3 consigli utili per uno studio veloce ed efficace

Una vita di studio, ormai dovremmo essere dei grandi esperti, eppure la realtà è ben diversa, perché? Ecco dei consigli per uno studio veloce ed efficace.

  studio veloce  

Neanche il tempo di venire catapultati in questo mondo che ci ritroviamo a dover fare i conti con la scuola e con tutte le conseguenze che comporta: fin dalle elementari entriamo in contatto con numeri, parole e grammatica, ma il tutto ha comunque un retrogusto gradito: il piacere della scoperta.

Poi le medie, tre anni in cui bisogna impegnarsi molto di più per raggiungere i risultati tanto bramati (più dai genitori che da noi stessi), ma la questione è ancora fattibile, nonostante i maggiori sforzi richiesti. Chissà perché, dunque, dopo tutti questi anni in cui ci viene richiesta sempre la stessa cosa (studiate, studiate!), sembra sempre più difficile poter raggiungere una così poi vana sufficienza?

Specialmente al liceo, specialmente in matematica! Nonostante momenti bui, cupi e profondamente sconfortarti, nonostante sembrava impossibile, però ce l'abbiamo fatta, e ora il momento tanto atteso: è ora il momento dell'università. Ormai dovremmo essere dei grandi esperti di studio, ormai dovremmo aver acquisito un certo metodo, ma ancora accade che non sempre i risultati siano quelli che ci aspettavamo. Quindi di seguito ecco esposti alcuni consigli che nella loro universalità andranno bene un po' per tutti.

1) Hai tempo solo per uno studio veloce? Ci sono i riassunti

  studio veloce  

Nei testi universitari non si trovano quasi più i riassunti a fine di ogni capitolo, già, una grave grave grave perdita... Ma non arrendetevi così, siate voi gli artefici del vostro destino "studereccio", scrivete voi dei riassunti o ancor meglio fate degli schemi, così quello che riterrete importante vi resterà ben chiaro in mente.

Scarica riassunti gratis
   

2) Anche oggi si studia domani

studio veloce  

Ogni momento è buono per fare qualsiasi cosa meno che per studiare, specialmente se bisogna studiare quella materia talmente noiosa sulla quale vi siete già addormentati diverse volte. Allora perché non programmare un vero e proprio piano di studi? Un piano che vada a seconda dei vostri ritmi e dei vostri tempi, a seconda della materia da preparare e da quanto sappiate sia severo il prof. Possono essere due, tre, quattro ore al giorno, ma anche più o meno! Non sentitevi giudicati se studiate una sola ora, voi sapete ciò di cui avete bisogno, ma capiamoci, sappiatelo per farvi promuovere!

3) Questo argomento lo riguardo bene alla fine

studio veloce  

La cosa più inutile che possiate fare ma che puntualmente la maggior parte degli studenti fa è rimandare gli argomenti più ostici, saltando così interi paragrafi nella speranza di recuperarli più in là, i famosi paragrafi fantasma che se disgraziatamente vengono chiesti all'esame: "Ma questo sul libro non c'era!".

Sisi, lo studente medio ha il potere di scordare ciò che lo ha fatto star male! Fosse così anche in altri ambiti... Comunque, i momenti di distrazione ci stanno, le pause ci stanno, ma per carità, è preferibile stopparsi e riprendere quando torna la concentrazione piuttosto che iniziare a saltare paragrafi su paragrafi, anche perché questo tipo di salto è come le ciliegie... uno tira l'altro!

Provateci signori, provateci! Non ve ne pentirete.

   

Leggi ancheCome concentrarsi per studiare: 3 tecniche contro l'ansia

Di Alessandra Ronci

 
6542   13/11/2018

Altre notizie