Kipling - Kim, Appunti di Letteratura. Università degli Studi di Bari Aldo Moro
francescaterrafina1
francescaterrafina1

Kipling - Kim, Appunti di Letteratura. Università degli Studi di Bari Aldo Moro

2 pagine
1Numero di download
449Numero di visite
Descrizione
Breve riassunto della vita dell'autore e della sua opera
20 punti
Punti download necessari per scaricare
questo documento
Scarica il documento
Anteprima2 pagine / 2
Scarica il documento

KIM di Kipling

-LA VITA Premio Nobel per la letteratura con “IL LIBRO DELLA GIUNGLA”. Era Nato a Bombay. Suo padre era un ufficiale dell’esercito Britannico esperto d’arte/pittore. All’età di 6 anni, il padre lo mandò con la sorella più piccola in Inghilterra, presso una anziana parente per ricevere una corretta educazione inglese. I due vennero educati per anni in scuole dagli insegnamento molto rigidi. Ma lo scrittore, così lontano dai suoi genitori a quella tenera età, si sentì solo ed abbandonato, sottoposto anche a violenze fisiche fino all’età di 12 anni. Questi furono anni traumatici, anni di solitudine e di infelicità, che spiegano la sua affettuosa simpatia per il mondo dell’infanzia abbandonata e ferita nel corpo e nella psiche. Successivamente la madre tornò in Inghilterra a riprendersi i due bambini, ma il giovane autore dopo un breve colloquio con lei, l’anno seguente entrò in una scuola creata allo scopo di educare i figli degli ufficiali inglesi. Qui si innamorò. Non potendo finanziare i suoi studi, fu mandato a lavorare in Pakistan come direttore e guardia di un museo di arte. Poi tornò in India dai suoi genitori. Successivamente iniziò un lungo viaggio nel quale dedicò molto tempo alla scrittura ed infine si stabilì a Londra. Sposò una donna di origine americana ma durante la luna di miele fu costretto a tornare negli stati uniti dove visse, presso la casa dei genitori della moglie per 4 anni. Durante questi 4 anni iniziò a scrivere racconti per bambini pubbicando “IL LIBRO DELLA GIUNGLA” e “IL SECONDO LIBRO DELLA GIUNGLA”. Scrisse altre opere (tra cui “KIM”). Durante il primo conflitto mondiale perse la sua popolarità di scrittore, a causa del suo cognome strettamente legato al colonialismo. Perse il suo unico figlio, disperso nella guerra Morì a Londra a 70 anni.

-LE OPERE

Kipling scrisse oltre a narrativa per ragazzi, romanzi, poesia e racconti di successo.

-KIPLING AL CINEMA ED IN TV

Dalle opere di Kipling sono stati tratti numerosi film, versioni televisive e cartoni animati. (Walt Disney)

-TEMI E INTERESSI CARATTERISTICI NELLE OPERE

I temi e gli interessi che si possono cogliere nelle prime opere narrative di Kipling sono quelli legati al rapporto tra dominatori bianchi e popolazione indigena. “i libri della giungla” considerati a lungo capolavori della letteratura giovanile, sotto la struttura di un racconto fiabesco impernato dal personaggio di Mowgli, un cucciolo d’uomo allevato da una lupa nella giungla indiana, nasconde un impianto ideologico che rimarca il primato della ragione sull'istinto. Gli stessi animali della giungla con i loro difetti e le loro virtù, diventano simboli dell’umanità.

-KIM: CONTESTO STORICO DEL ROMANZO E BREVE TRAMA

Il romanzo Kim viene considerata una delle cose migliori scritte da Kipling, un classico della letteratura giovanile. Ancora oggi è capace di toccare l’animo di giovani e adulti. È ambientato tra la seconda e le terza guerra Afgana tra fine 800 e inizio 900.

Kim è un ragazzo inglese che abita in India, dopo la morte dei genitori, deve cercare uno stemma raffigurante un toro rosso su un prato verde che troverà durante un viaggio insieme a un vecchio monaco tibetano. Il romanzo è la storia di Kim, figlio di un sergente del reggimento irlandese. Dopo la morte della madre, il padre in preda ala disperazione inizia a bere e a girovagare per il paese, portando con sé il figlio di appena 3 anni. Morto anche il padre e rimasto orfano , il povero Kim vive e racconta la propria esistenza vagabonda nelle strade polverose delle città indiane. Pochi sembrano rendersi conto che egli è un bambino di razza bianca, perché, immerso nella cultura locale, pensa e parla come un indigeno. Incontra e fa amicizia con un Lama, un monaco buddista. Insieme partono alla volta del FIUME FRECCIA. Kim diventa l’accompagnatore servitore del lama, aiutandolo nel suo pellegrinaggio e dando dimostrazione della sua astuzia e delle sue abilità pratiche. Grazie ala conoscenza delle consuetudini indiane ed inglesi, Kim si pone come tramite fra le due civiltà. Durante i viaggi, egli si imbatte nel reggimento dove prestava servizio suo padre. Riconosciuto come inglese e tolto dalla strada, è posto ai suoi doveri di bianco: lasciare il vecchio monaco ed andare a scuola. Durante il periodo della scuola rimane in contatto con Teshoo (il monaco buddista), dopo 3 anni di formazione diventa un agente segreto e si ricongiunge col vecchio lama. Dopo varie avventure si trova di fronte al dilemma se entrare ufficialmente a far parte delle spie inglesi o seguire la via dello spirito indicatogli dal vecchio santone, il quale riesce a trovare il FIUME FRECCIA e a raggiungere l’illuminazione del Buddha.

-ANALISI DEL ROMANZO

La storia di Kim si intreccia con la cultura, le religioni, i popoli e le strade dell’india. Il racconto del viaggio/pellegrinaggio del ragazzo col vecchio lama presenta un’India afflitta dal colonialismo e dalla povertà. Kipling fa memoria e descrive in questo romanzo l’esperienza vissuta, durante la sua infanzia, in India. Il viaggio dei due protagonisti è unico ma con mete differenti: L’INCONTRO COL TORO ROSSO simbolo del reggimento inglese e la ricerca del FIUME FRECCIA. Due mete che una volta raggiunte non fermano il viaggio. Il cammino di Kim con il Lama va letto e visto anche nell’ottica di un cammino verso la fiducia reciproca, capace di realizzare un ammirabile rapporto interpersonale. Anche Kim intraprenderà n nuovo viaggio, quello dello studio, il Lama non smetterà mai di “seguirlo”, pronto ad essergli di sostegno e pronto ad incitarlo. Kim è il romanzo dell’amicizia che nasce tra due realtà completamente diverse.

-VALORI EDUCATIVI DI KIM

Kim è un romanzo a più facce: possiede valori educativi tra cui emergono L’INTERCULTURALITA', AMICIZIA, TOLLERANZA, SOLIDARIETA'. L’unico orizzonte di speranza e di salvezza per l’umanità non può essere che riposto nella interculturalità, alla mondanità il che significa educare le coscienze fin dalla tenera età sul piano morale e sociale perché diventino COSCIENZE PLANETARIE, coscienze di uomini capaci di optare per un identità nuova e realizzare l’utopia di una società conviviale, pacifica, equa e solidale.

non sono stati rilasciati commenti
Scarica il documento