Prepara gli esami con i nostri Tutor Online prova gratis

Riassunto esame Scienze della Comunicazione - Rif: Professione giornalista, Papuzzi, Sintesi di Scienze Della Comunicazione. Università Alma Mater di Bologna

Scienze Della Comunicazione

Descrizione: Riassunto del corso di Scienze della Comunicazione del prof Sarti- Esame sul testo Professione giornalista di Papuzzi
Mostro le pagine  1  -  2  di  19
PROFESSIONE
GIORNALISTA
- A.Papuzzi-
Cap. 1 LA NOTIZIA GIORNALISTICA
La storia:
All’inizio del 1800 i giornali erano un prodotto di èlite, si occupavano di fatti politici e commerciali;
venivano confezionati su 4 pagine, la prima e l’ultima erano dedicate alle inserzioni pubblicitarie;
costavano 6 cent (da qui il termine six-penny papers), avevano una bassa tiratura e per lo più venivano
venduti in abbonamento.
Il 1833 vede la nascita del “SUN”, primo quotidiano di NY venduto dagli strilloni di strada a un solo
penny: successo immediato!
Anni ’30, svolta Jacksoniana: Andrew Jackson, uomo del Partito Democratico contro monopoli e
privilegi, mutò le condizioni sociali del Paese . Gli editori intuirono che si era aperto un nuovo mercato
in cui i giornali non erano più privilegio di pochi, ma diventavano una merce a disposizione di tutti.
Cambia il modello del giornale quotidiano perché cambiano i lettori = PENNY PRESS
Cambiamenti:
- mutano i titoli delle testate
- le inserzioni pubblicitarie diventano fonte di introiti
- indipendenza dai circoli politici
- contenuti dell’informazione: qualsiasi fatto poteva acquisire lo status di notizia. La notizia viene
inventata
- nasce il giornalista professionista
Il concetto di notizia:
La notizia è il pane del giornalista, la sua bravura sta nel capire quale fatto può fare notizia, cioè
interessare il pubblico. Egli attua un importante processo di selezione e interpretazione.
Lo SCOOP è la notizia che gli altri non hanno, il BUCO la notizia che tu non hai.
Caratteristica principale della notizia è l’IMPREVEDIBILITA’. Le cattive notizie hanno più attrazione.
La notizia è RELATIVA: agli stessi avvenimenti si possono dare versioni diverse, perfino opposte,
poiché il giornalista che scrive implica la propria valutazione personale. Ciò che fa di un fatto una
notizia è la relazione con un pubblico e chi stabilisce questa relazione è il giornalista, egli infatti ne
coglie le necessità e l’importanza.
La notizia è ciò che ne fanno i giornalisti, sono loro a produrre la notizia dandole forma. La funzione
della notizia è quella d’informare, cercando anche di creare empatia verso la testata.
Avvenimento e pubblico:
L’avvenimento NON è la notizia: per quanto fedele possa essere, la notizia non è mai la riproduzione
della realtà, ma è un’interpretazione. Un avvenimento può quindi dare origine ad una notizia, ma
dev’essere evidente, registrabile o certificabile. Ogni notizia deve contenere le risposte alle 5 W”, che
indicano le info minime per certificare l’avvenimento.
Il pubblico è il secondo cardine della notizia, questo ha sempre il potere d’influenzare i meccanismi da
cui nascono le notizie. Il giornalista deve quindi cercare di immedesimarsi in un pubblico.
La forma standardizzata rende riconoscibili le notizie e cattura l’attenzione; la difficoltà sta nel suscitare
emozione e senso d’identificazione nel lettore.
Lippmann vietman , età dei reporter in amreica, funzione della notizia è informare il pubblico, notizia e
verità non sono la stesa cosa!
Rappresentazione e contrapposizione:
Il carattere specifico di una notizia, ciò che determina l’interesse del pubblico, cambia di volta in volta e
può essere la rilevanza, la novità, l’originalità, il mistero, la drammaticità, l’utilità. Per scegliere le notizie
giuste, un buon giornalista non deve solo avere “fiuto”, ma deve anche attenersi a due criteri
fondamentali:
1. RAPPRESENTAZIONE: il giornalista deve chiedersi come gli eventi e i protagonisti di un
avvenimento entrino in rapporto con i modelli sociali e culturali dominanti; avvenimenti come specchio
della realtà in cui viviamo.
2. CONTRAPPOSIZIONE: il giornalista deve domandarsi quanto un avvenimento contrasti
con un’opinione convenzionale, un modello consolidato; dare al lettore ciò che meno si aspetta; grazie
a questo criterio si possono individuare gli scoop.
I valori notizia:
Gatekeepers: coloro che selezionano tra il vasto numero di notizie in entrata, quelle che verranno
pubblicate
NEWS VALUES: criteri valutativi convenzionali e mutevoli che regolano la selezione, stereotipi non
oggettivi che danno indicazioni sulla forma che la notizia deve assumere per catturare l’attenzione del
lettore. Il giornalista gatekeepers seleziona le notizie da pubblicare in rapporto a determinati valori e
criteri di notiziabilità (newsworthiness). Questi possono essere suddivisi in due grandi categorie:
1. In rapporto all’interesse del pubblico: (incuriosire, emozionare, colpire, informare)
-NOVITA’: fatti imprevedibili
-VICINANZA: in senso fisico e figurato, più è vicino, più interessa
-DIMENSIONE: più è grande il fatto, più è forte l’impatto
-COMUNICABILITA’: più il fatto è semplice da capire, più forte attenzione
-DRAMMATICITA’: le notizie negative interessano di più perché è più forte l’emozione
che suscitano
-CONFLITTUALITA’: i conflitti tra antagonisti provocano interesse
-CONSEGUENZE PRATICHE: notizie di pubblica utilità che possono avere un riscontro
sulla vita quotidiana
-HUMAN INTEREST: carica di umanità di una notizia
-IDEA DI PROGRESSO: gli avanzamenti scientifici creano interesse
-PRESTIGIO SOCIALE: i protagonisti dei fatta appartengono ad un’èlite della società.
2. In rapporto ai metodi e alle esigenze redazionali:
1° LIVELLO: in base alla natura dell’avvenimento
2
La preview di questo documento finisce qui| Per favore o per leggere il documento completo o scaricarlo.
Informazioni sul documento
Caricato da: fafra1301
Visite: 13330
Downloads : 50+
Universita: Università Alma Mater di Bologna
Data di caricamento: 17/01/2013
Incorpora questo documento nel tuo sito web:
Docsity non è ottimizzato per il browser che stai usando. Per una miglior fruizione usa Internet Explorer 9+, Chrome, Firefox o Safari! Scarica Google Chrome