Quale certificazione di inglese scegliere?

Quando ci si prepara per lo studio universitario, post-universitario, ma anche per il mondo del lavoro, è importante dimostrare e comunicare chiaramente il proprio livello di inglese.

   

I livelli stabiliti dal Quadro Comune Europeo di Riferimento (Commone European Framework of Reference - CEFR) sono ampiamente riconosciuti da scuole, università e datori di lavoro in tutto il mondo. Gli enti certificatori per la lingua inglese sono tanti e diversi, approvati dal MIUR ed elencati sul loro sito.

Il British Council, l’ente britannico per le relazioni culturali e le opportunità nell'ambito del mondo dell'istruzione, presente a Roma, Milano e Napoli, è centro autorizzato per gli esami Cambridge Assessment English ed è comproprietario di IELTS, la certificazione d’Inglese più popolare e richiesta al mondo, con più di 3 millioni di candidati ogni anno.

Aggiungere l’esame IELTS al proprio CV, può realmente fare la differenza

IELTS, infatti, apre numerose opportunità di vita, studio e lavoro in Italia ma soprattutto all’estero. Globalmente, oltre 10.000 organizzazioni (incluse 3.000 negli USA) riconoscono l’esame IELTS: università ed enti di alta formazione, governi e uffici di immigrazione, aziende e agenzie di lavoro.

Sia gli esami Cambridge Assessment English che IELTS non hanno una data di scadenza ma datori di lavoro o università potrebbero chiedere un riconoscimento recente del vostro livello di inglese. Anche per chi a scuola ha già sostenuto il Cambridge Preliminary o il First o altri esami, può essere utile ottenere una certificazione più recente, che possa dimostrare il livello attuale di inglese. Una certificazione Business, ad esempio, potrebbe essere utile a coloro che stanno affrontando il mondo del lavoro, mentre molti potrebbero avere bisogno di sostenere IELTS tra i 17 e i 25 anni  perché richiesto da università italiane o estere per corsi di laurea, master o specializzazioni.

La preparazione agli esami Cambridge è anche un’occasione per avanzare nella conoscenza dell’ inglese step by step, perché è richiesto un approfondimento di tutte le abilità linguistiche fondamentali – reading, writing, speaking e listening – nonché di confrontarsi con situazioni e argomenti reali e adatti alla propria età e livello di inglese.

IELTS è indubbiamente la scelta  appropriata per coloro che mirano a studi universitari in lingua inglese o ad un’università all'estero. Si tratta infatti di un certificato ampiamente riconosciuto che comprova l’abilità del candidato nell'uso della lingua in situazioni di studio. Importante sottolineare che molte università del Regno Unito o degli Stati Uniti richiedono certificazioni conseguite recentemente, spesso non antecedenti a due anni dalla data in cui si invia l’application. Si consiglia sempre di verificare con le singole università i criteri di accesso.

Come prepararsi per gli esami?

Si possono sostenere tutti gli esami proposti dal British Council sia da privatisti sia seguendo uno dei tanti corsi di preparazione ad IELTS e agli Esami Cambridge Assessment organizzati tutto l’anno nelle sedi del British Council a Roma, Milano e Napoli

Sono moltissime, inoltre, le risorse online, molte delle quali gratuite per chi si iscrive all’esame. Il sito Take IELTS propone tantissime risorse pensate proprio per coloro che desiderano prepararsi in aunonomia per IELTS, così come tanti consigli e materiali sono disponibili per gli esami di Cambridge Assessment English.

Il sito del British Council www.britishcouncil.it può esserti di aiuto, così come anche i team di Milano, Napoli e Roma.

1392   02/10/2018

Altre notizie