Economie politique italien, Slides de Droit de l'Economie Internationale. Université de Nantes
lastealer
lastealer

Economie politique italien, Slides de Droit de l'Economie Internationale. Université de Nantes

32 pages
66Numéro de visites
Description
Cours sur la macro économie en italien
20 points
Points de téléchargement necessaire pour télécharger
ce document
Télécharger le document
Aperçu3 pages / 32
Ceci c'est un aperçu avant impression
3 pages affichées sur 32 total
Télécharger le document
Ceci c'est un aperçu avant impression
3 pages affichées sur 32 total
Télécharger le document
Ceci c'est un aperçu avant impression
3 pages affichées sur 32 total
Télécharger le document
Ceci c'est un aperçu avant impression
3 pages affichées sur 32 total
Télécharger le document
Economia Politica

Economia Politica

Grazia Graziosi

DEAMS

Macroeconomia: un quadro generale

Macroeconomia versus microeconomia

La microeconomia studia il comportamento degli individui e delle imprese nei singoli mercati:

si concentra su come i singoli individui e le imprese prendono le loro decisioni e sulle conseguenze di tali decisioni.

La macroeconomia analizza il comportamento aggregato dell’economia:

analizza il modo in cui le azioni di tutti gli individui e di tutte le imprese interagiscono e come queste relazioni determinano l’andamento del sistema economico nel suo complesso.

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 2 / 32

Macroeconomia: un quadro generale

Macroeconomia versus microeconomia

L’economia aggregata , somma delle singole azioni degli individui e delle imprese Le azioni individuali, accumulandosi, producono un risultato maggiore della loro semplice somma

esempio: Paradosso della Parsimonia

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 3 / 32

Macroeconomia: un quadro generale

Macroeconomia versus microeconomia

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 4 / 32

Macroeconomia: un quadro generale

Temi principali della macroeconomia

il ciclo economico: alternanza tra flessioni e rialzi di breve durata

la crescita del sistema economico di lungo periodo

le fluttuazioni della produzione

l’nflazione

la disoccupazione

i tassi di cambio

la bilancia dei pagamenti, etc. ...

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 5 / 32

Macroeconomia: un quadro generale

Temi principali della macroeconomia

La macroeconomia studia l’andamento e le relazioni tra variabili aggregate, quali:

Prodotto Interno Lordo (PIL); Tasso di inflazione; Tasso di disoccupazione; Tasso di interesse; Tasso di cambio; Livello del mercato azionario.

Indicatori economici che fotografano lo stato dell’economia e determinano l’andamento del sistema economico

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 6 / 32

Macroeconomia: un quadro generale

Il ciclo economico

Schematizza come l’economia si evolva nel tempo

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 7 / 32

Macroeconomia: un quadro generale

I cicli economici internazionali

L’evolversi dell’economia nel tempo: fenomeno internazionale

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 8 / 32

Macroeconomia: un quadro generale

Crescita economica di lungo periodo

La tendenza persistente all’aumento della quantità di beni e servizi nel tempo prodotti dall’economia

Crescita economica degli Stati Uniti: 1890-1995

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 9 / 32

Seguire l’andamento della macroeconomia

Le misurazioni macroeconomiche

Conti del prodotto e del reddito nazionale: registrano la spesa dei consumatori, le vendite dei produttori, la spesa per investimento, la spesa pubblica e altri flussi monetari. misurano il valore di mercato complessivo dei beni e dei servizi prodotti dall’economia.

Prodotto Interno Lordo PIL: valore totale di tutti i beni e servizi finali prodotti da un sistema economico in un dato periodo di tempo, generalmente un anno

La qualificazione interno sta a significare che l’attività economica presa in considerazione è quella che si svolge entro i confini geografici, indipendentemente dalla residenza degli agenti economici La qualificazione lordo segnala che si sta prendendo in considerazione la produzione che riguarda: sia la sostituzione di beni di investimento usurati sia i nuovi beni di investimento che vanno ad accrescere lo stock di capitale

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 10 / 32

Seguire l’andamento della macroeconomia

Le misurazioni macroeconomiche

La misurazione del PIL: somma del valore complessivo della produzione delle imprese nazionali di beni e servizi finali; calcolo della spesa totale per l’acquisto di beni e servizi finali; Calcolo del reddito totale dei fattori pagato dalle imprese ai nuclei familiari presenti nel sistema economico.

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 11 / 32

Seguire l’andamento della macroeconomia

Le misurazioni macroeconomiche

Il calcolo del PIL: Miniere

Italia snc Acciai Italia

srl Auto Italia Spa

Totale reddito fattori

Valore delle vendite

4200 (minerale)

9000 (acciaio) 21500

(automobile)*

Beni intermedi 0 4200

(minerale) 9000 (acciaio)

Salari 2000 3700 10000 15700§

Interessi passivi 1000 600 1000 2600§ Affitto 200 300 500 1000§ Profitti 1000 200 1000 2200§ Spesa totale dell’impresa

4200 9000 21500

Valore aggiunto dell’impresa = Valore delle vendite - Costo dei beni intermedi

4200^

4800^

12500^

* Spesa aggregata per l’acquisto dei beni e servizi finali prodotti nel paese = 21500 § Pagamento totale ai fattori = 21500 ^ Somma del valore aggiunto = 21500

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 12 / 32

Seguire l’andamento della macroeconomia

Le misurazioni macroeconomiche

PIL: statistica interessante e utile che offre la possibilità di confrontare le dimensioni di diverse economie, ma non è una misura ideale della crescita dell’economia nel tempo Il Prodotto Interno Lordo reale

La qualificazione reale implica che la misura del PIL è corretta per tener conto delle variazioni nel livello generale dei prezzi

PIL reale: valore totale dei beni e servizi finali prodotti dal sistema economico in un dato anno, calcolato come se i prezzi fossero rimasti costanti al livello di un anno base di riferimento.

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 13 / 32

Seguire l’andamento della macroeconomia

Le misurazioni macroeconomiche

Il calcolo del PIL reale:

Anno 1 Anno 2 Quantità A 2000 2200 Prezzo A (€) 0,25 0,30 Quantità B 1000 1200 Prezzo B (€) 0,50 0,70 PIL (miliardi di €) 1000 1500 PIL reale (miliardi di € Anno 1) 1000 1150 Valore produzione aggregata dell’Anno 2 espressa ai prezzi

dell’Anno 1: (2200x0, 25) + (1200x0, 50) = 1150

Valore produzione aggregata dell’Anno 1: 1000

Il PIL misurato ai prezzi dell’Anno 1 è aumentato del 15%, da 1000 a 1150

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 14 / 32

Seguire l’andamento della macroeconomia

Le misurazioni macroeconomiche

Il PIL reale pro capite: corrisponde alla produzione aggregata media per individuo se il PIL reale è diviso per il numero degli occupati, otteniamo un indice sintetico del benessere materiale della nazione è utile in molte circostanze, ad esempio perché permette di confrontare la produttività del lavoro tra diversi paesi un aumento del PIL reale pro capite equivale a un’espansione della frontiera delle possibiltà di produzione di un paese, ma non è detto che la società metta a frutto la maggiore capacità produttiva dell’economia per miglirare il proprio tenore di vita il PIL reale pro capite è quindi un indice imperfetto perché non fornisce nessuna informazione sulla distribuzione del reddito. Ma, generalmente, è il miglior indice disponibile.

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 15 / 32

La crescita economica di lungo periodo

Sistemi economici a confronto nel tempo e nello spazio

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 16 / 32

La crescita economica di lungo periodo

Sistemi economici a confronto nel tempo e nello spazio

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 17 / 32

La crescita economica di lungo periodo

I tassi di crescita

La crescita economica di lungo periodo è un processo graduale nel quale il PIL pro capite cresca al massimo di pochi punti percentuali qual è il rapporto che intercorre tra il tasso di crescita annuo del PIL reale pro capite e la variazione di lungo periodo del PIL reale pro capite?

regola del 70: se una variabile cresce al tasso g%, si raddoppia dopo circa 70/g anni

Anni necessari perché la variabile raddoppi = 70

Tasso di crescita annuo della variabile

La regola del 70 si applica solo per tassi di crescita positivi

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 18 / 32

La crescita economica di lungo periodo

Le fonti di crescita del lungo periodo

Produttività: misura l’aumento medio annuo di produzione del lavoratore È determinata da:

capitale fisico: disponibilità di attrezzature e strutture per la produzione di beni; a sua volta è la conseguenza di un processo di produzione capitale umano: conoscenze e abilità acquisite attraverso l’istruzione, l’addestramento e l’esperienza professionale progresso tecnologico: i mezzi tecnici disponibili per la produzione di beni e servizi

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 19 / 32

La crescita economica di lungo periodo

La funzione di produzione aggregata

È una relazione che mostra in che modo la produttività dipenda dal capitale fisico, dal capitale umano e dal progresso tecnologico a partià di condizioni, la funzione di produzione aggregata presenta rendimenti decrescenti del capitale fisico

quantità addizionali di capitale fisico sono via via meno produttive quando la quantità di capitale umano e lo stato della tecnologia sono tenuti costanti

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 20 / 32

La crescita economica di lungo periodo

Capitale fisico e produttività

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 21 / 32

La crescita economica di lungo periodo

Progresso tecnologico e crescita della produttività

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 22 / 32

La crescita economica di lungo periodo

Le ragioni delle differenze tra i tassi di crescita

Le economie con tassi di crescita più elevati sono quelle che più tendono a

accumulare capitale fisico; arricchire il capitale umano; investire in Ricerca e Sviluppo (R&S).

L’intervento pubblico può promuovere o ostacolare le fonti della crescita di lungo periodo

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 23 / 32

Inflazione e deflazione

Inflazione e deflazione

Inflazione: aumento del livello generale dei prezzi nel breve periodo ha un andamento strettamente legato al ciclo economico nel lungo periodo è determinata principalmente da variazioni nell’offerta di moneta

Deflazione: calo del livello generale dei prezzi contrazione degli investimenti

Obiettivo delle politiche macroeconomiche è la stabilità dei prezzi, una situazione in cui il livello generale dei prezzi varia molto lentamente o non varia affatto

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 24 / 32

Gli indici dei prezzi e il livello generale dei prezzi

Gli indici dei prezzi

Sono indicatori di sintesi che misurano le variazioni temporali nel livello generale dei prezzi di un particolare paniere di mercato riferito alle abitudini di acquisto di un consumatore medio

I beni e servizi che rientrano nel paniere sono pesati tenendo conto della diversa rilevanza che i singoli prodotti assumono sulla spesa complessiva per consumi delle famiglie

La misura del livello generale dei prezzi è normalizzata in modo che sia pari a 100 nell’anno base

Indice dei prezzi in un dato anno = Costo del paniere di mercato in un dato anno

Costo del paniere di mercato nell’anno base x100

Grazia Graziosi (DEAMS) Economia Politica 25 / 32

Aucun commentaire n'a été pas fait
Ceci c'est un aperçu avant impression
3 pages affichées sur 32 total
Télécharger le document