Come aumentare l'autostima per affrontare al meglio gli esami

Per affrontare come si deve gli esami non c'è niente di più utile che aumentare la propria autostima, ma non è sempre così semplice, vediamo insieme come aumentarla per risultati sempre migliori!


Si sa, affrontare gli esami universitari non può definirsi un gioco da ragazzi, ci sono esami più "leggeri" e ci sono esami più "pesanti", ma l'importante è avere sempre e comunque la consapevolezza che aumentare l'autostima aiuterà in qualsiasi circostanza, sia con gli esami più facili che con i più ostici, quelli apparentemente impossibili, perché non c'è nessun esame impossibile, questo tenetelo sempre a mente.



> Scarica  "Come costruire l'autostima"


Ma iniziamo a vedere come aumentare l'autostima in modo da non perdere mai la carica necessaria ed essere sempre al top: ovviamente ci sono degli step propedeutici per il raggiungimento dell'obiettivo finale, ma sappiate che anche iniziando da uno solo di questi consigli i risultati non tarderanno a farsi notare. Iniziamo.



Per aumentare l'autostima è di fondamentale importanza tenere a mente in ogni momento che i pensieri che facciamo possono condizionarci, e non poco:  iniziare a studiare una nuova materia partendo scoraggiati perché magari la materia ci sembra più difficile del previsto o perché siamo demotivati per motivi personali o per qualsiasi altro possibile evento, aumenterà le possibilità che il nostro cervello associ a quella materia molti sentimenti negativi, per cui anche quando penseremo di stare meglio e di essere pronti ad affrontare lo studio di quella materia, improvvisamente ci ritroveremo col morale a terra e in più non sapremo neanche per quale ragione! Allora lo studio diventerà sempre più un peso e probabilmente la nostra autostima precipiterà in un burrone, e per studiare quello per cui ci basterebbe un'ora ce ne impiegheremo minimo tre!



Di fondamentale importanza per aumentare l'autostima ed essere pronti al meglio per affrontare gli esami che ci aspettano non c'è nulla di più saggio che pensare agli esami andati bene in passato (ovviamente questo discorso non vale se si tratta del primo esame universitario, ma in ogni caso si può apportare una piccola modifica e si può pensare a qualche interrogazione del liceo particolarmente ben riuscita), le emozioni positive date dal ricordo della soddisfazione provata e della gratificazione data dallo studio e dall'esame ben riuscito sicuramente riusciranno ad infondervi la giusta dose di coraggio, quella necessaria per affrontare lo studio presente al meglio e per reagire positivamente anche davanti ai capitoli più difficili da digerire.

L'importanza dei nostri pensieri, repetita iuvant, è fondamentale per una buona riuscita: positività genera positività, e un atteggiamento positivo ci aiuterà più di quanto possiamo immaginare per preparare al meglio i nostri esami universitari, e più in generale in molte altre occasioni anche al di fuori dell'ambiente universitario.

Aumentare l'autostima è un processo non sempre così facile come può sembrare, certe volte ci sono degli ostacoli più duri da superare, ma in linea di massima se non abbiamo subito nessun trauma con nessun professore in nessun esame precedente dovrebbe filare tutto liscio come l'olio e i vostri pensieri dovrebbero già bastarvi per farvi rendere conto di quanto siamo in grado di autoinfluenzarci, e vedrete con sorpresa che preparare un esame è molto più facile di quello che sembra, e vi dirò di più: questo stesso discorso può essere applicabile anche al momento vero e proprio del vostro esame, ma di questo parleremo un'altra volta.

Buona fortuna e buona autostima a tutti!

Leggi pure: Come riprendere gli studi universitari dopo molti anni
73   13/12/2018

Altre notizie