Slides Ragioneria Parte III.ppt, Appunti di Ragioneria. Università di Roma La Sapienza
artu91
artu919 marzo 2012

Slides Ragioneria Parte III.ppt, Appunti di Ragioneria. Università di Roma La Sapienza

PDF (269 KB)
58 pagine
14Numero di download
1000+Numero di visite
100%su 1 votiNumero di voti
Descrizione
Slide di Ragioneria
20punti
Punti download necessari per scaricare
questo documento
Scarica il documento
Anteprima3 pagine / 58
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 58 totali
Scarica il documento
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 58 totali
Scarica il documento
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 58 totali
Scarica il documento
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 58 totali
Scarica il documento
Ragioneria Parte III.ppt

Simone Terzani Il bilancio di esercizio

IL CONTO ECONOMICO

2

La rappresentazione del reddito: il Conto Economico

A) Valore della produzione (Ricavi ± Δ Rimanenze PF) B) Costi della produzione (Costi ± Δ Rimanenze MP, Merci) Differenza (A-B) C) ± Proventi e oneri finanziari D) ± Rettifiche di valore attività finanziarie E) ± Proventi e oneri straordinari Risultato ante imposte - Imposte sul reddito Utile (Perdita) netto d’esercizio

2 Simone Terzani 12-12-2011

3

3

•  forma scalare – risultati intermedi

•  principio della natura delle poste

Il Conto Economico: aspetti generali

Simone Terzani 12-12-2011

4

  Lo schema ha struttura obbligatoria   E’ vietata la compensazione delle poste, con

l’eccezione della variazione delle rimanenze   Per ogni posta deve essere indicato l’importo

dell’anno precedente nel rispetto del principio generale della comparabilità

  Le poste con valore uguale a zero possono non essere riportate purché non presentino importi nell’esercizio precedente

Il Conto Economico: le caratteristiche

Simone Terzani 12-12-2011

5

5

A) Valore della produzione 1. Ricavi delle vendite e delle prestazioni

2. Variazione delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e finiti

3. Variazione dei lavori in corso su ordinazione

4. Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni

5. Altri ricavi e proventi, con separata indicazione dei contributi in conto esercizio

Il Conto Economico: contenuto

Simone Terzani 12-12-2011

6

6

B)  Costi della produzione 6.  Per materie prime, sussidiare e di consumo 7.  Per servizi 8.  Per godimenti di beni di terzi 9.  Per il personale

a)  Salari e stipendi b)  Oneri sociali c)  Trattamento di fine rapporto d)  Trattamento di quiescenza e simili e)  Altri costi

Il Conto Economico: contenuto

Simone Terzani 12-12-2011

7

7

B)  Costi della produzione 10.  Ammortamenti e svalutazioni

a)  A. immobilizzazioni immateriali b)  A. immobilizzazioni materiali c)  Altre svalutazioni delle immobilizzazioni d)  Svalutazione crediti attivo circolante, disponibilità

11.  Variazione rimanenze MP, SS, Con., Merci 12.  Accantonamento per rischi 13.  Altri accantonamenti 14.  Oneri diversi di gestione

Il Conto Economico: contenuto

Simone Terzani 12-12-2011

8

8

A)  Valore della produzione

B)  Costi della produzione

___________________________

DIFFERENZA (A - B)

Il Conto Economico: contenuto

Simone Terzani 12-12-2011

9

9

C)  Proventi e oneri finanziari 15. Proventi da partecipazioni, con separata

indicazione di quelli relativi a imprese controllate e collegate

16. Altri proventi finanziari a)  Da crediti iscritti nelle immobilizzazioni b)  Da titoli immobilizzati non partecipazioni c)  Da titoli non immobilizzati e non partecipazioni d)  Proventi diversi

17. Interessi e altri oneri finanziari 17bis. Utili e perdite su cambi

Il Conto Economico: contenuto

Simone Terzani 12-12-2011

10

10

C 15) Proventi da partecipazione racchiude:

  quote di dividendi, con separata indicazione di quelli relativi ad imprese controllate e collegate

  ricavi di vendita dei diritti d’opzione

Il Conto Economico: contenuto

Simone Terzani 12-12-2011

11

11

D)  Rettifiche di valore di attività finanziarie 18. Rivalutazioni

a)  Di partecipazioni b)  Di altre immobilizzazioni finanziarie c)  Di titoli non immobilizzati e non partecipazioni

19. Svalutazioni a)  Di partecipazioni b)  Di altre immobilizzazioni finanziarie c)  Di titoli non immobilizzati e non partecipazioni

Il Conto Economico: contenuto

Simone Terzani 12-12-2011

12

12

E)  Proventi e oneri straordinari

20. Proventi, con separata indicazione delle plusvalenze non iscritte in A5

21. Oneri, con separata indicazione delle minusvalenze non iscritte in B14 e imposte relative anni precedenti

Il Conto Economico: contenuto

Simone Terzani 12-12-2011

13

13

C) Proventi e oneri finanziari

D) Rettifiche di valore di attività finanziarie

E) Proventi e oneri straordinari _______________________________ (A - B) ± C ± D ± E = Risultato ante imposte (-) Imposte sul reddito (correnti, differite, anticipate) _______________________________ Utile (perdita) dell’esercizio

Il Conto Economico: contenuto

Simone Terzani 12-12-2011

14

A) Valore della produzione

1) ricavi delle vendite e delle prestazioni; 2) Variazioni delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e finiti; 3) Variazione dei lavori in corso su ordinazione; 4) Incrementi di immobilizzazioni per lavori interni; 5) Altri ricavi e proventi; B) Costi della produzione: 6) Per materie prime, sussidiarie, di consumo e merci; 7) Per servizi; 8) Per godimento di beni di terzi; 9) Per il personale; 10) Ammortamenti e svalutazioni; 11) Variazioni delle rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci; 12) Accantonamenti per rischi; 13) Altri accantonamenti; 14) Oneri diversi di gestione. Differenza tra valori e costi della produzione (A-B) C) Proventi ed oneri finanziari: 15) Proventi da partecipazioni con separata indicazione di quelli relativi ad imprese controllate e collegate 16) Altri proventi finanziari 17) Interessi ed altri oneri finanziari, con separata indicazione di quelli verso imprese controllate e collegate e verso controllanti; 17 bis) Utili e perdite su cambi. D) Rettifiche di valore di attività finanziarie: 18) Rivalutazioni; 19) Svalutazioni. E) Proventi ed oneri straordinari: 20) Proventi, con separata indicazione delle plusvalenze da alienazioni i cui ricavi non sono iscrivibili al n.5) 21) Oneri, con separata indicazione delle minusvalenze da alienazioni, i cui effetti contabili non sono iscrivibili al n.14) e delle imposte relative ad esercizi precedenti Risultato prima delle imposte (A-B+/-C+/-D+/-E) 22) Imposte sul reddito di esercizio, correnti, differite e anticipate. 23) Utile (perdita) dell’esercizio.

Area operativa

Area finanziaria

Area straordinaria

Le diverse aree della gestione

15

•  i ricavi ed i costi che vanno iscritti al netto di sconti, abbuoni, resi, premi e imposte

•  operazioni con l’estero, al cambio alla data dell’operazione

15

Il Conto economico ulteriori indicazioni (art. 2425-bis)

Simone Terzani 12-12-2011

Simone Terzani Il bilancio di esercizio

LA NOTA INTEGRATIVA

17

La Nota integrativa

Terza colonna fondamentale di un “quadro fedele di bilancio” è la

NOTA INTEGRATIVA

Essa è centrale per decifrare le

convenzioni e l’ermetismo del linguaggio contabile

Simone Terzani 12-12-2011

18

La Nota integrativa

 Nel corso degli anni, con le crescenti esigenze informative derivanti dal mercato, i documenti di informazione integrativa hanno assunto un’importanza sempre maggiore

 Il bilancio è, ad oggi, costituito da un sistema di documenti, tutti di uguale importanza (Stato patrimoniale, Conto economico e Nota integrativa o Note al bilancio)

Simone Terzani 12-12-2011

19

La Nota integrativa

  In quest’ottica la Nota integrativa svolge una triplice funzione:   descrittiva: illustra le poste di bilancio   informativa: fornisce informazioni non presenti nei prospetti

contabili   esplicativa: esplicita le assunzioni sulle quali si basano le

valutazioni   Tenuto conto del ruolo della prassi contabile ed evitando

eccessi di informativa, la Nota integrativa svolge appieno la sua funzione se garantisce:   completezza dell’informazione e sua utilità   significatività e rilevanza dell’informazione

Simone Terzani 12-12-2011

20

20

- analisi delle voci di SP e di CE

- illustrazione dei criteri di valutazione seguiti

- motivazione delle deroghe e delle variazioni

- ulteriori notizie integrative

- rischi finanziari (art. 2427-bis)

Il contenuto del documento:

La Nota Integrativa

Simone Terzani 12-12-2011

21

Il contenuto della Nota integrativa

  Diversamente da quanto disciplinato per lo Stato patrimoniale e per il Conto economico, il legislatore non ha previsto uno schema obbligatorio per la Nota integrativa

  Esiste tuttavia un contenuto obbligatorio che può essere suddiviso in 4 parti:   informazioni richieste dall’ art. 2427 C.c.   informazioni richieste da altri articoli del C.c.   informazioni richieste da altre norme di legge sul bilancio

diverse dal C.c.   informazioni comunque necessarie per il “quadro fedele”

Simone Terzani 12-12-2011

22

Il contenuto dell’art. 2427 C.c.

  L’articolo si compone di ben 29 punti che possono essere così raggruppati:   illustrazione dei criteri di valutazione adottati (punto 1)   dettagli relativi alle poste di Stato patrimoniale (punti da 2 a 9)   dettagli relativi alle poste di Conto economico (punti da 10 a 14)   informazioni varie (punti da 15 a 22)

Simone Terzani 12-12-2011

23

I criteri di valutazione adottati

  Il punto 1 richiede un’illustrazione attenta dei criteri di valutazione seguiti

  La presenza di criteri di valutazione determina una forte soggettività nelle scelte di bilancio

  Razionalità ed imparzialità concorrono a rendere attendibili le valutazioni di bilancio

Simone Terzani 12-12-2011

24

Informazioni sulle poste di S.P.

  Movimenti delle immobilizzazioni   Capitalizzazione oneri pluriennali   Variazione delle attività e delle passività   Partecipazioni possedute   Crediti e debiti   Variazione dei cambi   Composizione e movimentazione del P.N.   Conti d’ordine

Simone Terzani 12-12-2011

25

Informazioni sulle poste di C.E.

  Ripartizione dei ricavi per settori ed aree geografiche

  Composizione dei proventi da partecipazione   Composizione della voce oneri finanziari   Componenti straordinari di reddito   Fiscalità differita

Simone Terzani 12-12-2011

commenti (0)
non sono stati rilasciati commenti
scrivi tu il primo!
Questa è solo un'anteprima
3 pagine mostrate su 58 totali
Scarica il documento