tesina sul ruolo del lavoratore nel corso del tempo
pinobauino
pinobauino10 luglio 2016

Questo è un documento Store

messo in vendita da pinobauino

e scaricabile solo a pagamento

tesina sul ruolo del lavoratore nel corso del tempo

DOC (223 KB)
8 pagine
548Numero di visite
Descrizione
ottima tesina sul lavoratore corredata da mappa concettuale materie interessate : lingua inglese , francese , tedesca , filosofia , fisica, storia , diritto
9.99
Prezzo del documento
Scarica il documento

Questo documento è messo in vendita dall'utente pinobauino: potrai scaricarlo in formato digitale subito dopo averlo acquistato! Più dettagli

Anteprima2 pagine / 8

Questa è solo un'anteprima

2 pagine mostrate su 8 totali

Scarica il documento

Questa è solo un'anteprima

2 pagine mostrate su 8 totali

Scarica il documento

Questa è solo un'anteprima

2 pagine mostrate su 8 totali

Scarica il documento

TITOLO : L’EVOLUZIONE DEL RUOLO DEL LAVORATORE NEL CORSO DELLA STORIA

OBIETTIVI : Analizzare l’evoluzione e l’importanza della figura del “ lavoratore” nel corso della storia

CONTENUTI : Analisi :

• filosofia marxista • funzionamento macchina termica • Bienno Rosso ( in Italia) e New Deal • Poesie „ In einer groβen Stadt “ di Detlev von Liliencron e „Augen in der Groβstadt“ di

Kurt Tucholsky • Novelle ”Hard Times„ di Charles Dickens , ”Tess of the d’Urbervilles „ di Thomas Hardy e ” North and south “ di Elizabeth Gaskell • movimento cartista inglese • Romanzi “ Germinal” di Émile Zola e “ Mastro don Gesualdo “ e “ Malavoglia “ di

Giovanni Verga • articoli relativi al lavoro nella nostra costituzione • il lavoro e la globalizzazione

Marx Marx coglie la contrapposizione fra lavoro salariato e capitalista e le sue forme di alienazione . La prima forma di alienazione riguarda , in primo luogo , l’oggetto del lavoro , cioè il prodotto, essendo sottratto ed espropriato al salariato . La seconda si verifica rispetto all’attività svolta dal salariato , in quanto , a causa del lavoro ripetitivo e meccanico , egli diviene subordinato ai tempi della macchina . Perciò il lavoratore si sente strumento dell’attività svolta ed il risultato è che egli” si sente bestia li dove si dovrebbe sentire uomo” . Quindi la terza forma di alienazione è rispetto alla propria essenza che è libertà e creatività . Mentre la quarta è rispetto all’altro poiché le conflittualità si estendono all’interno del genere umano . Inoltre Marx sottolinea che il salario che riceve l’operaio non corrisponde alle ore che vengono effettivamente svolte . Le ore gratuitamente svolte dal salariato costituiscono il “ plus valore” , il quale genera il profitto dell’imprenditore ; questi cercherà di aumentare la produttività a discapito della condizioni di lavoro e di retribuzione dell’operaio. Molto pericolosi sono i disoccupati , in quanto costituiscono il vivaio dal quale l’imprenditore può attingere nei momenti di crisi e di sviluppo . Se l’introduzione della macchina permette di sfruttare il lavoro non-specializzato , ovvero quello dei bambini e delle donne , allo stesso modo , secondo Marx , l’introduzione della macchina decreterà la fine del capitalismo perche

produrrà crisi di sovrapproduzione, licenziamenti e disordini sociali che porteranno all’avvento del comunismo .

New Deal Il crollo della borsa di Wall Street venne causato da una crisi di sovrapproduzione e di numerosi attacchi speculativi . Di conseguenza , numerose banche fallirono e il numero di disoccupati aumentò vertiginosamente . Allo stesso modo , in Europa , a causa della diminuzione del flusso del capitale statunitense , venne adottata una politica deflazionista caratterizzata da tagli alle spese sociali . Perciò . il mondo attraversò una fase di depressione economica risolta in America attraverso massici interventi dello stato in economia attuati dal presidente Roosevelt . Questa fase prese il nome di New Deal ( nuovo corso) e stimolò la competitività , la difesa del mercato interno e numerosi lavori pubblici per risolvere il problema della disoccupazione . Determinanti furono le dottrine elaborate da Keynes che miravano a massici interventi statali in economia .

Le macchine termiche Una macchina termica è un dispositivo che realizza una serie di trasformazioni cicliche . Una macchina termica funziona sulla base del seguente principio : l’acqua contenuta in un serbatoio si trasforma in vapore grazie al calore della sorgente calda . Conseguentemente il vapore sotto pressione spinge i pistoni che , a loro volta , comunicano il movimento alle ruote . Intanto il vapore ritorna liquido in un condensatore raffreddato dalla sorgente fredda e in questo modo il ciclo si chiude e può ricominciare . Questo schema di funzionamento è utilizzato ancora oggi . Ad esempio in una centrale termoelettrica il vapore non serve a muovere dei pistoni , ma fa girare le pale di una turbina , a cui è collegato un alternatore che produce energia elettrica . Quindi anche una centrale termoelettrica è una macchina termica , che lavora tra una sorgente calda(caldaia)n e una sorgente fredda(condensatore) . Una parte del calore assorbito dalla caldaia non si trasforma in energia elettrica , ma viene dissipato nell’ambiente come calore di scarto .

Die deutsche Literatur

In den ersten Jahren des 20.Jahrhunderderts wurden viele technische und wissenschaftlichen Entdeckungen gemacht . Zum Beispiel wurde die Glühlampe 1900 erfunden und Max Planck begründete die Quantenphysik . Die Folge war die Entstehung von Groβstädten . Trotzdem waren die Groβstädte der Ort der Anonymität und der Einsamkeit . Der Expressionismus beeinflusste viele Autoren wie Kurt Tucholsky und Detlev von Liliencron . Kurt Tucholsky schrieb das Gedicht „Augen in der Groβstadt ” . Ein Groβstädter , der viele Gesichter in der Stadt triff , wird vom lyrischen Ich angesprochen . Dieses Gedicht besteht aus drei Strophen und „ vorbei , verweht , nie wieder” ist der Refrain des Gedichtes . Das Pronomen„ du ” bezieht sich auf den Groβstädter. Auβerdem vermittelt das Wort „Menschentrichter ” eine Idee der Gleichgűltigkeit , während der Refrain eine Idee der Vergänglichkeit vermittelt. Auβerdem kann man dieses Gedicht mit dem Bild von G. Grosz vergleichen . Zum Beispiel vermittelt dieses Bild ein Gefühl der Hektik , die im Gedicht herrscht . Viele Gesichter werden dargestellt und im Hintergrund kann man die Gebäude und die Schornsteine bemerken . Der Baum ist das einzige Symbol der Natur . Das Gedicht „ In einer groβen Stadt” wurde von Detlev von Liliencron geschrieben .

Das lyrische Ich hört die Musik von einem Orgeldreher und vergleicht die Hektik der Stadt mit den Wellen des Meers . Außerdem sieht das lyrische Ich das Meer des Nichts , wo die Leichenzüge der Menschen schwimmen . Die Wiederholung des letzten Verses ( „ Das Orgeldreher dreht sein Lied”) ist sehr wichtig , weil sie die Monotonie des Lebens vermittelt . Außerdem stellt die Wiederholung des Pronomens „es ” das Meer dar ; der Wörter „ Blick und Auge ” die Wichtigkeit der Betrachtung dar und des Wortes „Sarg ” den Tod dar . In einer großen Stadt verlieren die Menschen ihre Individualität und Humanität , weil sie anonym werden . Deshalb identifiziert sich das lyrische Ich mit diesen Menschen , die keine Individualität mehr haben.

Mechanized people in “ Coketown” . Coketown takes its name from coke , a fuel made from coal and the pollution that this fuel produces . In this town the workers are depersonalized and considered as “ Hands” because they are not individuals with distinct personalities . Furthermore they have to work without complaint . Thus , this book suggests that this type of industrialisation turns human beings into machines by preventing them from developing their emotions and imaginations . For instance Mr Gradgrind , a teacher , educates children in the ways of fact and considers the workers of his factories as people without emotions who have to be exploited for his self-interests . Moreover the children of his school seem to lack life and imagination , and are untouched by pleasure .

The worlds of agricultural labourers in Tess of the d’Urbervilles This book focuses on the rural workers because the author grew up in this region of the country . Furthermore Thomas Hardy shows us how farming methods changed as a result of the rural depression : workers were usually employed and exploited by land-owning farmers . For instance at the regular “ hiring fairs” labourers were at the mercy of the farmers . Moreover , the central character Tess is used to illustrate the difficulties that people had to go through to find a job. For instance she finds no work at Marlott, and besides the annual harvesting and the work in factories is hard and not suitable for women . Another important theme is that of some social mobility , because Angel tries to help Tess escape from the burden of physical work and become a middle class wife .

North and south In this novel , one of the main character is Margaret Hale , a girl who comes form the southern village of Helstone but she lives in Milton ( an industrialised town in the north of England) because her father , who is a pastor , had to leave his parish in the south of England because of disagreements with the Church’s decision . The town of Milton shows the great differences between the working-class and the middle class. Many workers choose to go on strike to protest for better pay . For example Mr Thornton’s workers begin to go on strike because their boss decides to cut down their wages owing to the pressure of competition coming from America . Unlike Thornton, Margaret promotes dialogue in order to reach a solution . However , the reason for these conflicts is essential the desire for making profit and money . For instance the capital holders want to keep down workers’ wages while workers fight for high wages .

The chartist movement During the Victorian era , one the best known working class movement was that of the Chartists that called for political reforms . It hadn’t an immediate success and obtained gradual reforms . . The word " Chartism" came from a group of coordinated workers called " Working class Men's association " . This movement reached his peak in 1839 when it began to become more aggressive . But it exploited strikes and physical violence and the symbol of this movement was Feargus O'Connor .

Germinal À travers Germinal (1885) Zola décrit la lutte de la classe ouvrière contre la bourgeoise et la naissance des syndicats . Donc Zola ,fidèle aux théories naturalistes , cherche à reproduire la réalité ouvrière par une analyse scientifique . Selon lui , le coupable des misérables conditions de la classe ouvrière c’est la société capitaliste et il croit que les révolutions ouvrières visent à la création d’un monde meilleur( cet aspect est suggéré par le titre parce que Germinal est le nom du moi d’avril du calendrier révolutionnaire ) . De plus , l’originalité du vocabulaire de ce livre est représenté par l’introduction des termes populaires et techniques . L’histoire Etienne Lautier , autodidacte d’inspiration socialiste , accepte de travailler dans une mine et prend pension chez les Maheu , une famille très pauvres . Son travail est dangereux et mal payé et après la décision de la campagne d’exploitation de baisser les salaires , une grève éclate . Etienne , symbole de la lutte de la classe ouvrière , ne réussit pas à contrôler la grève qui devient foule à cause de la faim . Donc elle se donne aux saccages et devient violente . Après , le russe Souvarine inonde la mine en bloquant d’autres mineurs ( Etienne et Catherine ) qui attendent d’être sauvés . Etienne voit Catherine mourir et quitte Montsou pour aller à Paris , où luttera pour ses idées socialistes

Giovanni Verga Zola esercitò un’influenza decisiva su Giovanni Verga , il quale anche grazie all’amicizia con Capuana , decise di aderire al Verismo , abbandonando il movimento della scapigliatura . Questa corrente letteraria è caratterizzata dal Positivismo a causa della ricerca di una verità oggettiva e scientifica ; dal materialismo a causa dell’assimilizzazione del comportamento umano a quello animale e dell’introduzione della selezione naturale e dell’adattamento all’ambiente . Tra il Ciclo dei vinti compare “ Mastro don Gesualdo , il quale incarna la figura dell’arrampicatore sociale , simbolo della nuova borghesia . Però , anche se Gesualdo è simbolo della laboriosità , l’attaccamento alla roba lo obbliga a rinunciare agli affetti ovvero alla sua fedele serva Diodata e ai suoi figli per inseguire il successo sociale . Egli viene toccato dalla “ fiumana del progresso anche se è costretto a vivere nella solitudine , essendo ripudiato dall’ambiente nobiliare . É il trionfo dell’immobilismo sociale e in Verga , a differenza di Manzoni , non esiste la possibilità di redenzione . Infatti il “ pesco non si innesta sull’ulivo” in quanto un comune borghese non può diventare nobile . Inoltre , la novella “ Rosso Malpelo” tratta dalla raccolta “ Vita dei Campi “ affronta il tema del lavoro minorile e la tematica dell’esclusione nei confronti del protagonista a causa dei suoi capelli rossi . In questa novella , quindi , la voce narrante è quella malevole della comunità di contadini e di minatori che perseguita c il protagonista . Comunque , il punto di vista dell’autore finisce per emergere attraverso la regia del racconto , come nei Malavoglia . Infatti in questo romanzo, Verga concentra la sua attenzione sulla religione della famiglia che è possibile rispettare attraverso l’eroismo della rinuncia . Il lavoro , perciò , assume un valore particolare perche contribuisce al benessere famigliare e sottolineare il valore del sacrificio

Biennio rosso L’Italia , come gli altri paesi europei , visse dopo la prima guerra mondiale , un periodo di forti tensioni sociali definito “ biennio rosso” . Questo periodo venne caratterizzato da licenziamenti e disoccupazione di massa e da un’alta inflazione . Inoltre questa crisi toccò le campagne , le quali vennero occupate da parte degli ex-combattenti . Nacquero le “ leghe bianche” di indirizzo cattolico e le “ leghe rosse” di indirizzo socialista con l’obiettivo della socializzazione della terra . Inoltre , le fabbriche vennero occupate e nacquero i “ consigli di fabbrica” ovvero consigli di lavoratori di stampo sovietico . Purtroppo questo periodo venne contraddistinto da una crisi istituzionale a causa dell’introduzione del sistema proporzionale che causò la crisi del partito liberale a favore di quelli del partito socialista e di quello popolare . Inoltre nacquero i “fasci di combattimento”( fasci metafora nell’antica Roma dei littori che portavano fasci di verghe legate , simbolo di imporre pene a chi infrangeva la legge) sostenuti dalla classe imprenditoriale e dai proprietari agrari che intendevano inibire l’espropriazione delle terre da parte delle leghe bianche e rosse . Fondatore di questo movimento fu Benito Mussolini che orientò il suo movimento in chiave antipartitica e antiparlamentare , arruolando gli ex-combattenti . Perciò egli , cercando di acquisire l’appoggio di chi aveva un ruolo determinante nella società , utilizzò la violenza extraparlamentare , che attraverso di spedizioni punitive dette vita al fenomeno dello squadrismo . Durante le elezioni del 1921 , non avendo ottenuto la piena maggioranza, Giolitti si dimise . Nacque il partito comunista italiano , fondato da Gramsci e Bordinga, orientato ad un atteggiamento rivoluzionario a causa dell’adesione alla Terza internazionale e nello stesso periodo nacque il partito fascista il quale orientò la propria politica in chiave conservatrice a difesa dei valori della famiglia e dalla patria . A causa della debolezza del governo Facta , Mussolini indisse la Marcia su Roma che rappresentò un notevole successo per il partito fascista in quanto lo stato d’assedio imposto da Facta non venne controfirmato da Emanuele III che nominò Mussolini nuovo presidente del Consiglio

Lavoro nell’era della globalizzazione Due processi di particolare rilievo in capo lavorativo sono : da una parte la delocalizzazione delle imprese e dell’altro la produzione per l’esportazione . La delocalizzazione che interessa il trasferimento di imprese dai paesi maggiormente industrializzati (paesi del centro) verso quelli con economie piu deboli(paesi della semiperiferia) , offre notevoli vantaggi come : la disponibilità di forza lavoro qualificata e a basso costo ; esenzioni fiscali e l’accesso ai mercati e alle materie prime locali . Allo stesso tempo , molto diffusa è la produzione per l’esportazione che interessa la Cina , la quale è tra i piu grandi paesi in via di sviluppo a produrre per l’esportazione sia per la quantità che per la qualità dei prodotti commerciati . Ma le società cinesi che producono per conto di società estere , per essere tra le più competitive , sono contraddistinte : da condizioni di lavoro terribili a causa di bassi salari in rapporto al costo della vita ; da mancanza di diritti sindacali e carenza di misure per la protezione della salute e della sicurezza . Ad esempio la paga oraria corrisponde all’incirca tredici centesimi al giorno ; le ore lavorative settimanali variano dalle sessanta alle novantasei ore e durante”la stagione nera” , ad esempio , le operarie calzaturiere sono costrette a lavorare in turni di sedici ore al giorno . Completamente assente è qualsiasi forma di previdenza sociale , garanzia contrattuale e in alcuni casi come nella maquiladoras latino-americane le donne sono sottoposte a test di gravidanza e alla stesso tempo sono costrette a farsi iniettare un farmaco

anticoncezionale . Se nei paesi in via di sviluppo , il settore più sviluppato è quello industriale , nei paesi del nord del mondo è invece il settore terziario . Ad esempio la percentuale di persone occupate in agricoltura è diminuita , passando dal 34,7 percento al 9,17 percento negli ultimi cinquant’anni mentre la percentuale di popolazione occupata nei servizi è incrementata passando dal 32,90 percento al 57,60 percento . Inoltre , nei paesi del nord del mondo molto diffuse sono le banche etiche ovvero banche che propongono agli azionisti di investire il loro denaro per ricavare il maggior utile sociale , finanziando attività no profit e diversi tipologie di economia solidale come la cooperazione internazionale e la tutela ambientale . Il commercio equosolidale promuove giustizia sociale e mira a : migliorare le condizioni di vita dei produttori facilitando il loro inserimento nel mercato ; promuove le opportunità di sviluppo per i produttori più svantaggiati ; garantisce condizioni di lavoro che rispettino i diritti dei lavoratori ; preclude il lavoro minorile ;garantisce un giusto guadagno e mira al rispetto dell’ambiente .

Art 1 della costituzione “ L’Italia è una Repubblica democratica , fondata sul lavoro . La sovranità appartiene al popolo , che la esercita nelle forme e nei limiti della costituzione “

Questo articolo assume il ruolo di “ preambolo”in quanto sancisce la forma di governo scelta dal popolo italiano( la Repubblica ) e chiarisce che questa si fonda sul lavoro . Con questo articolo si è voluto sottolineare che alla base della vita collettiva non è stata posta una certa classe sociale rispetto ad un’altra( ad esempio la classe borghese rispetto a quella dei lavoratori) . Purtroppo nel corso del tempo il lavoro manuale è stato considerato un’attività degradante riservata agli ultimi gradini della società ( schiavi o servi) . Ma , la nostra costituzione considera il lavoro come un diritto e dovere di ognuno dal quale dipende la crescita e lo sviluppo sociale del Paese . Perciò come Amintore Fanfani chiarisce “ questo articolo è l’affermazione del dovere di ogni uomo di essere quelle che ciascuno può in proporzione dei talenti naturali , sicché la massima espansione di questa comunità popolare potrà essere raggiunta solo quando ogni uomo avrà realizzato , nella pienezza del suo essere , il massimo contributo alla prosperità in comune “

Art 4 “ La repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo tale diritto . Ogni cittadino ha il dovere di svolgere , secondo le proprie possibilità e la propria scelta , un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale e spirituale della società “ Il principio” tutti i cittadini hanno il dovere al lavoro” è considerato come un “ programma di politica sociale” che mira all’abbattimento del fenomeno della disoccupazione . Però , l’affermazione “ diritto al lavoro” non deve essere intesa come un diritto riservato ad ogni cittadino , ma come un impegno da parte dello Stato nel combattere la disoccupazione . Comunque il lavoro è un diritto, perché la mancanza di lavoro nuoce allo status di libertà ed uguaglianza del cittadino . Infatti , il lavoro assicura la libertà dal bisogno sia in senso materiale che spirituale e intellettuale . Quindi lo stato si pone di garantire , attraverso “ norme sul collocamento” ,l’accesso di ogni individuo all’attività lavorativa . Nella seconda parte , comunque , al diritto al lavoro , si affianca il dovere di lavorare che costituisce un dovere morale e non un obbligo

Art 35 “ La Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni . Cura la formazione e l’elevazione professionale dei lavoratori . Promuove e favorisce gli accordi e le organizzazioni internazionali intesi ad affermare e regolare i diritti del lavoro . Riconosce la libertà di emigrazione , salvo gli obblighi stabiliti dalla legge nell’interesse generale , e tutela il lavoro italiano all’estero” In questo articolo viene esplicitato l’impegno da parte dello stato di rendere effettivo il diritto al lavoro partendo dal principio che “ non può esserci libertà se non è assicurata la giustizia sociale” . Perciò nella prima parte lo stato si impegna a tutelare qualsiasi forma di lavoro senza alcuna distinzione fra lavoro manuale o intellettuale .

Art 36” Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa. La durata massima della giornata lavorativa è stabilita dalla legge. Il lavoratore ha diritto al riposo settimanale e a ferie annuali retribuite, e non può rinunziarvi” Il lavoro è fondamentale perché è un’attività di cui l’individuo non può fare a meno perche si libera dal bisogno e soddisfa le necessità quotidiane . Ma , affinché ciò sia possibile , è necessario che il salario ricevuto dal lavoratore sia in grado di sollevarlo dalle condizioni di disagio e povertà. Perciò un giusto salario dovrebbe garantire al lavoratore e ai suoi famigliari un’esistenza libera e dignitosa . Inoltre il lavoratore dispone del tempo libero per dedicarsi ad attività diversa da quella lavorativa e per avere il tempo di occuparsi dei suoi cari

Smith Secondo A. Smith la ricchezza di una nazione è data dalla sua capacità produttiva e dalla specializzazione del lavoro umano . Quindi bisogna dare un giusto riconoscimento al lavoratore in quanto egli contribuisce al benessere della comunità , immettendo sul mercato un bene di qualità

CONCLUSIONE : Perciò , dopo questa attenta analisi , concludo che la tutela del lavoratore , oltre ad essere un diritto , anche se molto spesso è violato , è vantaggioso ed utile per la comunità in quanto corrisponde al benessere sociale

BIBLIOGRAFIA New Deal : ZEFFIRO CIUFFOLETTI , UMBERTO BALDOCCHI , STEFANO BUCCIARELLI E STEFANO SODI ( 2012) “ Dentro la storia “ volume 3 , paragrafo” Gli Stati Uniti negli anni Venti” da pag 261 a pag 264

Bienno Rosso : ZEFFIRO CIUFFOLETTI , UMBERTO BALDOCCHI , STEFANO BUCCIARELLI E STEFANO SODI ( 2012) “ Dentro la storia “ volume 3 , paragrafo “ Crisi economica e sociale : scioperi e tumulti” da pag 141 a pag 152

„Augen in der groβen Stadt” e „Augen in einer groβen Stadt “ e riferimenti al periodo storico : ”Texte aus der deutschen Literatur „ pag 35-36 , 23 , 33

Il lavoro nell’era della globalizzazione : MANILO DINUCCI (2011) “ Il sistema globale “ , paragrafi “ La produzione per l’esportazione : le zone economiche speciali in Cina e le maquiladoras latino-americane” pag 78 , “ Le condizioni di lavoro nelle fabbriche che producono per l’esportazione pag 78 , “ I cambiamenti nelle forze di lavoro e nella struttura dell’occupazione “ pag 79

Movimento cartista : STEPHEN ROBERTS http://www.bbc.co.uk/history/british/victorians/ chartist_01.shtml

North and south : http://www.angelfire.com/ny4/eamward/nthsth.htm

Tess of the d’Urbervilles e Hard Times : http://www.sparknotes.com/lit/hardtimes/summary.html

http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:NTJ86SayZCkJ:share.dschola.it/itcpascal- giaveno/lingue/inglese/Profssa%2520Mangoni/Classe%25205%255E/Tess%2520of%2520the% 2520D%27Urbervilles%2520plot%2520summary.doc+&cd=3&hl=it&ct=clnk&gl=it

Marx : CIOFFI , LUPPI , VIFORELLI , ZANETTE , BIANCHI , O’BRIEN “ Agorà “ Paragrafi “ il lavoro alienato “ pag 195-196, “ Plus valore assoluto e plus valore relativo “ pag 215

Zola : PIERRE CORTOT , DANIELA MARIN , ELEONORA SALVADORI E DARIA TENTONI “ L’esprit des mots “ paragrafo “ Germinal” pag 138

Le macchine termiche : UGO AMALDI ”Termologia ed onde” paragrafo “ Le macchine termiche”

Verga : ROMANO LUPERINI , PIETRO CATALDI , LIDIA MARCHIANI E VALENTINA TINACCI “ volume tre : dal Naturalismo al Postmoderno tomo primo: dal liberalismo all’imperialismo : Naturalismo e postmoderno e l’età dell’imperialismo : le avanguardie ) Mastro don Gesualdo : paragrafo “ Mastro- don Gesualdo : il titolo , la genesi , la struttura e la trama “ pag 202-203 Rosso Malpelo :paragrafo “ Rosso Malpelo e le altre novelle di Vita dei campi” da pag 171 a pag 176 Malavoglia : capitolo V “ I malavoglia “ da pag 244 a 273

commenti (0)

non sono stati rilasciati commenti

scrivi tu il primo!

Questa è solo un'anteprima

2 pagine mostrate su 8 totali

Scarica il documento