Laminazione e Trafilatura - Esercitazione - Tecnologia Dei Materiali, Esercitazioni e Esercizi di Tecnologia Dei Materiali. Politecnico di Torino
zzari
zzari11 aprile 2012

Laminazione e Trafilatura - Esercitazione - Tecnologia Dei Materiali, Esercitazioni e Esercizi di Tecnologia Dei Materiali. Politecnico di Torino

PDF (60 KB)
1 pagina
16Numero di download
1000+Numero di visite
100%su 2 votiNumero di voti
Descrizione
Esercitazione per il corso di Tecnologia Dei Materiali riguardante esercizi risolti di Laminazione e Trafilatura
20punti
Punti download necessari per scaricare
questo documento
Scarica il documento
Anteprima1 pagina / 1
Scarica il documento
Microsoft Word - Esercizi di deformazione plastica per BIO.doc

LAMINAZIONE In un’operazione di laminazione a freddo,sono noti i seguenti valori: - Larghezza del laminato: 0b = 500 mm - Spessore iniziale: S 0 = 50 mm - Lunghezza iniziale: ol = 3m - Riduzione di spessore pari al 30% - Diametro cilindri: D = 600 mm - Velocità di uscita del laminato vu = 1 m/s

- Caratteristiche del materiale: −

0σ = 500 MPa; n = 0,8 Calcolare la potenza assorbita dall’albero motore (considerando un rendimento di trasmissione pari a η =0,75) e l’energia elettrica assorbita dalla rete (assumendo gli altri rendimenti necessari).

LAMINAZIONE

Con una passata di laminazione a freddo si vuole ridurre lo spessore di un piatto d’acciaio (largo 200 mm) da 40 a 30 mm. Sapendo che i cilindri hanno diametro D = 300 mm e che la loro velocità di rotazione è di 18,5 giri/minuto, determinare. - il valore minimo del coefficiente di attrito per rendere possibile l’operazione - la velocità di uscita del laminato, tenendo presente che la velocità d’ingresso è di vi= 16 m/min - la potenza richiesta al motore di avanzamento dei cilindri,sapendo che la resistenza alla

deformazione e’ data dalla legge −

σ = 530· 26,0−

ε [MPa]

TRAFILATURA Si vuole trafilare una vergella di acciaio. I dati del problema sono i seguenti:

- Curva d’incrudimento del materiale descritta dalla relazione −

σ = 900· 18,0−

ε [MPa] - Diametro iniziale Di = 15 mm - Riduzione di area pari al 20% - Incremento lavoro per attrito e distorsione 30% - Velocità di trafilatura 0,3 m/s Si vuole conoscere: la potenza reale necessaria a eseguire la trafilatura.

TRAFILATURA Un filo in acciaio avente diametro a 3 mm è trafilato a freddo in due passaggi, ciascuno dei quali determina una riduzione di sezione pari al 20%. I motori che muovono i due tamburi di trascinamento del filo hanno la medesima potenza massima pari a 4 KW. Si calcoli la massima velocità possibile del filo all’uscita dalla seconda filiera, sapendo che la resistenza del materiale alla deformazione è

σ = 530· 26,0−

ε [MPa] e che la forza di trazione deve essere maggiorata del 40% per tener conto dell’attrito nella filiera e delle perdite per distorsione.

commenti (0)
non sono stati rilasciati commenti
scrivi tu il primo!
Scarica il documento