Le cause della crisi - Powerpoint , Schemi riassuntivi di Italiano. riccati luzzatti
maxxwayne
maxxwayne
Questo è un documento Store
messo in vendita da maxxwayne
e scaricabile solo a pagamento

Le cause della crisi - Powerpoint , Schemi riassuntivi di Italiano. riccati luzzatti

PPTX (378 KB)
6 pagine
424Numero di visite
Descrizione
Powerpoint che illustra le cause della crisi del 2008. Si analizza i le cause contingenti e strutturali che ha innescato la crisi finanziaria del 2008
3.99
Prezzo del documento
Scarica il documento
Questo documento è messo in vendita dall'utente maxxwayne: potrai scaricarlo in formato digitale subito dopo averlo acquistato! Più dettagli
Anteprima3 pagine / 6
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 6 totali
Scarica il documento
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 6 totali
Scarica il documento
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 6 totali
Scarica il documento
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 6 totali
Scarica il documento

LE CAUSE DELLA CRISI

Stiamo subendo da circa quattro anni una crisi economica e finanziaria nato

negli Stati Uniti che non ha avuto eguali per dimensioni e diffusione

prima d'ora.

Tutto è cominciato con un mutuo

2004: BOLLA SPECULATIVA

IMMOBILIARE

NEGLI STATI UNITI

BANCHE CONCEDONO MUTUI

A PERSONE POCO SOLVIBILI A CUASA DI POLITICHE SOCIALI

MUTUI SUBPRIME: tasso

di interesse basso nei primi anni

del prestito e un brusco aumento

nei successivi CARTOLARIZZAZIONE

Le banche trasformano sotto forma di obbligazioni i mutui

vendendo nel mercato mondiale i cosidetti “TITOLI INFETTI”

Istituti finanziari di tutto il mondo comprano le obbligazioni versando nelle casse delle banche americane tanta liquidità che le banche a loro volta usavano per finanziare nuovi mutui. Questo circolo vizioso genera tanto ottimismo...

Creazione titoli di carta

(CDO,CDO, CDS)

Fine della festa: scoppia la bolla speculativa

• Crescita del mercato immobiliare banche finanziano la costruzione di nuovi abitazioni e questo fa girare l’economia

• I debitori cominciano a manifestare la loro insolvenza e le loro case vengono pignorate

• Le banche diminuiscono la costruzione di case e nel frattempo aumenta il prezzo dei cosidetti “commodities” dovuto

all’aumento del prezzo del petrolio e a cause di forza maggiore

• Si ha un deprezzamento generale delle case e le banche cominciano a registrare le prime perdite e i loro flussi di cassa

cominciano a diminuire

• I livelli di capitale delle banche vengono impoveriti e si ha una sfiducia nel mercato azionario seguito dal crollo della borsa

• Il fallimento di alcune importanti istituti finanziari (Lehman Brothers, Washington Mutual, Wachovia ecc.)

• Crisi di liquidità per le imprese - difficoltà nell’avere prestiti

- alti tassi d’interesse per i prestiti

• Conseguenze negative nell’economia - imprese fanno meno investimenti

- licenziamenti di massa - inflazione dovuto al calo dell’offerta

Nel frattempo in Europa...

• Banche Europee avevano acquistato e venduto ad altre istituzioni le obbligazioni strutturate sui mutui subprime

(amministrazioni pubbliche, fondi pensione, gruppi assicurativi ecc.)

• Con il crollo della bolla immobiliare in USA queste obbligazioni diventano “carta straccia”

• Rallentamento dell’economia dei paesi Europei (Gran Bretagna registra una crescita pari allo 0% nell’ultimo quarto del

2008)

• Piano di salvataggio non comune nei diversi paesi europei sebbene i mercati ormai sono integrate

commenti (0)
non sono stati rilasciati commenti
scrivi tu il primo!
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 6 totali
Scarica il documento