Petronio , Appunti di Latino
fiamma11
fiamma11

Petronio , Appunti di Latino

2 pagine
1Numero di download
349Numero di visite
Descrizione
riassunti vita, opere e pensiero di petronio
20 punti
Punti download necessari per scaricare
questo documento
Scarica il documento
Anteprima2 pagine / 2

PETRONIO:

Del satyricon non si sa quasi nulla, si sa che a lungo fu inibita la sua divulgazione e che successivamente esercitò una grande influenza nello sviluppo del romanzo in europa. Di quest'opera si sa poco e niente, ma più certo è l'attribuzione e la datazione. Attribuzione: Si pensa che sia un opera di un certo Petronius arbiter che la maggior parte degli interpreti tendono ad identificarlo con un cortigiano di Nerone ritratto da Tacito negli annales. (era un console che si suicido sotto l'ordine dell'imperatore). Non si sa però se Petronio scrisse altre opere, si hanno solo alcuni suoi frammenti. Datazione: Si ritiene che l'opera sia stata composta nel periodo Neroniano dal momento che tutte le allusioni ai personaggi, alle vicende, ai presupposti sociali prensentati, rispecchiano perfettamente il tempo. Si pensa però che la narrazione possa anche essere leggermente anteriore.

cosa ci è rimasto del libro: di quest'opera ci è rimasto ben poco, infatti abbiamo solamente il libro XV e piccoli frammenti del XIV e XVI. Inoltre quel poco che abbiamo fu spesso, nel tempo, mutilato e modificato. sappiamo che il libri fossero 14 ma dopo la cena di trimalchione non sappiamo quanto si estendessero ancora. la trama è solo parzialmente ricostruibile e il finale non è ipotizzabile. Titolo: satyricon: gen neutro plur. composto da satyri( satiri: figure mitologiche) e -icus ( che caratterizza i titoli di molti romanzi greci).

5) GENERE DELL'OPERA

Non è possibile inserire l'opera di petronio all'interno di una categoria precisa. poichè sia la trama e la forma( narrazione spesso interrotta da parti in prosa narrate da personaggi o da commenti fatti dall'autore) sono complesse e hanno aspetti molto diversi fra loro. si può dire pero che si rifa per alcuni aspetti al romanzo antico e per altri alla satira menippea. -al romanzo antico perchè presenta una struttura narrativa simile e per la presenza di un unico narratore, a sfavore sono pero la ricchezza e la diversità dei contenuti come ad esempio : il fatto che i protagonisti non sono una coppia di innamorati fedeli ma di amanti, perche l'amore tende al sesso e non è idealizzato, e perche encolpio è un antieroe decisamente amorale.

-alla satira menippea: grazie all'alternanza di prosa e versi, per lo scarto fra un registro stilistico basso ed uno alto no: perche il testo è molto lungo, manca l'attacco personale, Perche l'inserto poetico diventa un modo per interpretare i fatti. assomiglia molto all'Apokolokyntosis di seneca (che si ispiro a Menippo di gadara) questo tipo di satira si pensa pero fosse un genere molto aperto senza delle caratteristiche precise. è Possibile che Petronio guardi a questo genere per la mescolanza degli stili, il prosimetro e la struttura narrativa ablocchi ma non sembra appartenere a questo stile, anche perche la satira di seneca si rivolgeva ad una persona e situazione particolare.

ORIGINALITà: Il carattere piu evidente di quest'opera è il realismo. Infatti pur avendo una storia da raccontare l'opera si concentra anche nel descrivere luoghi e situazioni perfettamente affini alla realtà( riti, scuola retorica, pinacoteca) e non poste fuori dal tempo.

Questo realismo si contrappone prepotentemente al sublime letterario, infatti nonostante vengano narrati avvenimenti e situazioni che richiamano l'epica classica e i grandi miti eroici, viene anche raccontato come a questi si oppongano gli istinti umani come la ricerca del denaro, sesso e cibo, temi assai più bassi e realistici. Il realismo emerge anche nel confronto con la satira, mentre infatti il tipico poeta satirico si concentra su personaggi (aventi schemi fissi) che critica e guarda attraverso un suo ideale personale, petronio satirizza la satira, egli infatti lascia il compito di fare la morale a personaggi che non ne avrebbero alcun diritto. esprimendo cosi il suo parere secondo il quale i personaggi che fanno la morale non sono per nulla superiori agli altri.

PETRONIO E IL ROMANZO GRECO:

Si potrebbe considerare il Satyricon come una parodia del romanzo greco e più in particolare dell'Odissea, vista sopratutto la descrizione di Encolpio, antieroe mitomane sempre pronto ad immedesimarsi nei grandi eroi del mito. es quando come Achille, si reca sulla riva del mare a piangere o quando si ritrovaa fare i conti con il dio irato Priapo e si paragona ad ulisse ed alle sue peripezie con il dio Poseidone. (priapo dio rurale del sesso molto diverso dalle divinità omeriche) <- parodia sembra inoltre prendere in giro il romanzo greco d'amore, in cui il sentimento amoroso veniva idealizzato. Nel satyricon invece l'amore tende al sesso e si capovolge da ogni punto di vista, npn c'è spazio per la castità, il protagonista che preferisce adirittura il genere maschile prova ogni genere di esperienza che per lo piu delle volte sono comiche. MANCA UNA PAGINAAAA

non sono stati rilasciati commenti