Voti universitari: quando accettare e quando rifiutare?

Prendere un bel voto a tutti gli esami universitari è il sogno di ogni studente, ma non tutti i voti universitari sono come vorremmo.

I voti universitari sono importanti se si ha come proposito quello di uscire dall'università con 110 e lode.

Voti universitari da accettare o rifiutare

Non esistono risposte universalmente valide per tutti; ogni studente si ritrova, durante il percorso universitario, in situazioni diverse; ogni studente ha aspettative e obiettivi differenti per cui accettare o rifiutare un 22 o un 18 può essere una possibilità da prendere in considerazione o un’eventualità da non considerare neppure.

Laurearsi con 110 e lode è il sogno di tutti, ma l’attuale contesto economico italiano non consente ai giovani di rimanere nell'università per troppo tempo. Trovare un lavoro appena conseguito il titolo di laurea è l’esigenza che accomuna la maggior parte degli universitari per cui spesso il voto di laurea diventa quasi un dettaglio.

voti universitari

Come comportarsi di fronte ad un voto universitario

In generale prima di rifiutare il voto di un esame scritto o di accettare senza remore un voto basso all’orale è il caso di fare alcune considerazioni.

E' consigliabile accettare un voto all’università quando:

  • se sei avanti con gli anni,
  • sei indietro con gli esami,
  • sei uno studente fuori-corso;
  • se il tuo unico obiettivo è conseguire la laurea a prescindere da quale sarà il tuo voto finale;
  • se si tratta di un esame che già hai dato più volte senza riuscire a superarlo;

E' preferibile rifiutare un voto all’università quando:

  • se sei convinto che il voto non rispecchi la propria preparazione;
  • se sei fiducioso e pensi che al prossimo tentativo possa andare meglio;
  • se sai di non aver dato il massimo in fase di studio della materia e sei sicuro di poterti impegnare di più;
  • se punti al 110 e lode;
  • se hai una buona media e non vuoi assolutamente abbassarla.

Questi sono alcuni punti utili per valutare con maggiore lucidità la possibilità di accettare o meno un voto universitario basso. Però non bisogna fare altro che tenere sempre ben presenti i propri obiettivi e lavorare per raggiungerli seguendo le modalità e le tempistiche che si preferisce.

Leggi pure: Preparazione esami universitari: non commettere questi 5 errori

 
1266   19/11/2018

Altre notizie