Docsity
Docsity

Prepara i tuoi esami
Prepara i tuoi esami

Studia grazie alle numerose risorse presenti su Docsity


Ottieni i punti per scaricare
Ottieni i punti per scaricare

Guadagna punti aiutando altri studenti oppure acquistali con un piano Premium


Guide e consigli
Guide e consigli

Relazione di chimica sul legame ionico e covalente, Esercizi di Chimica

Obiettivo: osservare la diversa elettronegatività nei diversi composti, confrontare questa proprietà con il raggio ionico e il comportamento che questi composti hanno nell'acqua.

Tipologia: Esercizi

2021/2022

In vendita dal 07/07/2024

matteo-scattolini
matteo-scattolini 🇮🇹

21 documenti

1 / 4

Toggle sidebar

Documenti correlati


Anteprima parziale del testo

Scarica Relazione di chimica sul legame ionico e covalente e più Esercizi in PDF di Chimica solo su Docsity! LEGAME IONICO E COVALENTE RICHIAMI TEORICI Il carattere covalente di un legame aumenta con il diminuire della differenza di elettronegatività. Aumentando il carattere covalente l'anione alogenuro diviene più polarizzabile. Se si considera un anione monoatomico vicino ad un catione possiamo osservare che l'attrazione operata dalla carica positiva del catione produce una deformazione della nube elettronica dell'anione, gli elettroni di legame tendono a portarsi verso il catione. Maggiore è la deformazione e maggiore sarà il carattere covalente del legame. Catione Anione Questa capacità da parte dei cationi di produrre le deformazioni degli anioni è detta potere polarizzante. I cationi con maggior potere polarizzante sono quelli più piccoli e dotati di densità di carica elevata (es Al3+ > di Na+). Carica maggiore e raggio ionico minore = densità di carica elevata Tra gli anioni più polarizzabili vi sono quelli a grande dimensione (es. I-) in quanto il nucleo esercita una minore influenza sugli elettroni più esterni che riescono a creare facilmente dipoli istantanei. Per questo i composti formati da cationi piccoli ad elevata carica ed anioni grandi presentano legame ad elevato carattere covalente. Nell'esperimento si prendono in esame gli alogenuri dell'argento (uguale catione, diverso anione) prodotti dalle reazioni chimiche. OBIETTIVO: osservare la diversa elettronegatività nei diversi composti, confrontare questa proprietà con il raggio ionico e il comportamento che questi composti hanno nell'acqua. MATERIALI E STRUMENTI ● soluzione di nitrato d'argento 0,1 M (AgNO3) ● cloruro di sodio (NaCl) - solido in polvere ● ioduro di potassio (KI) – solido in polvere ● fluoruro di calcio (CaF2) – solido in polvere ● acqua distillata ● 6 provette e portaprovette ● nastro per numerare le provette ● pipetta (portata 1 ml, sensibilità 0,1 ml) ● cilindro 10 ml PROCEDIMENTO PRIMA FASE: 1. Si preparano 6 provette contenenti ciascuna 4 ml di acqua distillata 2. Numerare le provette da 1 a 6 3. Nelle prime 3 provette aggiungere 1 ml di soluzione 0,1 M (AgNO3) 4. Nella provetta 4 aggiungere all'acqua una spatola di NaCl 5. Nella provetta 5 aggiungere all'acqua una spatola di KI 6. Nella provetta 6 aggiungere all'acqua una spatola di CaF2 7. Agitare le provette (da 4 a 6) fino a completa soluzione SECONDA FASE: 1. Versare la soluzione 4 nella provetta 1 2. Versare la soluzione 5 nella provetta 2 3. Versare la soluzione 6 nella provetta 3 Avvengono le rispettive reazioni chimiche di doppio scambio: PROVETTA 1: AgNO3 (aq) + NaCl (aq) → NaNO3 (aq) + AgCl (↓ media) PROVETTA 2: AgNO3 (aq) + KI (aq) → KNO3 (aq) + AgI ↓ (forte) PROVETTA 3: 2AgNO3 (aq) + CaF2 (aq) → Ca(NO3)2 (aq) + 2AgF (aq) Raccogli i dati nella tabella seguente: Per la solubilità indicare il colore. Più intenso è il colore e maggiore è la formazione del precipitato che indica una minore solubilità Raggio ionico catione Raggio ionico anione Differenza di elettronegatività Solubilità in acqua Tipo di legame AgF 1,26 Å 1,36 Å 2,05 trasparente 3 ionico AgCl 1,26 Å 1,81 Å 1,23 bianco 2 covalente polare forte AgI 1,26 Å 2,16 Å 0,73 Giallo/verde 1 covalente polare debole ANALISI DEI RISULTATI – 1) La densità di carica dell'argento è uguale nei tre composti? Sì. Secondo te è maggiore o minore rispetto a quella che avrebbe per esempio lo ione Au+? Perchè? Minore perché Au+ ha raggio ionico maggiore (1,37 Å). 2) Tra i tre alogenuri chi è più facilmente polarizzabile? Perchè? La polarizzabilità rappresenta la tendenza di una distribuzione di carica elettrica a modificare la sua posizione originaria per l'effetto di un campo elettrico esterno. Lo ioduro è l’alogenuro più facilmente polarizzabile, in quanto la distanza tra l’atomo e gli elettroni è maggiore. 3) Chi tra i tre alogenuri ha maggiore densità di carica? Perchè? Il fluoruro ha maggiore densità di carica in quanto la distanza tra l’atomo di argento e gli
Docsity logo


Copyright © 2024 Ladybird Srl - Via Leonardo da Vinci 16, 10126, Torino, Italy - VAT 10816460017 - All rights reserved