Formule esercizi microeconomia, Formulas and forms for Political Economy. Università degli Studi di Bari Aldo Moro
Aboutsponge
Aboutsponge

Formule esercizi microeconomia, Formulas and forms for Political Economy. Università degli Studi di Bari Aldo Moro

PDF (59 KB)
3 pages
3Number of download
1000+Number of visits
100%on 1 votesNumber of votes
Description
Formule più importanti
20 points
Download points needed to download
this document
Download the document
Preview3 pages / 3
Download the document
Microsoft Word - Formule esercizi microeconomia

ECONOMIA POLITICA

Parte prima - Microeconomia

FORMULE UTILI

Equilibrio di mercato

1. Equilibrio di mercato: quantità domandata = quantità offerta.

Quantità e prezzo di equilibrio (Q* e P*) si trovano ugualiando la funzione

di domanda alla funzione di offerta:

=

2. Il surplus del consumatore è dato da:  

, dove A è l’intercetta sull’asse delle

ordinate (P) della funzione di domanda (A è il prezzo massimo che il consumatore è

disposto ad acquisire il bene)

3. Il surplus del produttore è dato da:   

, dove A è l’intercetta sull’asse delle ordinate

(P) della funzione di domanda (B è il prezzo minimo al quale il produttore è disposto a

venere il bene)

4. Il ricavo totale dei produttori ed anche alla spesa totale dei consumatori è:

  

5. Elasticità della domanda rispetto al prezzo:   ∆

∆  

Q*

P*

E

A

B

Scelta del paniere ottimale

I due beni sono x e y, è il prezzo del bene x e è il prezzo del bene y. R è il reddito a

disposizione.

6. Vincolo di bilancio:         

7. l’intercetta sull’asse delle ascisse (x) è:   



8. l’intercetta sull’asse delle ordinate (y) è:   



9. l’inclinazione del vincolo di bilancio è: - 



10. Scelta ottimale del consumatore: La soluzione è data dal seguente sistema con due

equazioni e due incognite:

   

 .

   !    "

dove il    #$

#$ .

Nota: Il paniere ottimale si trova nel punto in cui il vincolo di bilancio è tangente alla curva di

indifferenza.Nel caso di funzione non lineare la pendenza non è costante, ma va calcolata in

ogni punto. La pendenza di una curva in un determinato punto è la pendenza della tangente

che passa per quel punto. E’ la derivata prima.

Nel caso di una funzione non lineare come quella dell’utilità    #$

#$ .

Produzione

11. Prodotto medio:  

%

12. Prodotto marginale: &  ∆

∆%

13. Costo totale: '  '(  ')

14. Costo medio totale: '  *+

15. Costo medio variabile: ')  *,

16. Costo marginale: '&  ∆*+

17. Ricavo totale   

18. Ricavo medio: -./0  1+

19. Ricavo marginale: &  ∆1+

20. Condizione di ottimo in un mercato di concorrenza perfetta: CMg = RMg = P

(è la condizione sotto la quale l’impresa massimizza il profitto).

Nota: In un mercato di concorenza perfetta le imprese non determinano il prezzo, quindi sono price-

takers e il prezzo è uguale per tutte le imprese (e coincide con il prezzo di mercato).

21. L’impresa decide di produrre nel breve periodo solo se i suoi ricavi sono superiori ai

costi variabili: RMG > CMV

22. Nel lungo periodo un’impresa in concorrenza perfetta produce al costo medio minimo.

Nel punto del costo medio minimo si avrà che il costo medio totale è uguale al costo

marginale: CMT=CMg

23. Profitto: 2    '

24. La quantità prodotta totale (dell’intero mercato) è: Q=q*N, dove q è la quantità prodotta

dalla singola impresa e N è il numero delle imprese operanti sul mercato.

25. La condizione di massimo profitto del monomoplista è: RMg = CMg.

Nota: il vincolo del monopolista è la curva di domanda del mercato infatti nel monopolio: curva di domanda aggregata di mercato = curva di domanda del monopolista.

26. Il ricavo marginale relativo ad una funzione di domanda lineare è una funzione che ha

la stessa intercetta e inclinazione doppia: alla funzione di domanda P = a – b Q

corrisponde un ricavo marginale RMg = a – 2bQ.

27. Il surplus del produttore monopolista è dato da: (P* - CMg)Q*

no comments were posted
Download the document