A che ora si studia meglio? Risponde la scienza

Alcune volte durante le ore dedicate allo studio ti senti debole, privo di forze, o semplicemente non riesci a studiare nel modo proficuo che avevi deciso di avere?

Probabilmente non ci hai mai pensato, ma potrebbe essere soltanto un problema di orario.

Image result for time students

Stando ad alcune recenti studi scientifici, infatti, ci sono delle fasce orarie in cui il cervello è più predisposto allo studio e all'apprendimento rapido.

A che ora si studia meglio?

C'è chi riesce a studiare soltanto nelle prime ore del mattino, a mente fresca, altri durante il pomeriggio, chi la sera, altri addirittura sostengono che studiare la notte sia il momento migliore per evitare distrazioni e quant'altro, puntando a orari alti. Come tutte le cose, dipende dalla singola persona, devi solo trovare il tuo di orario, magari facendo delle prove e organizzando bene i ritmi della tua giornata tipo.

Quindi, a che ora si studia meglio?

Al mattino

Image result for studying morning

Subito dopo aver fatto colazione (senza strafare), stando alle statistiche riportate dai più grandi neurologi specializzati, è forse l'orario migliore per il livello cognitivo del tuo cervello. Dopo aver dormito per una media di circa sette ore, si è abbastanza freschi da riuscire a studiare per diverse ore di seguito senza perdere la concentrazione e senza stancarsi. Non dimenticare le pause e ricordati di fare anche uno spuntino, senza eccedere per non perdere il picco di "mente sveglia", per poi tornare ancora più carico su quei tomi universitari che ti faranno compagnia per il resto della mattinata.

Nel primo pomeriggio

  Image result for studying morning  

O subito dopo. Ovviamente il momento che posticipa subito il pranzo è il più tragico, tra i Simpson in tv e la stanchezza che ti pervade imminente dopo aver mangiato. Intorno alle 16, per estendersi al massimo fino alle 19, il tuo cervello aumenterà incredibilmente il suo stato vitale di veglia e la concentrazione sarà molto attiva fino all'ora di cena, in cui il tuo stomaco inizierà a brontolare di nuovo. Inoltre, il pomeriggio, è un buon momento per studiare in compagnia dei tuoi colleghi universitari con i quali potrai confrontarti sull'esame che state preparando.

La notte

  Image result for studying night  

Un tasso non meno alto della popolazione studentesca sostiene di riuscire a studiare molto meglio durante le ore della notte, lontana da distrazioni quali la tecnologia, i rumori quotidiani o le uscite mondane, visto che il resto del mondo in quel momento dorme. Durante la notte, secondo la scienza, la mente è in un ostato di veglia decisamente minore rispetto al resto della giornata, ma sono davvero tanti gli studenti che preparano tutti i loro esami concentrando lo studio soprattutto in quella fascia oraria, con ottimi risultati.

La scienza, dunque, stavolta non può darci una risposta certa, ma delle linee guida indicative molto utili per organizzare la tua giornata di studio in modo proficuo e soddisfacente.

E secondo la tua esperienza, invece, a che ora si studia meglio?

A cura di Martina Quaresima

Leggi pure: Come ripetere per un esame a pochi giorni di distanza

3650   08/06/2018

Altre notizie