5 consigli per un'impaginazione tesi perfetta

La tesi è conclusa ed il grande giorno si avvicina, ma sei sicuro di aver capito qual è la migliore impaginazione per la tua tesi?

Ci siamo quasi, ancora è difficile da realizzare, eppure nonostante i pizzicotti che ti dai sulle braccia la tesi non sparisce, è lì sullo schermo, pronta per essere rilegata. Ma per stare ancora più tranquillo ascolta questi consigli per un'impaginazione tesi perfetta!

Impaginazione tesi

 

Gestire lo stress - I consigli di Docsity

 

Diamo per scontato che per scrivere la tesi di laurea si sia usato Word, del pacchetto Microsoft Office, che è davvero il più gettonato di solito. Diamo per scontato che il relatore non sia sempre reperibile e disponibile per chiarimenti, o almeno che non lo sia tempestivamente, per cui vi trovate con alcuni dubbi che da soli non sapete come sciogliere. Visto che però la maggior parte del lavoro è stato fatto, sono solo i particolari a turbarvi adesso, e tra questi particolari vi assale il dubbio impaginazione tesi. Come lo risolviamo?

> Scarica esempi di tesi di laurea

E' bene sapere che ci sono dei margini standard da utilizzare che solitamente sono:

  • Margine superiore: 2,5 cm
  • Margine inferiore: 2,5 cm
  • Margine destro: 3 cm
  • Margine sinistro: 3 cm

ed è oltretutto bene sapere che anche il carattere che si sceglie per l'impaginazione della tesi di laurea è fondamentale, infatti è sconsigliato utilizzare caratteri troppo vistosi o troppo particolari, in quanto potrebbero far perdere punti in serietà al vostro lavoro, i caratteri più in uso tra i laureandi sono: Calibri, Times New Roman e Arial, ma anche Verdana va più che bene.  Stesso discorso vale per il carattere da usare, perché se non avete ricevuto disposizioni dal vostro relatore, sappiate comunque che un carattere esageratamente grande andrà a sminuire il vostro lavoro esattamente quanto un formato inadatto.

Di regola si oscilla tra il 12 e il 14, non di più. (Si ricorda ovviamente che i titoli saranno più grandi e così anche i sottotitoli e i titoli degli eventuali paragrafi se fossero presenti). Per concludere con queste formalità è bene ricordare anche che di solito l'interlinea, ovvero lo spazio tra una riga e l'altra, solitamente è di 1,5.  

 

Con questi utili accorgimenti neanche il più severo dei professori potrà avere da ridire, e se non risponde alle vostre domande non temete, seguite questi consigli e vedrete che non sbaglierete!

Leggi pure: Tesi di laurea: guida all'impostazione

71   22/11/2018

Altre notizie