Sintesi sulla Seconda Rivoluzione Industriale, Sintesi di Storia. Università di Torino
max
max6 maggio 2010

Sintesi sulla Seconda Rivoluzione Industriale, Sintesi di Storia. Università di Torino

DOCX (12 KB)
2 pagine
50Numero di download
1000+Numero di visite
100%su 22 votiNumero di voti
16Numero di commenti
Descrizione
appunti di storia sulla Seconda Rivoluzione Industriale
40punti
Punti download necessari per scaricare
questo documento
Scarica il documento
Anteprima2 pagine / 2
Scarica il documento

LA SECONDA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE

Nonostante le crisi verificatesi a fine ottocento, lo sviluppo industriale non si arrestò. Infatti nell’ultimo decennio del secolo, cominciò una nuova fase di espansione economica che prende il nome di seconda rivoluzione industriale. Essa si distingue dalla prima quella inglese del settecento per diversi aspetti. Al carbone e al vapore si affiancarono e si sostituirono nuove fonti di energia, come l’elettricità e il petrolio. I settori dominanti dell’economia non furono più le industrie tessili, cotoniere e laniere. Aumentò ancora il numero dei paesi industrializzati.

L’industria siderurgica lavora i minerali di ferro per ottenere la ghisa e l’acciaio. Quest’ultimo materiale poté essere ottenuto a basso costo, grazie ad uno speciale apparecchio detto: convertitore de Bessemer . l’ingegnere Henry Bessemer. Tutte le rotaie di ghisa furono sostituite da rotaie di acciaio molto più duro e resistenti, e le industrie siderurgiche lavorarono a pieno ritmo. Cominciò ad espandersi anche l’industria petroliera. L’ingegnere tedesco Gottlieb Daimler brevettò il primo motore a benzina veramente efficace nel 1883 e pochi anni più tardi apparve la più antica antenata dell’automobile. In America si estraeva petrolio già dal 1859 John Rockefelle, aveva fondato fin dal 1870 la prima società per la raffinazione del petrolio, la Standard Oli Company.

Altrettanto spettacoloso fu lo sviluppo dell’industria elettrica. La prima macchina generatrice di corrente elettrica, la dinamo, fu messa a punto negli anni 60. Dalla combinazione di dinamo e di turbine (grandi ruote a pale mosse ad acqua o a vapore) nacquero sul finire del secolo le centrali elettriche, che producevano elettricità. L’energia elettrica fu subito impegnata nelle industrie e nei trasporti. Molti treni cominciarono a funzionare elettricamente anziché al carbone. Motori elettrici furono applicati ai tram.

Il numero dei paesi industrializzati aumentò. Al gruppo più antico, formato da Inghilterra, Belgio e Francia a cui si erano affiancati verso la metà del secolo la Germania, gli Stati Uniti e, l’ Austria e la Svizzera si aggiunsero ora la repubblica ceca, l’Italia settentrionale le Svizzera. La Russia e il Giappone. Visse un periodo fra i più prosperi della sua storia. Nuovi paesi guida dell’industrializzazione divennero la Germania e, soprattutto, gli Stati Uniti.

A sostegno dell’industria si modernizzò il sistema bancario. Le banche tradizione si incentravano intorno alla figura di un banchiere ricchissimo. Le banche moderne raccoglievano invece i depositi di migliaia di piccoli e medi risparmiatori e concedevano agli imprenditori crediti dietro interesse, finanziando così le iniziative industriali. Nei pagamenti le sterlina inglese era la moneta più forte, ma accanto ad essa circolavano anche le banconote gli assegni, e le cambiali. Le novità dell’industria venivano presentate al pubblico per mezzo di esplosioni universitarie universali, grandi mostre che attiravano folle enormi di visitatori ed erano aperte a espositori di tutti i paesi. La prima fu inaugurata a Londra. Per trasmettere ai visitatori un’ idea di progresso e di modernità le esposizioni erano allestite in edifici dall’aspetto spettacolare. Così l’esplosione londinese del 1851 fu ospitata in un palazzo di vetro e di ferro e per l’esplosione del 1889 venne eretta nel centro di Parigi una torre di

acciaio alta 300 metri, la famosa tour Eiffel, così chiamata dal nome dell’ingegnere che la progettò.

commenti (16)
molto utile
ben fatto!
ottimo lavoro
quanti punti ci voglio per scaricare questo appunto?
come faccio ad ottenere punti?
Scarica il documento