Che cos'è la Pedagogia Cognitiva?

La Pedagogia cognitiva affonda le sue radici nella psicologia cognitiva. La psicologia cognitiva è una branca della psicologia che ha come obiettivo lo studio dei processi mediante i quali le informazioni vengono acquisite dal sistema cognitivo, trasformate, elaborate.

Vediamo di cosa si occupa la Pedagogia cognitiva.

Pedagogia cognitiva : di cosa si occupa?

Sul terreno della ricerca psicopedagogica, determinanti sono stati i contributi di Piaget, Vygotskij e Bruner, mentre sul versante didattico di grande rilievo è stata la conferenza di Woods Hole del ’59 e i “teorici del curricolo”, per poi passare alle ricerche sulle “nuove tecnologie educative” che hanno avviato una rilettura della pedagogia in senso operativo e una rielaborazione in chiave tecnica.
Jerome Bruner, a partire da un approfondimento della psicologia cognitiva, ha elaborato una pedagogia di tipo strutturalistica nella quale vengono fissati i caratteri dello sviluppo intellettuale infantile, che implica un complesso apparato simbolico, un’interazione tra educatore ed educando, un ruolo primario affidato al linguaggio e una crescente coscienza di strategie alternative.
Pedagogia
Nell’insegnamento che si protrae nei diversi stadi dello sviluppo infantile, vi è quindi una relazione dinamica tra azione, immaginazione e linguaggio simbolico, da tradurre in una “teoria dell’istruzione”  rivolta alla progressione dell’apprendimento, allo sviluppo di procedure autocorrettive, allo stimolo all’apprendimento, e agli scambi reciproci tra i membri attivi nella comunità di apprendimento.
In questo modo la scuola si caratterizza come istituzione specifica e autonoma, poiché rende consapevole il bambino delle abilità e dei valori di una determinata cultura-civiltà.
38   14/12/2018

Altre notizie