milanisti

Come spiega Kant il concetto di sublime?

Come spiega Kant il concetto di sublime ?
Aggiungi un commento
0%

4 risposte

kikkadero
Kant distingue due sorte di Sublime, quello matematico e quello dinamico. L'esempio tipico di Sublime matematico a la visione del cielo stellato. Qui si ha l'impressione che quello che vediamo vada ben al di là della nostra sensibilità e si è portati a immaginare più di quello che si vede. Si è portati a questo perchè la nostra ragione (la facolta che ci porta a concepire le idee di Dio, del mondo o della libertà, che il nostro intelletto non può dimostrare) ci induce a postulare un infinito che non solo i nostri sensi non riescono a cogliere ma neppure la nostra immaginazione riesce ad abbracciare in un'unica intuizione. Cade la possibilità di un "libero gioco"dell'immaginazione e dell'intelletto e nasce un piacere inquieto, negativo, che ci fa sentire la grandezza della nostra soggettivita, capace di volere qualcosa che non possiamo avere. Esempio tipico del Sublime dinamico è la visione di una tempesta. A scuotere il nostro animo non è l'impressione di una infinita vastità, bensì di una infinita potenza:anche qui rimane umiliata la nostra natura sensibile, da cui deriva ancora una volta un senso di disagio, compensato dal sentimento della nostra grandezza morale, contro cui nulla valgono le forze della natura.
Aggiungi un commento
rachele26
Sono d'accordo con Kikkadero. Ha risposto in modo impeccabile.
Aggiungi un commento