Universitari a Natale, feste con i suoceri: supplizio o divertimento?

Universitari a Natale, feste con i suoceri: le festività con la famiglia della fidanzata solo un divertimento o un supplizio annunciato?

 

 

Gli universitari a Natale, ma durante le feste in generale sono davvero personaggi atipici: dalla scelta del dove trascorrere le festività al dove tutto è sempre molto complicato, se poi c'è anche una dolce consorte dire no ai suoceri è un vero delitto che non si può compiere, pena la rabbia della fidanzata per i mesi a venire. Da giovane liceale a matricola affermata non si può ovviare alle richieste della propria ragazza di conoscere la sua famiglia, a quanto pare nessuna scusa è valida per rinunciare al pranzo di Natale con i futuri suoceri e famiglia a seguito. Un passo decisivo e molto compromettente che conferma le buone intenzioni nei confronti di un rapporto nato per caso solo qualche mese prima. E anche se la cosa può far paura è anche vero che gli universitari condizionati spesso dall'incoscienza la vivono come un momento divertente oltre che  estremamente imbarazzante. Tra presentazioni varie e chiacchiere inutili il neo universitario si dimena tra una portata e l'altra nel far conoscere i suoi buoni propositi per il futuro, ascoltato da un pubblico apparentemente indifferente e disinteressato.

Vita da universitario, il pranzo di Natale a casa dei suoceri: come ovviare al disagio famigliare? Parlare, parlare parlare...

Zii, cugini, nonni tutti  presenti per mettere a "disagio" il giovane studente che sempre più insistentemente cerca d'argomentare i suoi prossimi esami, progetti e appunti sperando di fare un bella figura soprattutto davanti alla sua ragazza. Parlare, parlare e poi parlare sembra essere l'unico modo per superare l'imbarazzo e apparire una persona seria anche se spesso gli argomenti trattati poco interessano, eppure il giovane universitario solo contro tutti può riuscire a superare un empasse dovuto in nome dell'amore, sempre che la presunta ragazza apprezzi lo sforzo fatto.Inutile dire che il momento più desiderato è il dopo pranzo quando solitamente lo studente viene invitato a visitare la camera della fidanzata, l'unico posto intimo dove possono rimanere da soli e godersi qualche ora insieme. Si perchè in fondo il supplizio suoceri, parenti, pietanze esagerate si accetta in virtù di qualche minuto di passione! Vita da studenti: ma ne varrà davvero la pena? O anche per quest'anno rimandare il faccia a faccia con il papà della fidanzata è l'unica cosa da fare? Si può sempre dire che gli esami sono prossimi e bisogna studiare!

 
Scarica appunti gratis su Docsity
1057   15/12/2015

Altre notizie