ESAMI STATISTICA NELLA RICERCA DI MERCATO 2015-2017, Domande di esame di Statistica. Università di Pisa
davidami
davidami
Questo è un documento Store
messo in vendita da davidami
e scaricabile solo a pagamento

ESAMI STATISTICA NELLA RICERCA DI MERCATO 2015-2017, Domande di esame di Statistica. Università di Pisa

5 pagine
170Numero di visite
Descrizione
Tutte le domande ed esercizi presenti negli esami dal 2015 al 2017
3.99
Prezzo del documento
Scarica il documento
Questo documento è messo in vendita dall'utente davidami: potrai scaricarlo in formato digitale subito dopo averlo acquistato! Più dettagli
Anteprima3 pagine / 5
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 5 totali
Scarica il documento
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 5 totali
Scarica il documento
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 5 totali
Scarica il documento
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 5 totali
Scarica il documento
DOMANDE STATISTICA

DOMANDE

1) Correlazione e Cograduazione: caratteristiche, misure e diverse opportunità di utilizzo, facendo riferimenti anche ad esempi applicativi nelle ricerche di mercato. 2) Le DISTANZE: descrivere le caratteristiche/proprietà e il loro impiego nell’analisi multidimensionale dei dati. 3) illustrare le proprietà delle Componenti Principali 4) La scala di Likert: illustrare le caratteristiche, facendo anche riferimento ad un esempio si possibile utilizzo nelle ricerche di mercato. 5) Differenze tra l’analisi delle componenti principali e l’analisi delle corrispondenze 6) indice di similarità di Gower: caratteristiche e impiego nell’analisi multidimensionale 7) Illustrare il significato e l’utilità del Contributo assoluto nell’analisi delle corrispondenze 8) Descrivere le caratteristiche e l’utilità del Bi-Plot nell’analisi delle Componenti principali. Riferendosi ad una ipotetica ricerca di Marketing 9) Scaling multidimensionale METRICO: descrivere i metodi di valutazione della soluzione 10) Differenze tra lo scaling multidimensionale METRICO e NON METRICO. 11) metodo del legame singolo e del legame completo: illustrare la loro utilità e le loro differenze nell’analisi dei gruppi. 12) Scaling multidimensionale NON METRICO: caratteristiche e valutazione della soluzione 13) Metodi GERARCHICI E NON GERARCHICI Nell’analisi dei gruppi: delineare le principali differenze soffermandosi anche sulle diverse opportunità di utilizzo. 14) confronto a coppie: caratteristiche, tipologie e possibile impiego nell’analisi multidimensionale dei dati 15) illustrare le similarità e differenze tra l’analisi delle componenti principali e lo scaling multidimensionale, facendo riferimento anche alle opportunità di utilizzo.

ESERCIZI

ESAME 1 del 18-07-2014

ESAME 2 del 28-05-2013 La rappresentazione grafica seguente si riferisce alle vendite in milioni di euro di un’azienda produttrice di frigoriferi, distinte per tipologia di canale distributivo in grande distribuzione (GDO) e punti vendita specializzati (PVS)

Dopo aver illustrato la modalità di costruzione e l’utilità del box-plot, commentare brevemente i risultati.

ESAME 2 del 28-05-2013 Di seguito sono riportati i risultati di un’analisi delle componenti principali realizzata a partire dalla matrice di correlazione ottenuta da un data set riferito a 8 unità e 7 variabili. Gli autovalori estratti sono A=3,7694, B=1,4537, C=0,8715, D=0,3567, E=0,2404, F=0,1601, G=0,1481. Inoltre la matrice di correlazione tra le variabili e le componenti è la seguente

1) Calcolare la percentuale di varianza spiegata dalle componenti principali 2) Calcolare i coefficienti delle prime due compoenenti principali e scrivere le relative equazioni 3) Calcoalre la comunalità rispetto alla Var 2 e commentare il risultato.

ESAME 3 del 17-12-2016 Un insieme di item che si vogliono valutare per la costruzione di una scala di correlazione e le correlazioni elemento-scala, calcolati su un collettivo di unità.

a) Calcolare l’attendibilità interna della scala, scegliendo una misura opportuna, giustificando la risposta

b) Valutare i valori della correlazione item-scala e commentarli c) Spiegare in maniera congiunta il risultato ottenuto al punto a) e i valori del punto b)

ESAME 3 del 17-12-2016 Partendo da una tabella con i passi della creazione dei gruppi descrivere il dendrogramma e rappresentarlo, stabilendo il livello massimo di creazione dei gruppi e giustificare la scelta.

ESAME 4 – 2015 La tabella seguente riporta i risultati di un’analisi delle corrispondenze (a partire da una tabella a doppia entrata di dimensioni 5x6 ) realizzata per valutare il posizionamento di alcuni brand di alta moda (A, B, C, D, E) rispetto ad alcune caratteristiche (C2, C3, C4, C5)

a) Calcolare l’inerzia complessiva, descrivendo brevemente il suo significato nell’analisi delle corrispondenze

b) Calcolare il contributo assoluto dei brand A e C, facendo anche riferimento alla sua utilità nell’analisi, considerando solo le prime due dimensioni.

c) Spiegare il risultato ottenuto al punto b)

ESAME 5 del 20-1-2017

ESAME 5 del 20-1-2017

ESAME 5 del 20-1-2017

non sono stati rilasciati commenti
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 5 totali
Scarica il documento