Elenco quesiti Diritto amministrativo, Schemi riassuntivi di Diritto Amministrativo I. Link Campus University of Malta
caterina.rinaldi.5451
caterina.rinaldi.5451
Questo è un documento Store
messo in vendita da caterina.rinaldi.5451
e scaricabile solo a pagamento

Elenco quesiti Diritto amministrativo, Schemi riassuntivi di Diritto Amministrativo I. Link Campus University of Malta

RTF (130 KB)
20 pagine
152Numero di visite
Descrizione
Ottimi
3.99
Prezzo del documento
Scarica il documento
Questo documento è messo in vendita dall'utente caterina.rinaldi.5451: potrai scaricarlo in formato digitale subito dopo averlo acquistato! Più dettagli
Anteprima2 pagine / 20
Questa è solo un'anteprima
2 pagine mostrate su 20 totali
Scarica il documento
Questa è solo un'anteprima
2 pagine mostrate su 20 totali
Scarica il documento
Questa è solo un'anteprima
2 pagine mostrate su 20 totali
Scarica il documento

Elenco in ordine alfabetico delle domande di Diritto amministrativo #1

Generato dal sito Mininterno.net

A fronte del procedimento di evidenza pubblica, la configurabilita' di interessi legittimi in capo ai privati: Eé ammessa, in quanto detto procedimento e' in grado di incidere direttamente sulle situazioni giuridiche dei privati;

A fronte dell'inutile decorso del termine entro cui doveva concludersi il procedimento amministrativo, il cittadino: quando siano trascorsi 60 giorni dalla presentazione dell'istanza, deve notificare una diffida all'amministrazione, e, decorsi inutilmente 30 giorni, puo' proporre l'azione per risarcimento danni;

A norma del d. lgs. 267/2000 e' eleggibile a Sindaco di un determinato Comune: il Procuratore generale presso la Corte di Cassazione;

A norma del d. lgs. 267/2000 e' eleggibile a Sindaco di un determinato Comune: il dipendente del Comune o della Provincia;

A norma del d. lgs. 267/2000 e' possibile candidarsi a consigliere comunale, quando le elezioni si svolgono nella stessa data: in non piu' di due Comuni.

A norma del d. lgs. 267/2000 i Comuni e le Province: hanno autonomia statutaria, normativa, organizzativa e amministrativa.

A norma del d. lgs. 267/2000 il circondario e' : suddivisione del territorio provinciale, in relazione all'ampiezza e peculiarita' del territorio, alle esigenze della popolazione ed alla funzionalita' dei servizi;

A norma del d. lgs. 267/2000 il Comune e' definito: ente locale che rappresenta la propria comunita' , ne cura gli interessi e ne promuove lo sviluppo;

A norma del d. lgs. 267/2000 il Consiglio comunale dei Comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti, e' presieduto: dal Sindaco che provvede anche alla convocazione del Consiglio salva differente previsione statutaria;

A norma del d. lgs. 267/2000 il Consiglio comunale nei Comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti, e' presieduto: da un presidente eletto tra i consiglieri nella prima seduta del Consiglio.

A norma del d. lgs. 267/2000 il difensore civico comunale e provinciale: e' garante dell'imparzialita' e del buon andamento della pubblica amministrazione;

A norma del d. lgs. 267/2000 il piano territoriale di coordinamento e' predisposto e adottato: dalla Provincia;

A norma del d. lgs. 267/2000 il piano territoriale di coordinamento, nella determinazione degli indirizzi generali del territorio, indica, in particolare: le diverse destinazioni del territorio in relazione alla prevalente vocazione delle sue parti;

A norma del d. lgs. 267/2000 il piano territoriale di coordinamento, nella determinazione degli indirizzi generali del territorio, indica, in particolare: la localizzazione di massima delle maggiori infrastrutture e delle principali linee di comunicazione;

A norma del d. lgs. 267/2000 il titolo di citta' puo' essere concesso a determinati Comuni: che siano insigni per ricordi, monumenti storici e per l'attuale importanza;

A norma del d. lgs. 267/2000 il titolo di citta' puo' essere concesso a determinati Comuni: con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro dell'interno.

A norma del d. lgs. 267/2000 la Citta' metropolitana, comunque denominata, acquisisce le funzioni: della Provincia.

A norma del d. lgs. 267/2000 la disciplina del circondario e' contenuta: nello statuto provinciale.

A norma del d. lgs. 267/2000 la Provincia e' definita: ente locale intermedio tra Comune e Regione che rappresenta la propria comunita' , ne cura gli interessi, ne promuove e ne coordina lo sviluppo;

A norma del d. lgs. 267/2000 l'istituzione del difensore civico presso il Comune puo' essere prevista: dallo statuto comunale.

A norma del d. lgs. 267/2000 l'istituzione del difensore civico presso la Provincia puo' essere prevista: dallo statuto provinciale.

A norma del d. lgs. 267/2000 lo statuto comunale puo' prevedere l'istituzione di municipi: nei Comuni istituiti mediante fusione di due o piu' Comuni contigui, nei territori delle comunita' di origine o di alcune di esse;

A norma del d. lgs. 267/2000 nei Comuni con popolazione superiore a 500.000 abitanti il Consiglio comunale e' composto da: 50 membri;

A norma del d. lgs. 267/2000 nei Comuni con popolazione superiore ad un milione di abitanti il Consiglio comunale e' composto da: 60 membri;

A norma del d. lgs. 267/2000 non e' eleggibile a Sindaco di un determinato Comune: nel territorio nel quale esercita il comando, l'ufficiale superiore delle Forze Armate dello Stato;

A norma del d. lgs. 267/2000 non e' eleggibile a Sindaco di un determinato Comune: nel territorio nel quale esercita il suo ufficio, il ministro di culto, che ha giurisdizione e cura di anime;

A norma del d. lgs. 267/2000 qualora il candidato eletto consigliere contemporaneamente in due Comuni non opti per una delle due cariche entro il termine stabilito dalla legge: rimane eletto nel Comune dove ha riportato il maggior numero di voti in percentuale rispetto al numero dei votanti;

A norma del d. lgs. 267/2000 sono considerate aree metropolitane, ferme le definizioni al riguardo delle Regioni a statuto speciale: Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Bari, Napoli.

A norma del d. lgs. 267/2000 sono organi di governo del Comune: il Sindaco, la Giunta, il Consiglio;

A norma del d. lgs. 267/2000 sono organi di governo della Provincia: il Consiglio, la Giunta, il Presidente;

A norma del d. lgs. 267/2000 spettano al Comune: tutte le funzioni amministrative che riguardano la popolazione e il territorio comunale, precipuamente nei settori organici dei servizi alla persona e alla comunita' , dell'assetto e dell'utilizzazione del territorio e dello sviluppo economico, salvo quanto non sia espressamente attribuito ad altri soggetti dalla legge statale o regionale, secondo le rispettive competenze;

A norma del d. lgs. 267/2000 spettano alla Provincia le funzioni amministrative di interesse provinciale che riguardano vaste zone intercomunali o l'intero territorio provinciale, tra l'altro, nei seguenti settori: difesa del suolo, tutela e valorizzazione dell'ambiente e prevenzione delle calamita' , tutela e valorizzazione delle risorse idriche ed energetiche, servizi sanitari, di igiene e profilassi pubblica, attribuiti dalla legislazione statale o regionale.

A norma del d. lgs. 267/2000 spettano alla Provincia le funzioni amministrative di interesse provinciale che riguardano vaste zone intercomunali o l'intero territorio provinciale, tra l'altro, nei seguenti settori: difesa del suolo, tutela e valorizzazione dell'ambiente e prevenzione delle calamita' , tutela e valorizzazione delle risorse idriche ed energetiche, valorizzazione dei beni culturali, viabilita' e trasporti, protezione della fauna e della flora, caccia e pesca nelle acque interne;

A norma del d. lgs. 267/2000, chi ha ricoperto per due mandati consecutivi la carica di Presidente della Provincia: allo scadere del secondo mandato non e' immediatamente rieleggibile nella medesima carica, a meno che uno dei due suddetti mandati abbia avuto una durata inferiore a due anni, sei mesi e un giorno per causa diversa dalle dimissioni volontarie;

A norma del d. lgs. 267/2000, e' possibile candidarsi alla carica di Presidente della Provincia: solo in una Provincia.

A norma del d. lgs. 267/2000, il candidato che sia eletto contemporaneamente in due Comuni: deve optare per una delle due cariche entro 5 giorni dall'ultima deliberazione di convalida;

A norma del d. lgs. 267/2000, il Comune gestisce i seguenti servizi di competenza statale: servizi elettorali, di stato civile, di anagrafe, di leva militare e di statistica;

A norma del d. lgs. 267/2000, il consigliere circoscrizionale in carica puo' candidarsi alla carica di consigliere provinciale? s|' ;

A norma del d. lgs. 267/2000, il consigliere circoscrizionale in carica puo' candidarsi alla medesima carica in altra circoscrizione? mai.

A norma del d. lgs. 267/2000, il consigliere comunale in carica puo' candidarsi alla carica di consigliere provinciale? s|' ;

A norma del d. lgs. 267/2000, il consigliere comunale in carica puo' candidarsi alla medesima carica in altro Comune? mai;

A norma del d. lgs. 267/2000, il Consiglio provinciale e' presieduto: da un presidente eletto tra i consiglieri nella prima seduta del Consiglio;

A norma del d. lgs. 267/2000, il numero degli assessori della giunta comunale e' stabilito: dallo statuto, e fino all'adozione dello stesso, dalla legge, in proporzione alla popolazione;

A norma del d. lgs. 267/2000, il Presidente della Provincia e' eletto: dai cittadini della provincia a suffragio universale e diretto;

A norma del d. lgs. 267/2000, il Presidente della Provincia e' incompatibile: con l'esercizio della funzione di dipendente civile dello Stato che svolga funzioni inferiori a direttore generale.

A norma del d. lgs. 267/2000, il Presidente della Provincia ed il Consiglio provinciale durano in carica: cinque anni;

A norma del d. lgs. 267/2000, il regolamento comunale: e' adottato dal Comune, nel rispetto dei principi fissati dalla legge e dallo statuto, nelle materie di propria competenza, ed in particolare per l'organizzazione e il funzionamento delle istituzioni e degli organismi di partecipazione, per il funzionamento degli organi e degli uffici e per l'esercizio delle funzioni.

A norma del d. lgs. 267/2000, il regolamento provinciale: e' adottato dalla Provincia, nel rispetto dei principi fissati dalla legge e dallo statuto, nelle materie di propria competenza, ed in particolare per l'organizzazione e il funzionamento delle istituzioni e degli organismi di partecipazione, per il funzionamento degli organi e degli uffici e per l'esercizio delle funzioni;

A norma del d. lgs. 267/2000, la carica di assessore comunale e' incompatibile: con la carica di consigliere regionale della Regione nel territorio della quale e' compreso il Comune di appartenenza;

A norma del d. lgs. 267/2000, la decadenza dalla carica di consigliere comunale, per l'esistenza di cause di incompatibilita' , deve essere promossa: davanti al Tribunale civile;

A norma del d. lgs. 267/2000, la decadenza dalla carica di consigliere provinciale, per l'esistenza di cause di incompatibilita' , non puo' essere promossa: da qualsiasi cittadino di un diverso Comune, che non vi abbia interesse;

A norma del d. lgs. 267/2000, la decadenza dalla carica di sindaco, per l'esistenza di cause di incompatibilita' , deve essere promossa: davanti al Tribunale civile;

A norma del d. lgs. 267/2000, la sospensione di diritto alla carica di Sindaco si verifica: nei confronti di chi ha riportato condanna non definitiva per determinati delitti previsti dalla legge;

A norma del d. lgs. 267/2000, lo statuto dei Comuni e delle Province e' deliberato: dai rispettivi consigli;

A norma del d. lgs. 267/2000, l'organo competente ad irrogare la sanzione amministrativa per le violazioni delle disposizioni regolamentari comunali: e' individuato ai sensi dell'art. 17 della legge 24 novembre 1981, n. 689;

A norma del d. lgs. 267/2000, nei Comuni con popolazione fino a 15.000 abitanti, qualora vi sia stata ulteriore parita' di voti al ballottaggio tra i candidati alla carica di Sindaco: viene eletto il candidato piu' anziano d'eta' ;

A norma del d. lgs. 385/1993 i dipendenti della Banca d'Italia: sono vincolati al segreto d'ufficio.

A norma del d. lgs. 385/1993 la Banca d'Italia nell'ambito della sua attivita' di vigilanza: puo' effettuare ispezioni presso le banche e richiedere ad esse l'esibizione di documenti e gli atti che ritenga necessari;

A norma del d. lgs. 385/1993 tutte le notizie, le informazioni e i dati in possesso della Banca d'Italia in ragione della sua attivita' di vigilanza: sono coperti da segreto d'ufficio, anche nei confronti delle pubbliche amministrazioni, salvi i casi previsti dalla legge per le indagini su violazioni sanzionate penalmente;

A norma del d. lgs. 385/1993, contro i provvedimenti adottati dalla Banca d'Italia nell'esercizio dei poteri di vigilanza ad essa attribuiti: e' ammesso reclamo al Comitato interministeriale per il credito e il risparmio.

A norma del decreto legislativo 112/98, il procedimento amministrativo in materia di autorizzazione all'insediamento di attivita' produttive e' : unico;

A norma del decreto legislativo 112/98, la disciplina sullo sportello unico delle attivita' produttive prevede l'istituzione di una struttura unica responsabile dei procedimenti attinenti alle attivita' produttive a livello: comunale.

A norma della d. lgs. 80/1998, il giudice amministrativo, nelle controversie devolute alla sua giurisdizione esclusiva, puo' disporre l'assunzione dei mezzi di prova previsti dal codice di procedura civile? s|' , ad esclusione dell'interrogatorio formale e del giuramento;

A norma della l. 287/1990 i membri dell'Autorita' garante della concorrenza e del mercato: non possono esercitare a pena di decadenza alcuna attivita' professionale o di consulenza;

A norma della l. 287/1990 l'Autorita' garante della concorrenza e del mercato: e' un organo collegiale costituito dal presidente e da 4 membri, nominati con determinazione adottata d'intesa dai Presidenti della Camera e del Senato;

A norma della l. 400/1988: i sottosegretari di Stato sono nominati con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri.

A norma della legge 400/1988, il Presidente del Consiglio dei ministri: coordina e promuove l'attivita' dei Ministri in ordine agi atti che riguardano la politica generale del Governo;

A norma della legge 6 dicembre 1971, n. 1034, il Tribunale amministrativo regionale esercita giurisdizione di merito: solo nei casi previsti dalla legge;

A norma della legge 6 dicembre 1971, n. 1034, il Tribunale amministrativo regionale esercita giurisdizione esclusiva: solo nei casi previsti dalla legge.

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, a fronte dell'inutile decorso del termine senza che l'amministrazione abbia emanato il provvedimento: si puo' proporre ricorso avverso il silenzio fin tanto che perdura l'inadempimento, e comunque non oltre un anno dalla scadenza del termine;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, a fronte dell'inutile decorso del termine senza che l'amministrazione abbia emanato il provvedimento: si puo' proporre ricorso avverso il silenzio anche senza necessita' di diffida dell'amministrazione inadempiente, salva la responsabilita' dell'amministrazione per lesione di interessi meritevoli di tutela;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, chi sono i destinatari della comunicazione di avvio del

procedimento? tutti i soggetti contemplati dalle risposte precedenti.

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, cosa accade qualora per il numero dei destinatari, la comunicazione non sia possibile o risulti particolarmente gravosa? l'amministrazione provvede a rendere note le informazioni contenute nella comunicazione di avvio del procedimento mediante forme di pubblicita' idonee stabilite di volta in volta dall'amministrazione;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, decorso il termine per fornire il parere obbligatorio: e' in facolta' dell'amministrazione richiedente di procedere indipendentemente dall'acquisizione del parere, salvo i casi in cui il parere debba essere reso da amministrazioni preposte alla tutela ambientale;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, e' considerato documento amministrativo ai fini della disciplina sul diritto di accesso: ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni, formati dalle pubbliche amministrazioni o, comunque, utilizzati ai fini dell'attivita' amministrativa;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, i soggetti destinatari della comunicazione di avvio del procedimento hanno diritto: di prendere visione degli atti del procedimento, salvo le eccezioni previste dalla legge, e di presentare memorie scritte e documenti;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, i soggetti intervenuti nel procedimento: hanno gli stessi diritti dei soggetti destinatari della comunicazione di avvio del procedimento;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, il diritto di accesso si esercita tramite: visione dei documenti e possibile rilascio di copia subordinatamente al solo rimborso del costo di riproduzione, salvo le disposizioni in materia di bollo;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, il diritto di accesso: deve essere comunque garantito ai richiedenti in relazione a documenti la cui conoscenza sia necessaria per curare o per difendere i propri interessi giuridici, nei limiti e nei termini previsti dalla legge in materia di protezione dei dati personali;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, il parere facoltativo di organi consultivi delle amministrazioni pubbliche, all'interno di un procedimento amministrativo, deve essere reso: entro il termine che avranno previamente comunicato all'amministrazione richiedente;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, il parere obbligatorio all'interno di un procedimento amministrativo deve essere reso entro: 45 giorni;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, il responsabile del procedimento amministrativo: e' responsabile dell'istruttoria;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, il termine entro cui deve concludersi il procedimento amministrativo ad iniziativa di parte decorre da: dal ricevimento della domanda;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, il termine entro cui deve concludersi il procedimento: e' determinato dalle pubbliche amministrazioni per ciascun tipo di procedimento, in quanto non sia gia' direttamente disposto per legge o per regolamento;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, il tribunale amministrativo regionale: decide entro 30 giorni dalla scadenza del termine per il deposito del ricorso, uditi i difensori delle parti che ne abbiano fatto richiesta;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, in caso di accoglimento del ricorso contro il diniego o il differimento del diritto di accesso, il giudice amministrativo, sussistendone i presupposti: ordina l'esibizione dei documenti richiesti;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, in caso di diniego o di differimento del diritto d'accesso, il richiedente: puo' chiedere al difensore civico competente per territorio che sia riesaminata la richiesta;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, in caso di diniego o di differimento dell'accesso il richiedente puo' : ricorrere al tribunale amministrativo regionale entro 30 giorni;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, in caso di silenzio-rifiuto alla richiesta di accesso il richiedente puo' : ricorrere al tribunale amministrativo regionale entro 30 giorni;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, in ogni atto notificato al destinatario devono essere indicati: il termine e l'autorita' cui e' possibile ricorrere;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, la Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi: vigila

affinche¨ venga attuato il principio di piena conoscibilita' dell'attivita' della pubblica amministrazione;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, la comunicazione dell'avvio del procedimento: deve contenere, fra l'altro, la data entro la quale deve concludersi il procedimento e i rimedi esperibili in caso di inerzia dell'amministrazione;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, la decisione del tribunale amministrativo regionale e' : appellabile al Consiglio di Stato entro 30 giorni dalla notifica della stessa;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, la richiesta di accesso non deve necessariamente: indicare l'oggetto del documento.

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, la richiesta di accesso: deve essere rivolta anche all'amministrazione che ha formato il documento o che lo detiene stabilmente;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, la richiesta di accesso: deve essere motivata;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, la valutazione tecnica: e' esercizio di un potere strumentale e produce solo effetti endoprocedimentali;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, l'amministrazione da' notizia dell'avvio del procedimento amministrativo mediante: comunicazione personale;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, l'omissione di taluna delle indicazioni prescritte: puo' essere fatta valere solo dal soggetto nel cui interesse la comunicazione e' prevista;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, nei giudizi in materia di accesso: le parti possono stare in giudizio personalmente senza l'assistenza del difensore;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, nei procedimenti ad istanza di parte, gli istanti, dopo il ricevimento della comunicazione dei motivi che ostano all'accoglimento della domanda, hanno il diritto di presentare per iscritto le loro osservazioni, eventualmente corredate da documenti, entro 30 giorni;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, nei procedimenti ad istanza di parte, il responsabile del procedimento, prima della formale adozione di un provvedimento negativo: comunica tempestivamente agli istanti i motivi che ostano all'accoglimento della domanda, interrompendo temporaneamente i termini per la conclusione del procedimento;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, nel caso in cui il richiedente si sia rivolto al difensore civico perche¨ sia riesaminata la propria domanda di accesso, e questi abbia ritenuto illegittimo il diniego o il differimento: il difensore civico lo comunica all'autorita' disponente, che ha tempo 30 giorni per emanare il provvedimento confermativo motivato; se non lo fa entro il termine, l'accesso e' consentito;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, nel caso in cui il richiedente si sia rivolto al difensore civico perche¨ sia riesaminata la propria domanda di accesso: il difensore civico si pronuncia entro 30 giorni dalla presentazione dell'istanza, e in caso di silenzio, il ricorso si intende respinto;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, nel caso in cui l'organo od ente a cui e' stata richiesta una valutazione tecnica non riesca a fornirla nei termini previsti per mancanza di elementi istruttori: il termine puo' essere interrotto per una sola volta e la valutazione deve essere fornita definitivamente entro quindici giorni dalla ricezione degli elementi istruttori richiesti;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, possono intervenire nel procedimento: i portatori di interessi pubblici o privati, nonche¨ i portatori di interessi diffusi, costituiti in associazioni o comitati, cui possa derivare un pregiudizio dal provvedimento.

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, prima dell'effettuazione della comunicazione di avvio del procedimento, l'amministrazione: puo' adottare provvedimenti cautelari senza necessita' di ulteriori adempimenti;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, quale tra le seguenti non e' un caso previsto dalla legge per negare il diritto di accesso ai documenti amministrativi? quando per l'amministrazione e' eccessivamente oneroso rintracciare i documenti richiesti.

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, quali sono i soggetti titolari del diritto di accesso? tutti i soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale in relazione ai documenti amministrativi;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, qualora il procedimento amministrativo sia avviato obbligatoriamente in seguito ad una istanza, la pubblica amministrazione ha il dovere di: concluderlo mediante l'adozione di un provvedimento espresso.

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, qualora sia richiesta una valutazione tecnica ad organi od enti appositi e questi non provvedono entro il termine previsto: il responsabile del procedimento deve chiedere le suddette valutazioni ad altri organi od enti dotati di qualificazione e capacita' tecnica equipollenti, salvo in caso di valutazioni che devono essere prodotte da amministrazioni preposte alla tutela dell'ambiente e della salute;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, se l'accesso ai documenti amministrativi e' negato o differito per motivi inerenti ai dati personali che si riferiscono a soggetti terzi, la Commissione per l'accesso ai documenti amministrativi provvede: sentito il Garante per la protezione dei dati personali, che si pronuncia entro 10 giorni dalla richiesta, decorsi inutilmente i quali il parere si intende reso;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, sui ricorsi contro il diniego o il differimento del diritto di accesso, il tribunale regionale amministrativo: decide in camera di consiglio;

A norma della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata e integrata dalla legge 11 febbraio 2005, n. 15, tra le attribuzioni del responsabile del procedimento rientrano: la cura delle comunicazioni, delle pubblicazioni e delle notificazioni previste dalla legge;

A norma delle leggi vigenti, la responsabilita' civile del dipendente sussiste: Per dolo o colpa grave.

A norma di legge, in caso di responsabilita' civile di un organo collegiale: I componenti del collegio sono responsabili solidalmente, salvo coloro i quali abbiano fatto mettere a verbale il proprio dissenso verso l'atto pregiudizievole per i terzi;

A seguito della domanda di accesso, l'amministrazione non puo' : mostrare un documento diverso da quello di cui si chiede l'accesso.

Acquisiscono efficacia di ``cosa giudicata'': le sentenze del Tar, a seguito dell'esaurimento dei mezzi di gravame;

Agli accordi, ai sensi dell'articolo 11 della legge n. 241 del 1990: si applicano i principi del codice civile in materia di obbligazioni e contratti in quanto compatibili, salva diversa pattuizione tra le parti

Ai sensi del secondo comma dell'art. 120 Cost., l'esercizio da parte del Governo del potere sostitutivo deve avvenire: nel rispetto dei princip|ª di sussidiarieta' e di leale collaborazione.

Ai sensi della legge n. 186 del 1982 i Tar: possono essere divisi nella sede centrale in piu' sezioni, ciascuna composta da non meno di 5 magistrati

Ai sensi della normativa vigente in materia di accordi di programma: puo' essere previsto il coinvolgimento di un privato

Ai sensi dell'art. 100 della Costituzione, il Consiglio di Stato: e' organo di consulenza giuridico-amministrativa e di tutela della giustizia nell'amministrazione;

Ai sensi dell'art. 113 della Costituzione: contro gli atti della pubblica amministrazione e' sempre ammessa la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi dinanzi agli organi di giurisdizione ordinaria o amministrativa.

Ai sensi dell'art. 117, comma 2, lett. l) della Costituzione la disciplina della giustizia amministrativa: e' attribuita alla potesta' esclusiva dello Stato;

Ai sensi dell'art. 118 della Costituzione le funzioni amministrative: sono attribuite ai Comuni salvo che, per assicurarne l'esercizio unitario, siano conferite a Province, Citta' metropolitane, Regioni e Stato, sulla base dei principi di sussidiarieta' , differenziazione ed adeguatezza;

Ai sensi dell'art. 118, c. 2, della Costituzione, Comuni, Province e Citta' metropolitane sono titolari di: funzioni amministrative proprie e funzioni conferite con legge statale o regionale, secondo le rispettive competenze;

Ai sensi dell'art. 119 della Costituzione i Comuni, le Province, le Citta' metropolitane e le Regioni: possono ricorrere all'indebitamento solo per finanziare le spese di investimento.

Ai sensi dell'art. 119, u.c., della Costituzione, i Comuni, le Province, le Citta' metropolitane e le Regioni possono ricorrere all'indebitamento: solo per finanziare le spese di investimento;

Ai sensi dell'art. 120 della Costituzione il Governo puo' sostituirsi a organi delle Regioni, delle Citta' metropolitane, delle Province e dei Comuni: nel caso di mancato rispetto di norme o trattati internazionali o della normativa comunitaria.

Ai sensi dell'art. 120, c. 2, della Costituzione, il Governo puo' sostituirsi a organi delle Regioni, delle Citta' metropolitane, delle Province e dei Comuni: in caso di mancato rispetto di norme e trattati internazionali o della normativa comunitaria oppure di pericolo grave per l'incolumita' e la sicurezza pubblica, ovvero quando lo richiedono la tutela dell'unita' giuridica o dell'unita' economica e in particolare la tutela dei livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali.

Ai sensi dell'art. 14-ter della legge n. 241 del 1990, il provvedimento preso in conformita' alla determinazione conclusiva della conferenza di servizi decisoria: sostituisce ogni autorizzazione, concessione, nulla osta o atto di assenso di competenza delle amministrazioni partecipanti o comunque invitate a partecipare ma risultate assenti alla conferenza di servizi

Ai sensi dell'art. 17 r.d. 642/1907, il ricorso e' nullo: se vi sia assoluta incertezza sull'oggetto della domanda;

Ai sensi dell'art. 24 della Costituzione: tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi;

Ai sensi dell'art. 3 legge n. 241 del 1990, l'obbligo di motivazione riguarda: ogni provvedimento amministrativo, compresi quelli concernenti l'organizzazione amministrativa, lo svolgimento dei pubblici concorsi ed il personale

Ai sensi dell'art. 38, r.d. 642/1907, come modificato dall'art. 1 l. 205/2000: l'atto di intervento in appello deve essere depositato entro dieci giorni dalla notifica;

Ai sensi dell'art. 41 del codice di procedura civile: la pubblica amministrazione che non e' parte in causa puo' chiedere in ogni stato e grado del processo che sia dichiarato dalle Sezioni unite della Corte di cassazione il difetto di giurisdizione del giudice ordinario a causa dei poteri attribuiti dalla legge all'amministrazione stessa, finche¨ la giurisdizione non sia stata affermata con sentenza passata in giudicato;

Ai sensi dell'art. 46, c. 10, d.lgs. 165/2001, la gestione finanziaria dell'ARAN: e' soggetta al controllo consuntivo della Corte dei conti;

Ai sensi dell'art. 61, c. 2, d.lgs. 165/2001, le pubbliche amministrazioni che vengano, in qualunque modo, a conoscenza di decisioni giurisdizionali che comportino oneri a carico del bilancio, ne danno immediata comunicazione: alla Presidenza del Consiglio dei ministri-Dipartimento della Funzione Pubblica ed al Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione economica;

Ai sensi dell'art. 7, c. 7, l. 131/2003, la Corte dei conti, ai fini del coordinamento della finanza pubblica: verifica il rispetto degli equilibri di bilancio da parte di Comuni, Province, Citta' metropolitane e Regioni, in relazione al patto di stabilita' interno ed ai vincoli derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea;

Ai sensi dell'art. 93, c. 2, d.lgs. 267/2000, il tesoriere ed ogni altro agente contabile che abbia maneggio di pubblico denaro o sia incaricato della gestione dei beni degli enti locali: devono rendere il conto della loro gestione e sono soggetti alla giurisdizione della Corte dei conti secondo le norme e le procedure previste dalle leggi vigenti;

Ai sensi dell'art. 98 della Costituzione, il divieto di iscrizione ai partiti politici per funzionari ed agenti di polizia: e' oggetto di riserva di legge;

Ai sensi dell'articolo 11, comma 5 della legge n. 241 del 1990: sussiste la giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo in merito alla formazione, conclusione ed esecuzione degli accordi

Ai sensi dell'articolo 14-ter, comma 6-bis, come modificato dalla legge n. 15 del 2005 e' previsto che: all'esito dei lavori della conferenza l'amministrazione procedente adotta la determinazione motivata di conclusione del procedimento, valutate le specifiche risultanze della conferenza e tenendo conto delle posizioni prevalenti espresse in quella sede

Ai sensi dell'articolo 15 della legge n. 240 del 1990: le amministrazioni pubbliche possono sempre concludere tra loro accordi per disciplinare lo svolgimento in collaborazione di attivita' di interesse comune

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 1 del d.lgs. 286/1999, il controllo di gestione e' finalizzato a: verificare l'efficacia, efficienza ed economicita' dell'azione amministrativa al fine di ottimizzare, anche mediante tempestivi interventi di correzione, il rapporto tra costi e risultati.

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 1 del d.lgs. 286/1999, il controllo di regolarita' amministrativa e contabile e' finalizzato a: garantire la legittimita' , regolarita' e correttezza dell'azione amministrativa;

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 1 del d.lgs. 286/1999, la valutazione della dirigenza: e' una delle forme di controllo interno.

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 1 del d.lgs. 286/1999, la valutazione ed il controllo strategico sono finalizzati a: valutare l'adeguatezza delle scelte compiute in sede di attuazione dei piani, programmi ed altri strumenti di determinazione dell'indirizzo politico, in termini di congruenza tra risultati conseguiti e obiettivi predefiniti.

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 11 del d.lgs. 267/2000, l'istituzione del difensore civico a livello comunale o provinciale: puo' essere prevista dagli statuti degli enti in oggetto;

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 14, c. 3, d.lgs. 165/2001, in caso di inerzia o ritardo del dirigente competente nell'adozione di determinati atti o provvedimenti, il Ministro: puo' nominare, salvi i casi di urgenza previa contestazione, un commissario ad acta;

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 25, r.d. n. 1214/1934, la registrazione con riserva non puo' essere richiesta per: impegno o ordine di pagamento riferentesi a spesa che ecceda la somma stanziata nel relativo capitolo del bilancio o, a giudizio della Corte, imputabile ai residui piuttosto che alla competenza e viceversa, ovvero ad un capitolo diverso da quello indicato nell'atto del ministero che lo ha emesso;

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 3, c. 1, d.lgs. 165/2001, non sono disciplinati dalle disposizioni del capo I, titolo II, del libro V del codice civile e dalle leggi sui

rapporti di lavoro subordinato nell'impresa: i magistrati ordinari, amministrativi e contabili, gli avvocati e procuratori dello Stato, il personale militare e delle Forze di polizia di Stato, il personale della carriera diplomatica e della carriera prefettizia;

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 3, c. 4, l. 20/1994: alla Corte dei conti e' demandata la verifica del funzionamento dei controlli interni delle singole amministrazioni.

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 38, c. 1, d.lgs. 165/2001, i cittadini degli Stati membri dell'Unione europea: possono accedere ai posti di lavoro presso le amministrazioni pubbliche che non implicano esercizio diretto o indiretto di pubblici poteri, ovvero non attengono alla tutela dell'interesse nazionale;

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 38, c. 2, d.lgs. 165/2001, i posti e le funzioni per i quali non puo' prescindersi dal possesso della cittadinanza italiana: sono individuati con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri;

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 4 del d.lgs. 286/1999 gli indicatori specifici per valutare efficienza, efficacia ed economicita' ai fini del controllo di gestione sono definiti da: ciascuna amministrazione.

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 4 del d.lgs. 286/1999, l'unita' o le unita' responsabili della progettazione e della gestione del controllo di gestione sono definite da: ciascuna amministrazione;

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 55, c. 5, d.lgs. 165/2001, ogni provvedimento disciplinare: deve essere adottato previa tempestiva contestazione scritta dell'addebito al dipendente, ad eccezione del rimprovero verbale;

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 6 del d.lgs. 286/1999, gli uffici ed i soggetti preposti all'attivita' di valutazione e controllo strategico riferiscono in via riservata sulle risultanze delle analisi effettuate: agli organi di indirizzo politico;

Ai sensi delle disposizioni di cui all'art. 6, c. 1, d.lgs. 165/2001, nelle amministrazioni pubbliche l'organizzazione e la disciplina degli uffici, nonche¨ la consistenza e la variazione delle dotazioni organiche sono determinate in funzione: delle finalita' indicate nel decreto medesimo, previa verifica degli effettivi fabbisogni e previa consultazione delle organizzazioni sindacali rappresentative ai sensi dell'articolo 9 del decreto medesimo;

Attraverso la sospensione amministrativa: viene paralizzata temporaneamente l'eseguibilita' di un provvedimento efficace

Che cosa e' il provvedimento amministrativo? e' l'atto amministrativo che produce vicende giuridiche nella sfera di terzi;

Che cosa si intende per presupposizione? e' la tipologia piu' importante di connessione tra procedimenti e si ha quando, al fine di esercitare legittimamente un potere, occorre la sussistenza di un certo atto che funge da presupposto;

Ci sono differenze tra le varie modalita' di acquisizione degli interessi coinvolti? mediante la partecipazione possono essere rappresentati interessi da parte di soggetti pubblici solo nel caso in cui dal procedimento possa derivare loro un pregiudizio, requisito non richiesto per partecipare alla conferenza di servizi;

Come effetto della proposizione di un'istanza, sia pubblica che privata: il dovere per l'amministrazione di provvedere sorge soltanto quando l'ordinamento riconosca la sussistenza di una posizione qualificata in capo al privato;

Con la locuzione ûresponsabilita' amministrativaý si intende: La responsabilita' del funzionario che, in violazione degli obblighi derivanti dal rapporto di servizio, abbia cagionato un danno alla PA;

Con l'espressione ``evidenza pubblica'' si intende: Il procedimento amministrativo che accompagna la conclusione dei contratti da parte della PA;

Con riferimento al silenzio-assenso: esso puo' formarsi nei soli casi previsti dalla normativa

Con riferimento alla conferenza di servizi decisoria esterna: puo' essere convocata dall'amministrazione competente

Con riferimento all'accordo integrativo: il provvedimento che ne deriva non e' revocabile, almeno per la parte relativa all'accordo

Con riferimento all'inoppugnabilita' : essa opera solo sul piano giustiziale

Cosa e' un subprocedimento? e' un procedimento che costituisce una fase di un procedimento principale, preordinato all'emanazione di un atto che costituisce uno degli elementi della serie che porta all'emanazione di un provvedimento;

Cosa e' una denuncia? e' l'atto con cui un privato rappresenta una data situazione di fatto dell'amministrazione, chiedendo l'adozione di provvedimenti o misure, senza che l'ordinamento riconosca in capo a quel privato un interesse protetto;

Cosa si intende per economicita' dell'azione amministrativa? un'azione e' economica quando il conseguimento degli obiettivi avviene con il minore impiego possibile di mezzi personali, finanziari e procedimentali;

Cosa si intende per efficacia dell'azione amministrativa? il rapporto tra risultati ottenuti e obiettivi prestabiliti;

Costituiscono cause di sospensione del processo: la proposizione del regolamento preventivo di giurisdizione, la proposizione della questione di legittimita' costituzionale di una legge, la proposizione del regolamento preventivo di competenza.

Dall'analisi della legge n. 241 del 1990 e sue successive modificazioni puo' essere dedotto che: il legislatore non ha introdotto la categoria del contratto di diritto pubblico

Di fronte al potere concessorio della PA, il soggetto privato: Eé titolare di un interesse legittimo;

E' una causa di sospensione del processo amministrativo: il deferimento della questione di interpretazione e di validita' della norma comunitaria;

Eé un collegio perfetto: la commissione che accerta l'idoneita' dei candidati nei concorsi;

Ex art. 1, c. 2, d.lgs. 165/2001, non sono amministrazioni pubbliche: gli enti pubblici economici.

Fino a quando e' esercitabile il diritto di accesso? fino a quando la pubblica amministrazione ha l'obbligo di detenere i documenti amministrativi a cui si chiede l'accesso.

Gli accordi devono essere stipulati: per atto scritto, a pena di nullita' , salvo che la legge non disponga diversamente

Gli agenti contabili degli enti locali: Trasmettono alla Corte dei conti la documentazione necessaria al giudizio di conto solo su richiesta di questa;

Gli atti di assunzione dei pubblici impiegati, in presenza di una violazione di legge o di contatto collettivo, ritenuti dalla giurisprudenza: atti nulli

Gli atti di certazione: Hanno la funzione di attribuire certezza legale a quanto in essi viene dichiarato;

Gli interessi collettivi: Sono gli interessi che fanno capo ad un gruppo organizzato;

Gli Uffici Centrali del Bilancio presso i ministeri svolgono funzioni di: funzioni di controllo di legalita' delle spese, di tenuta delle scritture contabili, di registrazione degli impegni di spesa, di monitoraggio finanziario dell'attuazione delle manovre di bilancio e di verifica dei costi e degli andamenti della spesa.

I beni che entrino a far parte del demanio in seguito ad un atto di destinazione dell'amministrazione competente fanno parte del: demanio accidentale;

I beni dello Stato che si caratterizzano per il loro uso prevalentemente redditizio e per la mancanza di una destinazione al pubblico servizio sono denominati: beni patrimoniali disponibili;

I beni demaniali possono appartenere: allo Stato ed agli altri enti pubblici territoriali, nonche¨ ai consorzi di tali enti;

I beni vincolati, ovvero quei beni per i quali l'ordinamento pone limiti in relazione alla facolta' di godimento e di disposizione dei medesimi, sottoponendo all'obbligo di autorizzazione le eventuali modifiche e alienazioni, sono: beni privati di interesse pubblico.

I componenti elettivi del Consiglio di Presidenza durano in carica: 4 anni e non sono immediatamente rieleggibili

I conflitti di giurisdizione possono essere definiti come; conflitti tra organi appartenenti a diversi organi giurisdizionali, la cui soluzione spetta alla Corte di cassazione;

I contratti di programma: sono strumenti aventi finalita' di coordinamento tra piu' centri di potere tendenzialmente paritari

I controinteressati nel processo amministrativo sono: i soggetti che traggono vantaggio dall'atto impugnato e, quindi, riceverebbero un danno dal suo annullamento;

I controlli preventivi di legittimita' della Corte dei conti, ai sensi delle disposizioni contenute nella l. 20/1994: sono stati limitati ad alcuni atti fra i quali, ad esempio, i provvedimenti di disposizione del demanio e del patrimonio immobiliare ed i decreti di variazione del bilancio dello Stato;

I magistrati dei Tar: sono tutti magistrati professionali che sono assunti alla prima qualifica a seguito di pubblico concorso

I membri della Commissione nazionale per le societa' e la borsa sono nominati: con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri.

I ministri senza portafoglio: sono membri del Governo, pur non essendo titolari di dicasteri, ne¨ di un apparato organizzativo di uffici;

I motivi aggiunti: possono essere proposti soltanto qualora i fatti che si pongono alla base dei motivi stessi non erano conosciuti inizialmente;

I pareri resi dal Consiglio di Stato nelle fattispecie previste dall'art. 17, c. 1, l. 400/1988 sono: obbligatori;

I poteri autorizzatori: Rimuovono i limiti posti dall'ordinamento all'esercizio di una determinata situazione di vantaggio;

I progetti di opere pubbliche di importo superiore a 100.000 Euro: Sono sottoposti al parere obbligatorio ma non vincolante del Consiglio superiore dei lavori pubblici;

I servizi pubblici a carattere industriale che rientrano nella titolarita' di Comuni e Province: Debbono essere affidati a societa' di capitali individuate in seguito ad apposite procedure;

I Tribunali amministrativi regionali (i Tar) sono: 20

Il ``concerto'': Eé un istituto che si riscontra di norma nelle relazioni tra organi dello stesso ente, su un piano di parita'

Il Comitato interministeriale per il credito e il risparmio: ha l'alta vigilanza in materia di credito e di tutela del risparmio;

Il Comitato interministeriale per la programmazione economica: e' presieduto dal Presidente del Consiglio dei Ministri e composto da Ministri;

Il Consiglio di Stato annulla con rinvio: qualora accolga l'appello per difetto di procedura.

Il Consiglio di Stato, in secondo grado: puo' accogliere o respingere il ricorso nel merito, sebbene in primo grado il tribunale amministrativo abbia dichiarato l'irricevibilita' del ricorso.

Il contenuto implicito o naturale del provvedimento e' : l'insieme delle disposizioni operanti in virtu' della legge, pur se non richiamate nel provvedimento

Il contraente illegittimamente escluso dal procedimento di evidenza pubblica: Puo' richiedere il risarcimento del danno, qualora dimostri che avrebbe avuto delle probabilita' di vincere la gara;

Il controllo preventivo della Corte dei conti e' esercitato: sugli atti che il Presidente del Consiglio dei ministri richieda di sottoporre temporaneamente a controllo.

Il controllo successivo della Corte dei conti e' esercitato: sugli atti di liquidazione dei trattamenti di quiescenza dei pubblici dipendenti;

Il controllo sulla gestione degli enti locali effettuato dalla sezione autonomie della Corte dei conti: si conclude con un referto al Parlamento;

Il creditore della PA puo' richiedere l'esecuzione forzata: Solo dei beni del patrimonio disponibile;

Il criterio di efficacia dell'azione amministrativa e' inteso come: rapporto tra cio' che si e' effettivamente realizzato e quanto si sarebbe dovuto realizzare sulla base di un piano o programma.

Il difetto di notificazione del ricorso alle parti necessarie: rende irricevibile il ricorso;

Il diritto al risarcimento del danno, cagionato dal pubblico dipendente alla PA in violazione del rapporto di servizio, si prescrive in cinque anni: In caso di occultamento doloso del danno, a partire dalla scoperta dello stesso;

Il diritto di accesso e' un'applicazione del: principio di trasparenza;

Il dissenso di un rappresentante in conferenza di servizi: deve essere congruamente motivato

Il documento informatico: se sottoscritto con firma elettronica, e' liberamente valutabile

Il dovere dell'amministrazione procedente di conformarsi all'istanza di parte pubblica sussiste: in caso di proposta e di richiesta.

Il giudice amministrativo: giudica, in determinate materie indicate dalla legge, sulle controversie relative alla legittimita' di atti amministrativi lesivi di diritti soggettivi

Il giudice del contenzioso elettorale attivo e' : la Corte d'appello in unico grado;

Il giudice di appello: puo' riesaminare pienamente le domande, eccezioni, deduzioni e difese, in relazione alle quali, si e' pronunciato il tribunale amministrativo;

Il giudizio di ottemperanza: e' un'ipotesi di giurisdizione di merito;

Il giudizio di parificazione sul rendiconto generale dello Stato consiste: nell'accertamento della conformita' dei risultati del rendiconto dello Stato alla legge di bilancio;

Il giudizio di parificazione sul rendiconto generale dello Stato e' effettuato: dalla Corte dei conti;

Il merito amministrativo: Consiste nell'insieme di soluzioni adottabili dalla PA che siano compatibili con il principio di congruita' ;

Il metodo della programmazione in materia dei lavori pubblici: Eé imposto per le opere di importo superiore a 100.000 Euro;

Il nuovo art. 114 della Costituzione: consacra, al suo primo comma, l'organizzazione policentrica della Repubblica, cos|' confermando la possibilita' che Regioni, Province, Citta' metropolitane e Comuni possano adottare un proprio indirizzo politico.

Il nuovo art. 2450 c.c. (come modificato dal d.lgs. 6/2003), dispone che: lo Stato o gli enti pubblici possono nominare amministratori o sindaci delle societa' anche in mancanza di partecipazione azionaria se tale facolta' e' ad essi attribuita dalla legge o dallo statuto.

Il potere della PA: Eé imprescrittibile, intrasmissibile e irrinunciabile;

Il potere governativo di annullamento: e' un potere di alta amministrazione

Il prefetto e' un organo: non rappresentativo;

Il preposto ad un ufficio e' : il titolare dell'ufficio;

Il Presidente del Consiglio di Stato e' nominato: tra i magistrati che abbiano effettivamente esercitato per almeno 5 anni funzioni direttive

Il Presidente dell'Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni e' nominato: su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri d'intesa con il Ministro delle comunicazioni;

Il principio costituzionale di imparzialita' dell'amministrazione: e' riferito tanto all'attivita' quanto all'organizzazione amministrativa;

Il principio di adeguatezza di cui all'art. 118, c. 1, Cost., costituisce applicazione del principio di: buon andamento dell'amministrazione;

Il principio di legalita' sostanziale si esplica in termini di: necessita' di una base legale per l'esercizio del potere e di una disciplina legislativa sufficiente a delimitare la discrezionalita' degli organi amministrativi;

Il principio di logicita' -congruita' : e' applicato per valutare se si versi in una ipotesi di eccesso di potere

Il principio di separazione tra la proprieta' della rete e l'attivita' di gestione del servizio: Postula la proprieta' pubblica della rete, anche attraverso societa' di diritto privato a controllo pubblico;

Il principio di sussidiarieta' orizzontale: e' previsto dall'art. 118 della Costituzione;

Il principio dispositivo delle parti: comporta che spetti alle parti l'onere di affermare, attraverso gli atti di causa, come sussistenti o insussistenti i fatti su cui si fonda la pretesa e che essi intendono far valere nel processo;

Il procedimento amministrativo e' regolato: da una legge statale generale e di princ|' pi;

Il procedimento amministrativo si apre: con iniziativa ad istanza di parte o d'ufficio;

Il progetto di contratto: Eé un cd. atto amministrativo interno;

Il provvedimento nullo: e' emanato in violazione delle norme attributive del potere

Il rapporto intersoggettivo di sostituzione e' quel rapporto che viene in essere quando: un soggetto (sostituto) e' legittimato a far valere un diritto, un obbligo o un'attribuzione che rientrano nella sfera di competenza di un altro soggetto (sostituito), operando in nome proprio e sotto la propria responsabilita' ;

Il recesso dall'accordo da parte dell'amministrazione puo' avvenire: per sopravvenuti motivi di pubblico interesse, e salvo indennizzo a favore del privato

Il regolamento preventivo di competenza: consente all'interessato di chiamare in casa il Consiglio di Stato per decidere sulla competenza del giudice adito;

Il responsabile del procedimento: puo' essere il dirigente dell'unita' organizzativa responsabile del procedimento, ma questi puo' anche nominare responsabile un altro dipendente addetto all'unita' ;

Il ricorrente si costituisce in giudizio quando: deposita il ricorso notificato;

Il ricorso di ottemperanza e' : il ricorso che la parte che abbia ottenuto una pronuncia favorevole del giudice ordinario propone avanti al giudice amministrativo, nel caso in cui l'amministrazione non si conformi al giudicato;

Il ricorso in Cassazione per motivi inerenti alla giurisdizione: cassa la decisione senza rinvio se nega l'esistenza di giurisdizione;

Il ricorso incidentale: e' un ricorso con il quale le parti contro cui l'impugnazione e' proposta, denunciano vizi dell'atto impugnato diversi da quelli denunciati dal ricorrente;

Il ricorso per l'annullamento del provvedimento amministrativo: deve essere notificato entro il termine di sessanta giorni;

Il ricorso, nel diritto processuale amministrativo: deve essere sottoscritto dal difensore con procura ad litem, conferita a mezzo di atto pubblico.

Il rifiuto di approvazione del contratto concluso: Puo' essere giustificato dal verificarsi di gravi sopravvenienze, in grado di rendere l'esecuzione contratto incompatibile con il perseguimento

dell'interesse pubblico;

Il servizio pubblico e' pubblico in quanto: Reso al pubblico, per la soddisfazione di un bisogno della collettivita' , assunto come doveroso da un soggetto anch'esso pubblico;

Il silenzio inadempimento: si realizza quando l'amministrazione ometta di provvedere, ed a tale omissione non sia collegata alcuna attribuzione legislativa di significato

Il silenzio-assenso: opera allorche¨ sia trascorso un certo periodo di tempo dalla presentazione dell'istanza senza che l'amministrazione abbia adottato un provvedimento espresso;

Il sistema processuale amministrativo: prevede, quali forme di impugnazione, l'appello e la revocazione.

Il termine per ricorrere avverso un provvedimento amministrativo: decorre dalla notificazione, che produce effetti a prescindere dall'effettiva conoscenza dell'atto da parte del destinatario, purche¨ ritualmente effettuata;

Il testo unico degli enti locali, con riferimento alla partecipazione al procedimento amministrativo: amplia la cerchia dei soggetti titolari del potere di partecipazione, introducendo numerosi ulteriori strumenti ed istituti di partecipazione come consultazioni, istanze, petizioni, proposte, referendum, ecc.

Il vizio di violazione di legge: sussiste allorche¨ si violi una qualsiasi norma generale ed astratta che non attenga alla competenza

In attesa dell'approvazione del contratto, il privato: Puo' mettere in mora l'amministrazione affinche¨ provveda entro un congruo termine;

In base al principio di sussidiarieta' verticale: l'allocazione delle funzioni amministrative presso il livello superiore di governo viene effettuata solo nell'ipotesi in cui il livello inferiore non riesca a curare gli interessi ad esso affidati;

In cosa consiste il principio del non aggravamento del procedimento? discende dall'esigenza di economicita' dell'azione amministrativa, e puo' essere derogato solo per straordinarie e motivate esigenze imposte dallo svolgimento dell'istruttoria;

In cosa consiste l'istituto della regolarizzazione? il cittadino viene ammesso a correggere gli errori materiali in cui sia incorso nella redazione di istanze, domande o documenti;

In forza del principio della corrispondenza tra chiesto e pronunciato: il giudice dovrebbe pronunciarsi su ogni domanda;

In materia di conflitti tra Stato e Regioni il termine perentorio per proporre ricorso, dalla notificazione o pubblicazione o avvenuta conoscenza dell'atto lesivo e' di: 60 giorni;

In materia di servizi sociali, l'intervento pubblico: Eé finalizzato, oltre che alla tutela, alla promozione del benessere della persona;

In un collegio perfetto: non e' ammessa l'astensione;

In virtu' del principio dell'integrita' del bilancio: Il privato non puo' operare compensazioni tra i propri crediti e i propri debiti con la PA;

L' incompetenza per territorio dei Tar: non costituisce motivo d'impugnazione della decisione emessa dal Tribunale amministrativo

L' iniziativa ad istanza di parte puo' provenire: da un soggetto privato o da un soggetto pubblico purche¨ diverso dall'amministrazione cui e' attribuito il potere o da un organo differente da quello competente a provvedere;

La cd. colpa dell'apparato: Secondo la giurisprudenza, si ha nel caso in cui l'adozione di un atto illegittimo sia avvenuta in violazione delle regole di imparzialita' , correttezza e buona amministrazione;

La cessione di credito nei confronti della pubblica amministrazione, per essere efficace nei confronti di questa, deve necessariamente avvenire: Con scrittura privata autenticata o con atto pubblico;

La circolare: e' un atto non avente carattere normativo, ed avente efficacia solo interna all'amministrazione

La comparizione dell'intimato: sana sia la nullita' che l'irregolarita' del ricorso.

La competenza a giudicare sulle controversie in merito alla responsabilita' dei dipendenti pubblici, per i danni cagionati alla PA, in violazione degli obblighi inerenti il rapporto di servizio, spetta: Alla Corte dei conti;

La concessione e' detta traslativa: Qualora trasferisca al soggetto privato un diritto che preesiste in capo all'amministrazione;

La conferenza di servizi decisoria: va indetta nei soli casi previsti dalla legge

La Conferenza Stato-citta' ed autonomie locali: e' presieduta dal Presidente del Consiglio dei Ministri o, per sua delega, dal Ministro per gli affari regionali o dal Ministro dell'interno;

La convalida: e' un provvedimento di riesame posto in essere dall'amministrazione competente ad emanare l'atto viziato o dall'amministrazione gerarchicamente superiore

La conversione riguarda: gli atti nulli

La dichiarazione sostitutiva di certificato: Quando e' ammessa dall'ordinamento, la sua mancata accettazione costituisce violazione dei doveri d'ufficio;

La direttiva 80/723 della Commissione definisce l'impresa pubblica come: ogni impresa nei confronti della quale i poteri pubblici possano esercitare, direttamente o indirettamente, un'influenza dominante per ragioni di proprieta' , di partecipazione finanziaria o della normativa che la disciplina;

La discrezionalita' tecnica e' la possibilita' di scelta che spetta alla PA quando, ai fini dell'esercizio del potere: Debba operare una valutazione secondo canoni prettamente scientifici;

La domanda di fissazione di udienza: deve essere proposta entro due anni dal deposito del ricorso;

La fase c.d. integrativa dell'efficacia: e' l'ultima fase del procedimento, ed e' solo eventuale;

La fase decisoria del procedimento amministrativo puo' consistere in: Ciascuna delle precedenti

La fase dell'esecuzione del contratto: Eé caratterizzata dal potere della PA di svolgere attivita' di vigilanza e direzione;

La fase integrativa dell'efficacia si ha quando: il provvedimento amministrativo diventa produttivo di effetti giuridici a seguito di qualche adempimento ulteriore;

La fonte dell'efficacia dei capitolati generali risiede: Nell'adesione ad essi prestata dalle parti contraenti, in virtu' dell'esplicito richiamo ad essi contenuto nel contratto;

La forma del provvedimento: e' libera nei casi previsti dalla legge

La gestione dei servizi privi di carattere industriale di competenza di Comuni e Province: Puo' essere effettuata in economia soltanto nel caso in cui le modeste dimensioni o le caratteristiche del servizio ne rendano inopportuna la gestione in affidamento diretto;

La gestione sostitutiva coattiva si differenzia dalla sostituzione nell'emanazione di atti di competenza di un altro organo per: lo scioglimento dell'organo o degli organi dell'ente e la nomina di altri soggetti (in genere denominati commissari) quali organi straordinari preposti alla gestione dell'ente per un periodo limitato di tempo;

La legge n. 1034 del 1971 con riferimento alla competenza per territorio dei Tar dispone che: sono impugnabili innanzi ai Tar tutti i provvedimenti adottati da organi periferici dello Stato e degli enti a carattere ultraregionale aventi sede nella circoscrizione del Tar, e gli atti emanati dagli enti pubblici non territoriali, aventi sede nella circoscrizione stessa e che esercitano la propria attivita' nei limiti della stessa, e dagli enti pubblici territoriali compresi nella circoscrizione

La legge n. 15 del 2005 ha introdotto quale delle seguenti modifiche all'articolo 14 della legge n. 241 del 1990? previo accordo tra le amministrazioni coinvolte, la conferenza di servizi e' convocata e svolta avvalendosi degli strumenti informatici disponibili, secondo i tempi e le modalita' stabiliti dalle medesime amministrazioni

La legge n. 15 del 2005, con riferimento agli accordi integrativi e sostitutivi del provvedimento: ha introdotto la necessita' di una determinazione da parte dell'organo competente ad emanare il provvedimento per la stipulazione di accordo sostitutivo o integrativo

La legge n. 186 del 1982 ha: unificato le carriere dei magistrati amministrativi ed ha istituito un Consiglio di presidenza unico per i magistrati dei Tar e per quelli del Consiglio di Stato

La legittimazione ad agire sul piano processuale: spetta a colui che affermi di essere titolare della situazione giuridica sostanziale che si assume essere stata ingiustamente lesa dal provvedimento amministrativa e che viene dedotta in giudizio;

La licitazione privata e' una modalita' di scelta del contraente caratterizzata: Dal fatto che ad essa possono partecipare solo gli interessati che, sulla base di una valutazione preliminare della PA, sono stati ritenuti idonei a concludere il contratto;

La magistratura amministrativa e' costituita: dal Presidente del Consiglio di Stato, dai presidenti di sezione del Consiglio di Stato e dai presidenti di tribunale amministrativo regionale, dai consiglieri di Stato, consiglieri, primi referendari e referendari di Tar

La norma attributiva di un potere alla PA non deve necessariamente individuare: I soggetti che debbono sottostare all'esercizio del potere;

La notificazione del ricorso: per le amministrazioni statali va effettuata in persona del ministro competente per materia e la consegna deve essere eseguita presso l'avvocatura dello Stato.

La nozione di servizio pubblico universale: Ha avuto origine in ambito comunitario;

La possibilita' che lo scrutinio della validita' degli atti amministrativi, dopo il loro perfezionamento e la produzione degli effetti, possa essere compiuto dalla stessa amministrazione, anche di propria iniziativa, e' definita come: autotutela;

La predisposizione di un progetto di contratto da parte della PA: Predetermina alcuni elementi essenziali del contratto e le modalita' di scelta della controparte;

La pubblicita' di un servizio discende: Dall'assunzione dello stesso da parte di un ente pubblico;

La relazione interorganica tipica dell'ordinamento militare e' : la gerarchia.

La relazione intersoggettiva di direzione si caratterizza per: una situazione di sovraordinazione tra enti che implica il rispetto, da parte dell'ente sovraordinato, di un ambito di autonomia dell'ente subordinato;

La requisizione in uso: Comporta la possibilita' di usare il bene requisito, pagando al titolare una indennita' ;

La responsabilita' amministrativa: Eé qualificabile come tipo particolare di responsabilita' civile;

La responsabilita' contabile: Deriva dall'inadempimento, da parte dell'agente contabile, dell'obbligo di restituire i valori ricevuti in consegna;

La responsabilita' del pubblico dipendente che, nell'esercizio delle sue funzioni, cagioni un danno alla PA e' esclusa se il pubblico dipendente, nel cagionare il danno: Ha eseguito un ordine di un suo superiore;

La responsabilita' del pubblico funzionario nei confronti dell'amministrazione per i danni da questa subiti in conseguenza di violazioni di obblighi inerenti il rapporto di servizio si trasmette agli eredi: Nei limiti dell'indebito arricchimento del funzionario e degli eredi medesimi;

La rettifica dell'istanza: deve essere richiesta dall'amministrazione che vi abbia rilevato errori o incompletezze, prima di rigettarla;

La rinnovazione del provvedimento annullato: consiste nell'emanazione di un nuovo atto, con effetti ex nunc

La rinuncia al ricorso: puo' avvenire in qualunque stadio della controversia;

La scelta del contraente: Eé una delle fasi del procedimento di evidenza pubblica;

La stesura di schemi di capitolati generali: Puo' coinvolgere, con compiti consultivi, l'Avvocatura dello Stato;

La stipulazione del contratto: Deve sempre avvenire per iscritto;

La sussidiarieta' orizzontale e' un principio: costituzionalizzato;

La trattativa privata puo' essere impiegata: Qualora una precedente gara sia andata deserta;

La valutazione di impatto ambientale e' : una procedura volta a verificare in via preventiva la compatibilita' ambientale di alcune opere e di alcuni progetti;

La violazione del principio di legalita' sostanziale: puo' essere addotta come vizio autonomo di legittimita' delle leggi;

L'accordo integrativo del provvedimento: non e' soggetto a controllo

L'accordo sostitutivo: tiene luogo del provvedimento

L'acquisizione di pareri e valutazioni tecniche appartiene alla fase: istruttoria;

L'Adunanza generale del Consiglio di Stato: ha funzioni consultive per questioni di particolare importanza ed e' composta da tutti i magistrati in servizio presso il Consiglio di Stato

L'Adunanza plenaria del Consiglio di Stato: ha funzioni giurisdizionali ed e' composta dal Presidente del Consiglio di Stato e, a rotazione, da 12 consiglieri (4 per ogni sezione giurisdizionale, scelti dal Consiglio di presidenza)

L'affidamento a terzi della gestione dei servizi di competenza degli enti locali avviene: Alla condizione che sussistano ragioni tecniche, economiche e di opportunita' sociale;

L'affidamento diretto di servizi privi del carattere industriale, di competenza degli enti locali, puo' avvenire a favore: Di societa' di capitali, partecipate dall'ente locale, regolate dalle norme del codice civile;

L'aggiudicazione, nella normativa generale sulla contabilita' di Stato: Qualora non abbia carattere provvisorio, quanto agli effetti equivale al contratto;

L'amministrazione resistente: puo' essere l'autorita' che ha emanato l'atto o quella nei cui confronti deve essere fatta valere la pretesa;

L'annullamento del piano regolatore che infici i titoli abilitativi dell'attivita' edilizia realizza un tipico caso di: illegittimita' derivata

L'appalto-concorso e' utilizzato, nella normativa generale sulla contabilita' di Stato: Nei casi espressamente previsti dalla legge;

L'appello incidentale: e' una controimpugnazione con la quale una parte, con l'intento di conservare il risultato raggiunto con la sentenza, fa valere in via subordinata censure differenti rispetto a quelle proposte dall'appellante principale avverso la sentenza;

L'appello: puo' essere proposto da qualsiasi soggetto nei cui confronti si sia prodotto un effetto sfavorevole come conseguenza della sentenza.

L'approvazione del contratto: Se prevista, e' condizione cui e' subordinata l'efficacia del contratto;

L'art. 1, c. 3, d.lgs. 165/2001 definisce i princip|ª in materia di separazione tra compiti e responsabilita' di direzione politica e compiti e responsabilita' di direzione delle amministrazioni desumibili dall'art. 2, l. 421/1992 (e succ. mod.) e dall'art. 11, c. 4, l. 59/1997 (e succ. mod. e integr.): come norme fondamentali di riforma economico-sociale della Repubblica;

L'art. 113 della Costituzione dispone che: la tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi non puo' essere esclusa o limitata a particolari mezzi di impugnazione o per determinate categorie di atti;

L'art. 126 della Costituzione, come riformato dalla l. Cost. 1/1999: prevede che con decreto motivato del Presidente della Repubblica possano essere disposti lo scioglimento del Consiglio regionale e la rimozione del Presidente della Giunta che abbiano compiuto atti contrari alla Costituzione o gravi violazioni di legge e che lo scioglimento e la rimozione possano essere disposti anche per ragioni di sicurezza nazionale

L'art. 28 della Costituzione: configura, accanto alla responsabilita' dello Stato e degli enti pubblici, una responsabilita' parallela del funzionario per gli atti compiuti in violazione di diritti;

L'articolo 1 della legge n. 205 del 2000,riguardo alla connessione nel processo amministrativo dispone che: tutti i provvedimenti adottati in pendenza del ricorso tra le stesse parti, connessi all'oggetto del ricorso stesso, sono impugnati mediante la proposizione di motivi aggiunti

L'articolo 15 della legge n. 241 del 1990: non prevede alcun atto di adesione per la finalizzazione dell'accordo

L'articolo 34 T.U. enti locali prevede un tipico caso di: accordo di programma

L'assenza di motivazione: da' luogo al vizio di violazione di legge

L'assunzione del servizio pubblico e' riservata ad un soggetto pubblico in quanto: Discende da una valutazione dei bisogni della collettivita' e comporta una scelta di quali tra essi soddisfare;

L'atto amministrativo emanato in violazione delle norme di relazione: Eé nullo ed e' sindacabile dal giudice ordinario;

L'atto confermativo: e' un provvedimento

L'atto illegittimo: puo' essere annullato dall'amministrazione in via di autotutela, ovvero in sede di controllo o di decisione di ricorsi amministrativi

L'atto paritetico: e' frutto di una elaborazione giurisprudenziale atta ad evitare l'applicazione ai ricorsi attinenti a diritti soggettivi il termine di decadenza di sessanta giorni

L'attribuzione di un potere alla PA: Consegue ad un giudizio di prevalenza dell'interesse pubblico, alla cui soddisfazione lo stesso potere e' preordinato, nei confronti degli interessi dei soggetti privati;

L'autoritativita' , con riguardo al provvedimento: e' propria di ogni provvedimento amministrativo

L'Avvocato generale dello Stato e' nominato: con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, previa deliberazione del Consiglio dei Ministri;

L'azione cautelare: puo' essere proposta contestualmente al ricorso e, in tal caso, e' notificata unitamente ad esso;

L'azione disciplinare relativa ai magistrati amministrativi puo' essere promossa: dal Presidente del Consiglio di Stato e dal Presidente del Consiglio dei Ministri

Le abilitazioni: Sono atti il cui rilascio consegue all'accertamento dell'idoneita' tecnica di un soggetto a svolgere una determinata attivita' ;

Le c.d. norme interne: sono norme non aventi natura giuridica e destinate a disciplinare solo i rapporti interni

Le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura: sono enti di diritto pubblico ad appartenenza necessaria che svolgono funzioni di interesse generale per il sistema delle imprese;

Le cd. sanzioni afflittive: Si distinguono in sanzioni pecuniarie e sanzioni interdittive;

Le concessioni di lavori pubblici: Di norma, sono affidate tramite licitazione mediante il criterio dell'offerta economicamente piu' vantaggiosa.

Le controversie riguardanti il rapporto di lavoro dei dipendenti pubblici (eccezion fatta per il personale in regime di diritto pubblico) sono devolute: al giudice ordinario;

Le dichiarazioni sostitutive: sostituiscono un certificato, e riguardano dati contenuti in pubblici registri;

Le disposizioni di cui all'art. 117, c. 6, della Costituzione: introducono una riserva di organizzazione a favore di Comuni, Province e Citta' metropolitane in ordine alla disciplina dell'organizzazione e dello svolgimento delle funzioni loro attribuite.

Le disposizioni di cui all'art. 97, c. 1, Cost.: introducono una riserva relativa di legge in materia di organizzazione dei pubblici uffici

Le norme giuridiche che disciplinano l'esercizio in concreto del potere della PA sono dette: Norme di azione;

Le norme sulla partecipazione al procedimento amministrativo: si applicano sempre tranne al caso di attivita' della pubblica amministrazione volta all'emanazione di atti normativi, amministrativi generali, di pianificazione e di programmazione, nonche¨ ai procedimenti tributari;

Le ordinanza di necessita' ed urgenza sono un caso di: atto nominato

Le pubbliche sovvenzioni sono assimilabili: Ai provvedimenti concessori;

Le Ragionerie Provinciali dello Stato svolgono attivita' di: controllo sugli atti amministrativi emessi dagli uffici delle diverse amministrazioni statali con competenza territoriale regionale, provinciale e infraprovinciale;

Le sentenze costitutive di annullamento: rimuovono l'atto ed i suoi effetti;

Le sentenze del giudice amministrativo: possono essere sia definitive che non definitive;

Le sentenze di accoglimento del giudice amministrativo possono essere: costitutive, di accertamento e di condanna;

Le sezioni giurisdizionali del Consiglio di Stato sono: 3 e sono composte da due presidenti e almeno dodici consiglieri

L'efficacia del provvedimento non puo' essere: ordinaria

L'errore nell'intestazione del provvedimento configura un caso di: irregolarita'

L'esecutivita' consiste: nell'idoneita' del provvedimento legittimo o illegittimo a produrre automaticamente ed immediatamente i suoi effetti allorche¨ l'atto sia divenuto efficace

L'esecutorieta' : concerne solo i provvedimenti che richiedono un'attivita' esecutiva cui deve prestare la propria collaborazione il privato

L'esecuzione di lavori e servizi in economia: Consiste nell'esecuzione diretta da parte della PA di detti lavori e servizi;

L'espressione ``privatizzazione in senso sostanziale degli enti pubblici'' fa riferimento a: la dismissione della quota azionaria in mano pubblica;

L'espropriazione: Ha l'effetto di costituire un diritto di proprieta' sul bene espropriato in capo al soggetto espropriante;

L'estinzione del processo puo' avvenire a causa: della mancata riassunzione del processo;

L'illegittimita' del provvedimento: puo' essere originaria, sopravvenuta o parziale

L'in house providing e' quel modello organizzativo secondo cui: la pubblica amministrazione provvede alla prestazione di servizi, forniture o lavori mediante l'affidamento ad enti dalla stessa controllati;

L'inadempimento delle obbligazioni, sorte in capo alla pubblica amministrazione in seguito alla stipulazione di contratti di utenza pubblica, e' fonte di: Responsabilita' contrattuale;

L'inchiesta amministrativa: richiede l'emanazione di un apposito provvedimento che la disponga e attribuisca l'incarico di svolgerla ad un organo ad hoc;

L'incompetenza puo' aversi: per materia, per valore, per grado e per territorio

L'indennizzo versato al proprietario del bene oggetto di espropriazione: Deve costituire un serio ristoro per la perdita del bene;

L'indisponibilita' dei beni demaniali significa: inalienabilita' , insuscettibilita' del bene ad essere assoggettati a servitu' reali, inidoneita' ad essere oggetto di uso privatistico e di acquisto per usucapione, non assoggettabilita' ad esecuzione forzata;

L'iniziativa del procedimento, quando e' ad istanza di parte pubblica, puo' essere: sotto forma di proposta vincolante, proposta non vincolante o richiesta.

L'iniziativa d'ufficio per l'avvio di un procedimento amministrativo: e' prevista dall'ordinamento nelle ipotesi in cui il tipo di interessi pubblici affidati alla cura di un'amministrazione esiga che

questa si attivi automaticamente al ricorrere di alcuni presupposti;

L'interesse al ricorso amministrativo deve essere: personale, diretto ed attuale;

L'interesse legittimo puo' essere definito come: La pretesa, giuridicamente tutelata dall'ordinamento, al corretto esercizio del potere da parte della PA;

L'istituto dell'avvalimento previsto dall'art. 3, c. 1, lett. f, l. 59/97, si sostanzia: nell'utilizzo da parte dell'amministrazione dello Stato di uffici regionali e locali per la cura di interessi nazionali;

L'Istituto per il commercio con l'estero a norma della l. 68/1997: un ente pubblico non economico;

L'istituzione, quale soggetto affidatario della gestione di servizi pubblici: Eé un organismo strumentale dell'ente locale, dotato di autonomia gestionale, ma privo di personalita' giuridica;

Lo statuto dei Comuni: Deve prevedere forme di garanzia e di partecipazione delle minoranze all'attivita' degli organi comunali;

Lo sviamento e' una figura riconducibile: all'eccesso di potere

L'oggetto del contratto di appalto pubblico puo' essere: La realizzazione di un'opera nuova, la fornitura di determinati beni, la prestazione di determinati servizi;

L'opposizione di terzo: e' un mezzo esperibile contro la sentenza passata in giudicato;

L'ordinanza cautelare: ha carattere provvisorio;

Nei confronti di quali soggetti si puo' esercitare il diritto di accesso? delle pubbliche amministrazioni, delle aziende autonome e speciali, degli enti pubblici, e dei gestori di pubblici servizi;

Nei contratti attivi, la scelta del contraente avviene: Col metodo dell'asta pubblica, salvo che le circostanze del caso concreto non consiglino l'uso di un metodo differente;

Nei contratti passivi, la scelta del contraente avviene attraverso il criterio: Di norma con il criterio del prezzo piu' basso o con quello dell'offerta economicamente piu' vantaggiosa;

Nei rapporti interorganici, si parla di avocazione quando: un organo esercita i compiti, spettanti ad altro organo in ordine a singoli affari, per motivi di interesse pubblico e indipendentemente dall'inadempimento dell'organo istituzionalmente competente;

Nei rapporti interorganici, viene in essere l'istituto della delegazione quando: un organo investito in via primaria della competenza di una data materia consente unilateralmente, mediante atto formale, ad un altro organo di esercitare la stessa competenza.

Nei rapporti interorganici, viene in essere l'istituto della sostituzione quando: un organo si sostituisce ad un altro organo in caso di inerzia di quest'ultimo nell'adozione di un atto cui e' tenuto per legge;

Nel caso in cui un privato, creditore di una somma di denaro nei confronti dell'amministrazione, provveda a mettere in mora questa ultima, gli interessi moratori: Decorrono dal momento della messa in mora;

Nel caso in cui un terzo gestisca affari di spettanza della PA, in via generale: Risulta applicabile l'istituto civilistico della gestione di affari altrui, purche¨ non si tratti dell'esercizio di pubbliche potesta' ;

Nel giudizio amministrativo: e' ammesso sia l'intervento adesivo ad adiuvandum che ad oppenendum;

Nel giudizio di ottemperanza: la parte deve previamente notificare un atto di messa in mora all'amministrazione inadempiente, avvertendo che in mancanza di esecuzione, si procedera' alla proposizione del ricorso;

Nel processo amministrativo di legittimita' : il giudice puo' ricorrere alla consulenza tecnica, quale mezzo istruttorio affidato al suo prudente apprezzamento;

Nel processo amministrativo l'azione di condanna: e' l'azione mediante la quale il ricorrente mira ad ottenere una decisione che ordini all'amministrazione di pagare una somma di denaro;

Nel processo amministrativo: il giudice puo' richiedere chiarimenti soltanto all'amministrazione, in quanto soggetto pubblico.

Nel processo di appello, ex art. 28 l. Tar: il ricorso va notificato alle controparti nel termine perentorio di sessanta giorni dalla notificazione della sentenza di primo grado;

Nel processo di appello: le parti intimate possono costituirsi in giudizio fino a dieci giorni liberi prima dell'udienza;

Nella contrattazione collettiva nazionale la parte pubblica e' rappresentata: dall'ARAN;

Nella costruzione delle opere oggetto di project financing, le societa' di progetto, disciplinate dalla legge 415/98, hanno la funzione di: Ricevere il finanziamento, destinarlo alla costruzione dell'opera, incassare i ricavi derivanti dalla sua gestione, spartirli tra i finanziatori;

Nella giurisdizione di merito il giudice amministrativo: ha il potere di annullare, riformare o sostituire l'atto amministrativo e di adottare ulteriori provvedimenti consequenziali

Nella giurisdizione esclusiva: e' ammessa la pronuncia di ingiunzioni di pagamento di somme liquide ed esigibili, emanate inaudita altera parte;

Nella licitazione privata, seguendo il metodo della lettera-invito la PA: Invia ai soggetti prescelti l'invito a comparire in luogo e ora determinati per formulare la propria offerta;

Nell'ambito della tutela cautelare, la prestazione della cauzione: puo' essere disposta nel caso in cui dall'esecuzione dell'ordinanza cautelare derivino effetti irreversibili;

Nell'appalto per i lavori pubblici, il collaudo: Accerta che il lavoro sia stato svolto a regola d'arte;

Nell'asta pubblica, l'avviso d'asta: Indica termini e modalita' della presentazione delle offerte e la procedura di aggiudicazione;

Nelle amministrazioni statali, la valutazione ed il controllo strategico sono affidati: ai servizi di controllo interno;

Non costituisce figura sintomatica dell'eccesso di potere: l'assenza di motivazione

Non costituisce ipotesi di annullamento doveroso: l'illegittimita' dell'atto dichiarata da una sentenza del giudice ordinario

Non e' riconducibile all'esigenza di imparzialita' dell'amministrazione: il diritto di astensione dal voto dei parlamentari.

Non e' un presupposto per esercitare il potere di annullamento di ufficio: la sussistenza di uno specifico interesse privato

Non e' un sistema di asta pubblica: Il metodo dei pubblici inviti;

Non rientra fra i compiti delle Ragionerie Provinciali dello Stato: il controllo sulla gestione finanziaria degli enti a cui lo Stato contribuisce in via ordinaria.

Oltre al provvedimento, quale dei seguenti atti sono suscettibili di incidere su situazioni giuridiche di terzi? nessuno dei precedenti

Per autonomia normativa si intende: la possibilita' di porre in essere norme generali ed astratte che abbiano efficacia sul piano dell'ordinamento generale;

Per il compimento della fase istruttoria la pubblica amministrazione: dispone, nel caso di poteri il cui esercizio potrebbe comportare una incisione nella sfera giuridica del terzo, solo di quelli espressamente conferiti dalla legge;

Per l'acquisto di beni e servizi, i comuni e le province: Possono avvalersi, qualora esistano, delle convenzioni stipulate dal Ministero dell'Economia con una o piu' aziende, a norma dell'art. 26 della legge n. 488/99;

Per le violazioni dei regolamenti provinciali: si applica una sanzione amministrativa pecuniaria, salvo diversa disposizione di legge;

Per le violazioni delle ordinanze adottate dal Sindaco: si applicano sanzioni, se le ordinanze sono adottate sulla base di disposizioni di legge, ovvero di specifiche norme regolamentari;

Per l'esercizio del potere sostitutivo tra enti, nei casi in cui un soggetto non ponga in essere un atto obbligatorio per legge o non eserciti le funzioni amministrative ad esso conferite: e' necessaria una previa diffida;

Per pubblica amministrazione in senso funzionale si intende: il complesso delle attivita' intese a curare in concreto gli interessi della comunita' ;

Perche¨ possa sussistere la demanialita' di un bene: sono necessari l'appartenenza del bene allo Stato o ad altro ente pubblico territoriale ed il suo assoggettamento al regime di dominio pubblico;

Perche¨ si applichi l'articolo 19 della legge n. 241 del 1990: tutti i precedenti si devono verificare

Possono essere sottoposti a revoca: gli atti ad efficacia durevole, in genere

Quale delle seguenti affermazioni e' corretta con riferimento al Consiglio di giustizia amministrativa per la regione siciliana: esso opera sia in sede giurisdizionale che consultiva, ha composizione mista e gli otto magistrati della sezione giurisdizionale sono per la meta' di carriera e per l'altra meta' nominati dal Presidente della regione siciliana

Quale delle seguenti affermazioni e' corretta in merito all'influenza del diritto comunitario sul processo amministrativo: il giudice amministrativo nazionale deve applicare le norme sostanziali di provenienza comunitaria, disapplicando quelle interne

Quale delle seguenti affermazioni e' vera con riferimento al provvedimento? il provvedimento e' tipico e nominato

Quale delle seguenti affermazioni non e' corretta con riferimento al procedimento contabile: la determinazione chiude il procedimento contabile

Quale e' la fase c.d. istruttoria del procedimento? e' la fase volta all'accertamento dei fatti e dei presupposti del provvedimento ed alla acquisizione e valutazione degli interessi implicati dall'esercizio del potere;

Quale fra i seguenti e' un ente associativo: il CONI;

Quale fra le seguenti voci non caratterizza il regime giuridico della demanialita' : assoluta e permanente impossibilita' di godimento da parte dei cittadini.

Quale tra i seguenti organi dell'amministrazione locale ricopre anche il ruolo di organo dell'amministrazione periferica dello Stato: il Sindaco.

Quale tra le seguenti finalita' non e' realizzata anche grazie alla previsione del diritto di accesso? garantire l'economicita' dell'azione amministrativa.

Quale tra le seguenti non e' una via seguita per l'acquisizione degli interessi nel corso del procedimento amministrativo? la comunicazione di avvio del procedimento.

Quale tra questi non costituisce un esempio di accorpamento di piu' procedimenti amministrativi che interessano la medesima attivita' ? la disciplina del diritto di accesso.

Quali sono i mezzi istruttori utilizzabili per rappresentare nel procedimento fatti semplici? tutti i precedenti.

Quali sono i principi che governano l'azione amministrativa? economicita' , efficacia, pubblicita' e trasparenza, e i principi dell'ordinamento comunitario;

Qualora l'amministrazione abbia effettuato un pagamento indebito, in favore di un proprio dipendente: Se il dipendente ha riscosso la somma di danaro nella consapevolezza del suo carattere indebito, la ripetizione e' in via generale ammissibile.

Qualora un'amministrazione statale abbia un credito nei confronti di un soggetto privato e questi sia a sua volta creditore di un'altra amministrazione statale, l'amministrazione creditrice puo' richiedere all'amministrazione debitrice il blocco del pagamento se: Si fonda su di un qualunque titolo astrattamente valido;

Quando due procedimenti si dicono connessi? quando l'atto conclusivo di un autonomo procedimento condiziona l'esercizio del potere in un altro procedimento;

Quando tra procedimenti si ha un rapporto di consecuzione? quando piu' procedimenti corrono in parallelo, mentre la soddisfazione delle aspirazioni del privato e' subordinata alla conclusione dell'ultimo degli stessi;

Quello di sindacabilita' degli atti amministrativi e' un principio: costituzionalizzato;

Riguardo al controllo interno di regolarita' amministrativa e contabile, il secondo comma dell'art. 2 del d.lgs. 286/1999 dispone: che le verifiche di regolarita' amministrativa e contabile devono rispettare, in quanto applicabili alla pubblica amministrazione, i principi generali della revisione aziendale asseverati dagli ordini e collegi professionali operanti nel settore;

Riguardo alla competenza per territorio dei Tar la legge n. 1034 del 1971 dispone, in materia di pubblico impiego, che: e' competente il giudice del luogo in cui ha sede l'ufficio presso il quale il dipendente si trova in servizio al momento dell'emissione dell'atto impugnato, sede che pertanto non coincide necessariamente con quella dell'organo che ha emesso l'atto

Riguardo alla prassi amministrativa: la sua inosservanza, anche se accompagnata da una motivazione inadeguata, non produce mai eccesso di potere

Riguardo la denuncia di inizio attivita' : essa determina l'eliminazione dell'intermediazione di un potere amministrativo in ordine all'esplicazione di una attivita' privata

Riguardo l'inopportunita' : essa e' la difformita' dell'atto rispetto a criteri non giuridici

Riguardo l'interpretazione del provvedimento, quale principio di derivazione civilistico non si applica: in caso di oscurita' , va interpretato nel senso meno gravoso per l'obbligato

Se il pubblico dipendente che, in violazione di un obbligo derivante dal rapporto di servizio, ha causato un danno alla PA ha agito con colpa lieve: Va esente da responsabilita' ;

Secondo giurisprudenza, l'azione di arricchimento senza causa nei confronti dell'amministrazione e' subordinata: Dal riconoscimento, esplicito o implicito, da parte della PA dell'utilita' dell'opera svolta dal privato;

Secondo il diritto italiano, il contratto di servizio: Definisce i rapporti tra l'ente pubblico e il soggetto gestore del servizio;

Secondo il modello del project financing: Vi e' un soggetto privato che promuove e progetta la costruzione dell'opera pubblica e che, come tale, gode di una serie di particolari diritti;

Secondo il principio del giusto procedimento: la pubblica amministrazione deve mettere i privati interessati al procedimento in condizione di esporre le proprie ragioni;

Secondo la disciplina comunitaria, l'appaltoconcorso: Eé una procedura ristretta, per cui possono parteciparvi i soli soggetti invitati dall'amministrazione;

Secondo la disciplina comunitaria, sono considerati settori esclusi quelli relativi a: Acqua, energia, telecomunicazioni

Secondo la giurisprudenza contabile, il cd. riconoscimento di debito e' ritenuto legittimo: Quando l'amministrazione, a fronte della esecuzione di un lavoro, dimostrata l'impossibilita' di ricorrere ai normali schemi contrattuali, motivando congruamente, valuti in modo autonomo l'utilita' dell'opera svolta dal privato.

Secondo la giurisprudenza del Consiglio di Stato, qualora il bando di gara sia in contrasto con la legge, il privato deve impugnarlo: Immediatamente, qualora esso contenga disposizioni immediatamente lesive;

Secondo la giurisprudenza della Corte di giustizia, quando un contratto avente ad oggetto la prestazione di servizi, forniture o lavori sia stipulato tra una pubblica amministrazione ed una persona giuridica (formalmente) distinta, alle procedure comunitarie per l'aggiudicazione degli appalti pubblici: ci si puo' sottrarre solo se l'amministrazione aggiudicatrice esercita sul soggetto aggiudicatario un controllo analogo a quello esercitato sui propri servizi e se il soggetto aggiudicatario deve realizzare la parte piu' importante della propria attivita' con l'ente o con gli enti pubblici che lo controllano.

Secondo la prevalente giurisprudenza, l'annullamento degli atti del procedimento di evidenza pubblica produce: L'annullabilita' del contratto concluso in seguito ad essi;

Secondo la sentenza 500/1999 della Corte di cassazione, il risarcimento dell'interesse legittimo e' ammesso: Nel caso in cui l'attivita' della PA abbia determinato la lesione di un bene della vita, al quale l'interesse legittimo effettivamente si collega e che risulti meritevole di protezione alla stregue dell'ordinamento;

Secondo l'art. 28 della Costituzione: La responsabilita' civile dei dipendenti si estende anche allo Stato;

Secondo l'art. 28, l. Tar, contro le sentenze dei Tribunali amministrativi regionali: e' proponibile il ricorso per revocazione, nei casi, nei modi e nei termini previsti dagli artt. 395 e 396 c.p.c.;

Secondo l'art. 345 della legge 2248/1865: L'amministrazione puo' risolvere il contratto di appalto di opera, corrispondendo all'esecutore dei lavori il pagamento dei lavori eseguiti, dei materiali rimasti in cantiere e una percentuale dei lavori ancora da eseguire;

Si ha incompetenza: nel caso di violazione della norma di azione che definisca la competenza dell'organo

Si parla di uso eccezionale del bene demaniale da parte dei privati quando: l'uso e' accordato in forza di un atto di concessione il cui rilascio implica, oltre che la valutazione dei requisiti di capacita' ed idoneita' del richiedente, anche la valutazione della compatibilita' della sottrazione di una porzione del bene pubblico all'uso generale inerente alla destinazione pubblica del medesimo;

Si parla di uso speciale del bene demaniale da parte dei privati quando: l'uso e' accordato in forza di un atto di autorizzazione dell'amministrazione;

Sono definiti organi esterni: gli organi dell'amministrazione competenti ad emanare provvedimenti o atti aventi rilevanza esterna;

Sono definiti organi interni: gli organi competenti ad emanare atti aventi rilevanza endoprocedimentale;

Sono sicuramente enti di diritto privato che si sottraggono al controllo della Corte dei conti sulla gestione finanziaria: gli enti che possono autonomamente disporre della propria esistenza, potendo decidere liberamente di dismettere la propria attivita' o modificarne l'oggetto;

Tra gli atti e operazioni che confluiscono nella fase integrativa dell'efficacia del provvedimento non si puo' annoverare: l'emanazione del provvedimento.

Tra le pronunce del giudice amministrativo possono passare in giudicato: soltanto le sentenze di merito;

Tramite il potere di controllo esercitato in merito alla d.i.a.: l'amministrazione si limita a riscontrare la corrispondenza con la normativa di quanto dichiarato dal privato

Un collegio si dice perfetto: quando il quorum strutturale coincide con la totalita' dei suoi membri;

commenti (0)
non sono stati rilasciati commenti
scrivi tu il primo!
Questa è solo un'anteprima
2 pagine mostrate su 20 totali
Scarica il documento