2015: le novità più importanti nel settore della formazione/educazione.

Le principali novità del 2015 riguardanti il settore della formazione/educazione si trovano nel testo firmato dal Presidente della Repubblica e pubblicato in Gazzetta Ufficiale, denominato "Buona scuola".

 
Scarica appunti gratis su Docsity
 

Obbiettivo principale che si vuole raggiungere con questa riforma, è il rafforzamento dell'autonomia decisionale di ogni singola scuola la quale, avrà la possibilità di rinnovare ogni tre anni la propria offerta formativa. Ecco di seguito alcuni tra i punti più importanti presenti nel testo di legge.

NIENTE FAVORITISMI: Il dirigente scolastico è tenuto a dichiarare l'assenza di rapporti di parentela e/o affini entro il secondo grado con i docenti iscritti nel proprio ambito territoriale.

ACCETTAZIONE INCARICO: L'incarico si può considerare ufficialmente assegnato solo previa accettazione da parte del docente.

W EDUCAZIONE FISICA: Maggiore attenzione a questa disciplina troppo spesso ingiustamente sottovalutata anche nelle scuole elementari. Coloro che sono in possesso di una specializzazione in scienze motorie possono, a partire dall'anno scolastico 2015/ 2016 occupare il posto di docente presso la scuola primaria.

<p class="p1" style="text-align: center;">

FORMAZIONE DEI DOCENTI: Ogni docente ha a disposizione 500 euro all'anno per tutto ciò che riguarda la sua formazione la quale, deve essere continua e costantemente aggiornata.

BONUS: Un incentivo è sempre cosa utile per svolgere con ancora più entusiasmo il proprio lavoro. Ecco perché la riforma scolastica 2015 ha previsto l'introduzione di un bonus da assegnare ai docenti più meritevoli. A questo proposito sono stati stanziati, per l'anno 2016, 200 milioni di euro.

BANDI SCUOLE INNOVATIVE: è prevista la possibilità di elaborare progetti tesi alla realizzazione di scuole con strutture architettoniche innovative ed all'avanguardia, soprattutto in virtù dell'evoluzione tecnologica a cui questo settore sta andando incontro a ritmo sempre più accelerato.

<p class="p1" style="text-align: center;">

POTENZIAMENTO NELL'INSEGNAMENTO DI TUTTE LE LINGUE EUROPEE: Molta importanza viene data all'italiano, ormai da molti dato per scontato essendo la lingua madre. Valutazione sbagliata dal momento che il numero di ragazzi e giovani adulti incapaci di articolare una frase in quella che dovrebbe essere la loro lingua natale, è in costante aumento. Oltre a ciò particolare attenzione è rivolta anche all'insegnamento delle lingue comunitarie come inglese, tedesco, francese e spagnolo, per una più agevole comunicazione capace di travalicare i confini nazionali.

CYBERBULLISMO E DIPSERSIONE SCOLASTICA: Problemi ormai all'ordine del giorno nei confronti dei quali la scuola e gli insegnanti devono essere pronti a contrastare questa sfida per formare futuri adulti forti e liberi da pericolose problematiche. La scuola, inoltre, dovrà garantire a tutti, anche agli alunni con "bisogni educativi speciali" la possibilità attraverso percorsi personalizzati, di realizzare la più ampia inclusione scolastica.

PRONTO SOCCORSO: La conoscenza delle tecniche di primo soccorso viene promossa in tutti i cicli, scuola primaria, medie e superiori per sviluppare, con gradualità, la conoscenza delle tecniche di soccorso  ed attenuare l'impatto emotivo in situazioni d'emergenza sviluppando la coscienza e la capacità di agire.

Scarica gratis appunti di scienze della formazione
 
Scarica gratis appunti di scienze dell’educazione

Hai letto il nostro articolo Scienze della Formazione/Educazione: 12 appunti che ti salveranno dalla sessione esami ?

Veronica Crescente

4162   20/12/2015

Altre notizie