valentina88m

Kanner e Asperger - sapete la differenza?

qualcuno saprebbe dirmi la differenza tra questi due autori riguardo all'autismo? perche le loro idee poi si sono differenziate?

Aggiungi un commento

0%

7 risposte

romauro

Fu Kanner, nel 1943, ad adottare ufficialmente il termine di autismo per indicare una specifica Sindrome da lui osservata in 11 bambini che chiamò autismo precoce infantile (in realtà il termine autismo era già stato però utilizzato nel 1908 da Bleuler, in riferimento ad una particolare forma di problema che egli descriveva in termini di "ritiro dal mondo"). Kanner descrisse i suoi piccoli pazienti come tendenti all'isolamento, "autosufficienti", "felicissimi se lasciati soli", "come in un guscio", poco reattivi in ambito relazionale. Alcuni apparivano funzionalmente muti o con linguaggio ecolalico; altri mostravano una caratteristica inversione pronominale (il "tu" per riferirsi a loro stessi e l' "io" per riferirsi all'altro), facevano cioè uso dei pronomi così come li avevano sentiti. Molti avevano una paura ossessiva che avvenisse qualche cambiamento nell'ambiente circostante, mentre alcuni presentavano specifiche abilità molto sviluppate isolate (memoria di date, ricostruzione di puzzles, ecc.) accanto però ad un ritardo generale. Kanner fece delle riflessioni anche attorno ai genitori dei bambini con autismo, che gli sembrarono freddi, intellettuali e poco interessati alle persone. Quasi contemporaneamente, ma indipendentemente da lui, anche Asperger utilizzò un termine simile, autistichen psychopathen, per descrivere altri pazienti da lui osservati sorprendentemente simili anche nella sintomatologia a quelli descritti da Kanner. Egli notò tuttavia tre importanti differenze: 1) riguardo il linguaggio la presenza di un eloquio scorrevole; 2) riguardo la motricità la difficoltà nell'esecuzione di movimenti grossolani e non di quelli fini come affermava Kanner; 3) riguardo la capacità di apprendere, Asperger definiva i pazienti "pensatori astratti", mentre secondo Kanner essi apprendevano meglio in maniera meccanica. A causa di ciò si configurarono due quadri diagnostici differenti: l'autismo di Kanner e la Sindrome di Asperger, anche se la somiglianze tra le due posizioni sono talmente notevoli che più tardi, nel 1994, Happé si chiede se per caso la Sindrome di Asperger non sia piuttosto un'etichetta per tutte le persone autistiche con QI relativamente elevato.

Mostra 1 commenti

100%