’informatica sono state rese disponibili ai frequentanti le slide relative al libro di Pascuzzi. Tali slide non sono di interesse per i non frequentanti che fanno riferimento al libro di Di Cocco - Sartor.

12. Si può preparare l’esame su materiali differenti da quelli indi- cati?

No, in linea di massima. Le domande faranno riferimento al program- ma indicato e svolto nel corso dell’a.a. 2011-2012. Fino all’esame di dicembre 2010 si fa riferimento all’a.a. 2010-2011, con l’eccezione di quei “frequentanti” che sostengono il pre-appello.

13. Dove si possono reperire informazioni aggiornate e le slide utilizzate a lezione dai docenti?

All’indirizzo www del Cirsfid sopra specificato (domanda e risposta 3).

14. In relazione ai libri indicati, come vanno studiate le note?

Nel libro di Pascuzzi le note sono a piè di pagina e vanno studiate quelle attenenti ai capitoli indicati e svolti. Per il libro di Sartor, dove le note sono più ampie, numerose e raccolte a parte, si fornisce l’elenco delle note da studiare in quanto parte essenziale delle lezioni svolte. Si tratta dunque delle note numero: 11, 12, 13, 14, 15, 27, 38, 39, 40, 42, 43, 44, 48, 52, 59, 60, 61, 62, 63, 64, 65, 66, 67, 69, 71, 72, 75, 77, 78, 79, 80, 88, 89, 90, 91, 95, 97, 101, 102, 103, 105, 106, 107, 108, 109, 113, 114, 115, 119, 122, 124, 129, 131, 139, 141, 142, 144, 151, 161, 162, 163, 165, 167, 171, 172, 175, 177, 186, 188, 189, 191, 192, 193, 195, 196, 200, 201, 203, 204, 209, 213, 216, 218, 224, 237, 239, 247, 248, 259.

15. Come si può contattare il docente?

Gli studenti potranno contattare il docente tramite email a cesare.maioli@unibo.it o rivolgersi al medesimo prima e dopo le lezioni. Nel caso di ricevimen- to, l’ufficio si trova in via Zamboni 22, scala a destra, laboratori Cirsfid, secondo piano.

(aggiornato al 20 febbraio 2012)

3

Docsity non è ottimizzato per il browser che stai usando. Per una miglior fruizione usa Internet Explorer 9+, Chrome, Firefox o Safari! Scarica Google Chrome